Home page Planetmountain.com

arrowRockarrowItinerariarrowVie di arrampicata

Ecco i records da 1 al 10 dei 15 trovati.

Foto Itinerario Bellezza Area e Gruppo Difficoltà

Compagni dai campi e dalle officine

La via supera la liscia placca centrale della parete con arrampicata artificiale sostenuta (il terzo tiro è attualmente il più difficil ...
Appennino Centrale
Gran Sasso
Gran Sasso, Corno Grande, vetta Occidentale
EX (max VI- e A4)

Diretta Consiglio

Bella e logica la "Diretta Consiglio" sale al centro della parete per fessure con un andamento leggermente ad arco. La roccia è quell ...
Appennino Centrale
Gran Sasso
Gran Sasso d'Italia, Corno Grande, Vetta occidentale
TD, 1 tiro VI- (o A0) e vari tratti V e V+

Forza 17

Pur tra tante vie interessanti, non c’ è storia, “Forza 17”è la più bella, non è la più difficile ...
Appennino Centrale
Gran Sasso
Gran Sasso d'Italia, Pizzo d’Intermesoli, II° Pilastro
ED+, vari pass. VII e 1 pass. A1

Il Vecchiaccio

La via più indicativa di queste pareti è “il Vecchiaccio”, uscendo per il tiro con i chiodi a pressione dell’Aquilotti ...
Appennino Centrale
Gran Sasso
Gran Sasso d'Italia, Corno Piccolo, Seconda Spalla
D+

Inferno con vista

Via che risale più o meno integralmente la turrita e dolomitica cresta che chiude a sinistra  (EST) la grande muraglia della la parete N d ...
Appennino Centrale
Gran Sasso
Pilastro Montevecchi, Monte Camicia
ED-, IV e V, pass. fino al VI, 1 passo VI+

Lotta di classe

Via che alterna arrampicata artificiale e libera impegnativa, protetta in modo tradizionale e in gran parte da attrezzare. Supera gli strapiombi a des ...
Appennino Centrale
Gran Sasso
Corno Piccolo
ED+ (A3 sostenuto e passi in libera fino al VII)

Paretone Express Via Iurisci - D'Amico

La via sale dal basso l’imponente parete Nord-Est della Vetta Orientale, il Paretone, in modo diretto, risalendo logicamente il grande colatoio ...
Appennino Centrale
Gran Sasso
Vetta Orientale del Gran Sasso
ED-, con pass. fino al VI

SUCAI

Una via capolavoro. La facile ma ugualmente di soddisfazione “SUCAI”, una via che risolve la parete prendendo un andamento obliquo da dest ...
Appennino Centrale
Gran Sasso
Gran Sasso d'Italia, Corno Grande, Vetta occidentale
AD+, pass. fino al IV

Senza perdere la tenerezza

La via sale gli strapiombi gialli sotto il “Pancione di Cavalcare” e prosegue per una fessura al limite destro della placconata superiore. ...
Appennino Centrale
Gran Sasso
Gran Sasso d'Italia, Corno Piccolo
EX- (tiro di A3+/A4 [?] e passaggi fino al VI+)

Spigolo a destra della crepa

La via supera lo spigolo evidentissimo accanto ad un profondo ed altrettanto evidente diedrone che solca tutta la parete (“via della Crepa&rdquo ...
Appennino Centrale
Gran Sasso
Gran Sasso d'Italia, Corno Piccolo
TD (tratto VI-)
12  

RICERCA vie d'arrampicata

GRUPPO

Cima

Nome itinerario

Ultimi Commenti
07-08-2020 di Alberto De Giuli
Diedro Fouzigora - Croda da Lago

VIA: Diedro Fouzigora
Linea splendida, scalata di soddisfazione, tecnica e brevi tratti atletici. La roccia nel complesso è veramente buona ma necessita attenzione in qualche tratto. Nell'ultimo tiro dalla sosta siamo saliti dritti seguendo la logica della fessura ( i 3 spit da relazione si vedono comunque), un friend incastrato poco sopra la sosta, un fix (con moschettone abbandonato) e due chiodi prima di una nicchietta gialla e strapiombo, il passo che ho trovato più impegnativo di tutta la salita anche per la qualità della roccia. Materiale 10 rinvii, una serie di friends dal 0.3 al 3 (personalmente ho raddoppiato l'1 rosso).

Primo tiro: 50 metri Secondo / Terzo 30 metri (la sosta del terzo tiro è un chiodo e un fix), quarto tiro 20 metri (1 fix + 1 chiodo). quinto tiro 45 metri, 1 fix di sosta. Le soste a spit e quella manciata di piastrine lungo i tiri non tolgono nulla all'impegno complessivo della salita. Merita una ripetizione!

30-06-2020 di Livio Carollo
Tempi moderni - Marmolada

VIA: Tempi moderni
Domenica 28/06 abbiamo fatto un tentativo su Tempi Moderni (ritirandoci dopo pochi tiri). A metà del primo tiro, nel passaggio da placca a fessura, è evidente un distacco recente di cui non abbiamo trovato evidenza in altre foto in rete. Parlando con Dante al Falier si ipotizza che possa essere avvenuto durante la primavera. Non sappiamo come fosse prima ma l'impressione è che il tiro possa aver guadagnato continuità e (forse) qualcosina in grado (?).

28-06-2020 di Alberto De Giuli
Wolkenreise - Florian Thamer Gedächtnisweg - Cadini di Misurina

VIA: Wolkenreise - Florian Thamer Gedächtnisweg
Via corta ma molto bella, chiodatura sportiva a volte ariosa, direi 6b obbligatorio per divertirsi con tranquillità. Primo tiro continuo e lungo, L4 potrebbe essere bagnato dopo giornate piovose. Arrivati all'ultima sosta in cima, consiglio di calarsi da una sosta a spit e cordini qualche metro più in basso e un po' di metri a sx (faccia a valle, ultima sosta della via 'Aisha guarda il Lago', si vede dalla sosta di fine via), e con la prima calata raggiungere la sosta di L4. Il posto è bello e tranquillo , penso sia difficile trovare altre cordate in giro.Buon divertimento!

12-11-2019 di Santiago Padrós
Via Pilastro Massarotto - Pale di San Martino

VIA: Via Pilastro Massarotto
Incredibile itinerario che nella sua difficoltà, e con una roccia sorprendente, attraversa il Pilastro dello Spiz di Lagunaz con eleganza. Abbiamo trovato difficolta nella individuazione del percorso, infatti già trovare il chiodo dell'inizio non e facile (bisogna salire più di 50 metri a sinistra dei tiri dello zoccolo). Sbagliati 4-5 tiri, e fatta una piccola variante nei tiri 10 e 11, salendo più a sinistra per evitare delle cascatine! Tra l'assenza di protezioni e la continua difficolta della progressione ci a sembrato un itinerario impegnativo. Noi abbiamo usato una serie di friends fino il 3 Camalot, 12 rinvii e 3 chiodi, oltre cordini vari. Insomma 10 ore in parete, soddisfazione nella impresa e i mie più grandi complimenti ai creatori di una via cosi bella, nella valle dei sogni... Ripetuta il 19/09/2019. Santiago Padrós

15-07-2019 di Michele Lucchini
Sperone ovest Via Maffei - Violi - Adamello - Presanella

VIA: Sperone ovest Via Maffei - Violi
Confermo quanto detto da Salvaterra: splendida arrampicata d'altri tempi! Roccia quasi sempre ottima e ambiente mozzafiato. Segnalo una interessante variante aperta nel 2013 con Maurizio Tommasi. La segnalo in quanto permette di evitare l'umido diedro d'attacco e raddrizza la via poichè attacca la cresta fin dal principio e si svolge su roccia molto buona.
1 attaccare il diedrino posto poco a destra del filo di cresta. terminato il diedrino dopo 15m si traversa a sinistra e si sosta in una nicchia (sosta su friend ) IV.
2 si rimonta a sinistra sul filo di cresta e si prosegue per placche fessurate fino sotto ad una pancetta che si supera con l'aiuto di una lama (chiodo lasciato) sosta su cengia da attrezzare IV+.
3 si traversa su una cengia esposta a destra e si prosegue per la cresta III.

03-08-2016 di Giuliana Steccanella
Bastava un Piumino - Dolomiti di Brenta

VIA: Bastava un Piumino
Dopo aver sentito che Andrea Simonini e Gianluca Bellamoli hanno aperto una nuova via in Ambiez, decidiamo di andare a ripeterla. Così il 26 Luglio siamo alla base del Pilastro Canino identificato dagli apritori con una linea molto logica, una via dall'aspetto alpinistico lungo diedri/fessure con roccia buona e le soste rese sicure con gli spit. A parte il primo tiro con roccia delicata poi gli altri tiri che si susseguono sono tutti buoni, fessure da proteggere con friends fino al n.5. Ci accorgiamo che la è la prima ripetizione con Sergio Coltri, fieri della nostra età… in barba ai 3 giovanotti! Cogliere l'attimo!! Una via che consiglio da fare anche quando il tempo è incerto, in mezza giornata si riesce a portare a casa qualcosa nel sacco! Và comunque il merito agli apritori Andrea Simonini e Gianluca Bellamoli, grazie a voi per questo piccolo capolavoro. Giuliana Steccanella

01-08-2016 di Michele Lucchini
Bastava un Piumino - Dolomiti di Brenta

VIA: Bastava un Piumino
Seconda ripetizione con Tommy Marchesini e Tommy Dezuani 30/07/2016- la prima ce l'hanno soffiata due giorni prima Sergio Coltri e Giuliana Steccanella, mannaggia ;). Ma vabbè, prima on-sight per i due Tommasi. Baggianate a parte la via merita davvero, molto old-school: tutta diedri e fessure. Ci siamo ritrovati con i gradi proposti,e la via è ben attrezzata. 2 appunti sui tiri: lo zoccolo è facile ma bello smarso. il pilastro del secondo pare abbia deciso di stare lì. Terzo stupendo. Il quarto è il fessurone: arrivare agli spit non è banale ma ci si protegge con il 4 e il 5. ll quinto stupendo. ultimo: boulder duro di placca ma ben chiodato. roccia ottima ancora un attimo da ripulire, ma poca roba. Compliments ad Andrein e il Gian!!!!

07-03-2016 di oscar meloni
Vento di passioni - Valle del Sarca

VIA: Vento di passioni
Leggo solo oggi la replica l mio commento sulla via Vento di passioni non mi resta che fare i complimenti ai ripetitori, chissà magari mi verrà voglia di riprovarci! O. Meloni

11-02-2016 di stefano michelazzi
Vento di passioni - Valle del Sarca

VIA: Vento di passioni
Leggo solo ora: ripetuta da C. Migliorini ed A.Tocchini il 22 giugno che hanno pure liberato i pochi passi in artificiale (max.8°).Ne sono rimasti entusiasti. Ripetizioni di cuii sono a conoscenza: Franco Cavallaro e co. il 15 novembre; Gianni Canale e 2 co. il 21 novembre. Entrambe le cordate sono rimaste entusiaste della via. Ora, tutti i gusti son gusti, ma considerare friabili i primi due tiri della via... beh... potrei rispondere come Georges Livanos ma preferisco dire che evidentemente ci sono diverse concezioni sul solido e sul friabile. La fessura "marcia", protetta ottimamente da due spits in sequenza (un po' distanti ma non certo mortali) è al contrario bella solida ma per salirla bisogna superare un run out in placca non facile. Dopo un tiro e mezzo,forse era meglio il silenzio.

12-12-2015 di oscar meloni
Vento di passioni - Valle del Sarca

VIA: Vento di passioni
Il 18 Ottobre 2015 spinti dalla curiosità per una nuova via al Colodri e dal positivo commento degli apritori decidiamo di ripeterla però purtroppo il nostro commento non è ugualmente positivo anzi ci chiediamo che bisogno c'era di una via così su questa parete già satura. La nostra opinione si limita ai primi due tiri di roccia sporca e friabile , nella seconda lunghezza ad un certo punto i chiodi spariscono e si intuisce che la via prosegue per una specie di fessura marcia al che decidiamo di ritirarci delusi. Comunque questa è solo la ns impressione limitata ai primi metri con questo non vogliamo scoraggiare eventuali altri ripetitori ma solo prepararli a cosa potrebbero andare incontro.

Planetmountain.com logo
Planetmountain.com è continuamente aggiornato: news, itinerari di trekking, arrampicata, alpinismo, freeride, sci alpinismo, snowboard e arrampicata su ghiaccio su tutte le montagne del mondo. Contiene, inoltre, informazioni tecniche sui materiali, recensioni di libri e video, consigli degli esperti, fotografie, interviste ai protagonisti e report di competizioni.
NEWSLETTER

Iscriviti per ricevere la newsletter settimanale con tutte le novità di planetmountain.com

MERCATINO
Ultimi commenti Rock