Home page Planetmountain.com
Cinema e montagna sono i protagonisti assoluti del Cervino CineMountain 2021, un’edizione mai così ricca di film, appuntamenti e ospiti. Catherine Destivelle, Antoine Le Menestrel, Hervé Barmasse, Angelika Rainer e Nives Meroi, Alessia Zecchini, il funambolo Nathan Paulin, Luca Mercalli, Marcello Fois, Paolo Cognetti, Nicolò Bongiorno, i paraclimber Simone Salvagnin e Urko Carmona Barandiaran, e tanti altri saliranno sul palco del festival.
Fotografia di Cervino CineMountain
Antoine Le Menestrel
Fotografia di Cervino Cinemountain 2021
Nives Meroi in vetta al K2 raggiunta con Romano Benet nel 2006
Fotografia di arch. N. Meroi - R. Benet
Catherine Destivelle su Courage Fuyons a Buoux
Fotografia di Cervino Cinemountain 2021

Cervino Cinemountain: al via la XXIV edizione

di

Domani, sabato 31 luglio alle ore 18:00, nella storica Piazzetta delle Guide di Valtournenche si inaugura il festival del cinema di montagna Cervino Cinemountain con la performance di Antoine Le Menestrel e Michele Mammoliti. Sempre domani Nives Meroi presenterà “Sarabanda ai margini del cielo”, un film interamente girato nei paesaggi della Valtournenche. Tra gli ospiti del festival anche Catherine Destivelle, Hervé Barmasse, Angelika Rainer, Alessia Zecchini, il funambolo Nathan Paulin, Luca Mercalli, Marcello Fois, Paolo Cognetti, Nicolò Bongiorno e i paraclimber Simone Salvagnin e Urko Carmona Barandiaran.

Tutto pronto per la XXIV edizione del Cervino CineMountain, il festival del cinema di montagna più alto d’Europa, che domani alle ore 18:00 prenderà il via nella Piazzetta delle Guide di Valtournenche con l’inaugurazione ufficiale. Paisible, è questo il titolo della performance alla quale darà vita Antoine Le Menestrel, accompagnato dalle note del violoncello di Michele Mammoliti, danzando in verticale tra tetti e balconi della piazzetta. A seguire Nives Meroi, presenterà un progetto che vede protagonisti i paesaggi della Valtournenche, “Sarabanda ai margini del cielo”.

Una bandiera bianca svetterà sui tetti di Valtournenche e nella Piazzetta delle Guide risuonerà il canto struggente di un violoncello. Il sipario sull’edizione 2021 del Fesival si alzerà con le note avvolgenti di Michele Mammoliti che accompagneranno la danza di una bandiera bianca, quella di Antoine Le Menestrel, il poeta dell’arrampicata. Un’unica performance per due artisti che si incontrano in un inno all’esplorazione e alle relazioni che vola altro sopra i confini e le limitazioni del momento attuale. Saranno Nives Meroi e Roberto Bombarda, Communication Manager di Montura sostenitrice del festival, a presentare, al termine della performance, il progetto “Sarabanda ai margini del cielo”, un film interamente girato nei paesaggi della Valtournenche sulle note del musicista Mario Brunello, inseguendo la magia di Bach al cospetto del profilo imponente del Cervino (in collaborazione con Montura, Forte di Bard e Antiruggine).

Quella che prenderà il via a Breuil-Cervinia e Valtournenche dal 31 luglio al 7 agosto è una XXIV edizione da record e non solo per il numero di pellicole in concorso – 51 film selezionati provenienti da 24 Paesi diversi – e le anteprime – 25 tra italiane e mondiali – ma per il fitto calendario di appuntamenti e gli ospiti che animeranno le matinées e le serate durante gli 8 giorni di programmazione. Catherine Destivelle e Antoine Le Menestrel, Hervé Barmasse e Nives Meroi, Angelika Rainer, il funambolo conquistatore di record del mondo Nathan Paulin, la pluriprimatista di immersioni Alessia Zecchini, il meteorologo Luca Mercalli, lo scrittore Marcello Fois: sono solo alcuni dei nomi che arricchiranno il già “affollato” parterre di registi, sceneggiatori e produttori, da Paolo Cognetti a Nicolò Bongiorno, che hanno scelto il Festival per presentare le loro opere cinematografiche.

Ogni anno porta ai piedi del Cervino il meglio della cinematografia di settore assegnando quelli che ormai sono considerati gli Oscar della montagna. Ed è già tutto pronto per quello che sarà un nuovo viaggio ai confini del mondo, tra i popoli, le tradizioni e le culture, ma anche introspettivo, attraverso le singole storie dei protagonisti alla ricerca di loro stessi o delle loro radici, ognuno con il proprio tempo, a volte sospeso nel proprio spazio, fisico e interiore. E poi le grandi imprese alpinistiche, le avventure e le spedizioni nei luoghi più estremi e i grandi temi della più stretta attualità, con al centro la montagna come paradigma di personali sfide quotidiane.

Al centro i grandi temi dell’attualità, dalle Olimpiadi al cambiamento climatico, alla montagna come evasione dallo stato di isolamento, reinterpretati attraverso l’arte, il cinema, la musica, il teatro e le parole dei protagonisti. Tra le novità di quest’anno At 6 o’clock!, una serie di eventi speciali pomeridiani, tra incontri, spettacoli teatrali e proiezioni dedicate al pubblico più giovane.

Oltre a Paolo Cognetti, Nicolò Bongiorno, e Antoine Le Menestrel, anche Eliza Kubarska, Angelika Rasin e tanti registi, sceneggiatori e produttori italiani e stranieri che hanno scelto di essere presenti al festival valdostano per presentare le proprie opere, trasformando il Cervino CineMountain in agorà del cinema, nella quale addetti ai lavori e pubblico si incontrano, si confrontano, si scambiano esperienza e attivano collaborazioni. Un luogo dove il cinema e la montagna si fondono e le idee fermentano.

Come ogni anno saranno tre le categorie in concorso: i Grand Prix des Festivals – Conseil de la Vallée, l’“Oscar del cinema di montagna”, che il Cervino CineMountain assegna alle opere vincitrici dei principali Festival di settore; il Concorso Internazionale, che riunisce le pellicole iscritte selezionate dalle oltre 500 arrivate quest’anno da 69 Paesi diversi; CineMountain Kids, una selezione dei migliori film di animazione che raccontano le storie di montagna “incantate”.

In giuria quest’anno ci saranno la giovane sceneggiatrice, artista visiva e regista Irene Dionisio, vincitrice di numerosi riconoscimenti italiani e internazionali, il vicedirettore di Rai Due Paolo Corsini, esperto di economia e appassionato di montagna che ha condotto "K2 cinquant'anni dopo", seguendo come inviato la spedizione italiana sulla vetta, e Benti Banach, il giornalista buddista membro del comitato di selezione del Dutch Mountain Film Festival, la più importante rassegna olandese dedicata al cinema di montagna.

Il Cervino CineMountain è realizzato con il sostegno di:
Comune di Valtournenche, Regione Autonoma Valle d’Aosta (Consiglio Regionale e Assessorato al Turismo), MIBACT (Ministero dei Beni Culturali, Direzione Generale Cinema), Fondazione CRT, Club Alpino Italiano, Montura, Grivel, SONY Italia.

Info: www.cervinocinemountain.com
FB: @cervinocinemountainfilmfestival
Instagram: cervinocinemountainfestival

 

Condividi questo articolo


NEWS / News correlate:
Cervino CineMountain 2020, Drømmeland vince al festival del cinema di montagna più alto d’Europa
07.08.2020
Cervino CineMountain 2020, Drømmeland vince al festival del cinema di montagna più alto d’Europa
Si è chiusa la XXIII edizione del Cervino CineMountain a Breuil-Cervinia e Valtournenche, Valle d’Aosta. Drømmeland di Joost van der Wiel si aggiudica il prestigioso Grand Prix des Festival. Tanti gli ospiti in questa edizione speciale, da Mauro Corona a Domenico Quirico, da Hans Kammerlander a François Cazzanelli, e ancora Didier Berthod, Antoine Le Menestrel, Anna Torretta, Kurt Diemberger e tanti altri.
Cervino CineMountain 2019, vince A Thousand Girls Like me
11.08.2019
Cervino CineMountain 2019, vince A Thousand Girls Like me
Si chiude la XXII edizione del Cervino CineMountain. 'A thousand girls like me', il film che racconta la difficile battaglia di una ragazza afgana contro le violenze famigliari e le falle nel sistema giudiziario del suo Paese, si aggiudica il Grand Prix des Festival. Tanti gli ospiti che hanno animato questa edizione, da Hervé Barmasse a Erri De Luca, da Nives Meroi a Fausto De Stefani e ancora gli scienziati Michele Freppaz e Maria Sole Bianco, il ricordo del Grande Torino e l’omaggio finale ai 50 anni dall’allunaggio.
Cervino CineMountain Festival 2017
03.08.2017
Cervino CineMountain Festival 2017
Dal 5 al 14 agosto 2017 Cervinia in Valtournenche, Valle d'Aosta, ospita la ventesima edizione del Cervino CineMountain Festival. Quest'anno alla rassegna dedicata al cinema di montagna ospiti speciali come Kurt Diemberger, Maurizio Manolo Zanolla, Hervé Barmasse, Alain Robert, Mira Rai, Renato Pozzetto e Massimo Boldi. Omaggi agli alpinisti Guido Monzino, Walter Bonatti e Ueli Steck.
Cervino Cinemountain 2009, tutti i film premiati
03.08.2009
Cervino Cinemountain 2009, tutti i film premiati
Alla XII. edizione del Cervino CineMountain - Festival Internazionale del Cinema di Montagna Stone Pastures di Donagh Coleman ha vinto il Grand Prix Cervino mentre a Ten, a cameraman’s tale di Guido Perrini è andato il Prix Sportside of the Mountain e a Dolma du bout du monde di Véronique, Anne e Erik Lapied il Grand Prix des Festival. Tra i premiati anche Aria di Davide Carrari (Prix Montagne Passion) e Grozny dreaming di Mario Casella e Fulvio Mariani (Prix Special du Jury).
Cervino Cinemountain al Berhault di Chappaz e Lassablière
04.08.2008
Cervino Cinemountain al Berhault di Chappaz e Lassablière
Si è concluso domenica 4/08 a Breuil-Cervinia e a Valtournenche l'XI° Cervino Cinemountain International Film Festival con l’assegnazione del Grand Prix Cervino Cinemountain a "Berhault" di Gilles Chappaz e Raphaël Lassablière. Nell’articolo lo speciale diario dal Festival di Mario Dalmaviva (alias Viva).
Cervino Cinemountain International Filmfestival
24.07.2007
Cervino Cinemountain International Filmfestival
Dal 25 al 29/07 si svolgerà a Cervinia e Valtournenche (AO) la decima edizione del Cervino Cinemountain International Filmfestival.

CERCA nelle news

AREA

TIPOLOGIA

Ricerca nei testi

Autore

EXPO / Prodotti
EXPO / News dalle Aziende
Planetmountain.com logo
Planetmountain.com è un sito che tratta di arrampicata, alpinismo, trekking, vie ferrate, freeride, sci alpinismo, snowboard, racchette da neve, arrampicata su ghiaccio su tutte le montagne del mondo. Contiene inoltre informazioni tecniche sui materiali, recensioni di libri e video, consigli degli esperti, foto di montagna, competizioni di arrampicata sportiva.
ATTENZIONE
Le indicazioni riportate sono indicative e soggette a cambiamenti dovuti alla natura stessa della montagna. Dato il rischio intrinseco nella pratica di alcune attività trattate, PlanetMountain.com non si assume nessuna responsabilità per l'utilizzo del materiale pubblicato o divulgato.
NEWSLETTER

Iscriviti per ricevere la newsletter settimanale con tutte le novità di planetmountain.com

Ultimi commenti Rock
  • Senza chiedere il permesso
    Ripetuta il 08/10/2021, abbiamo fatto fatica a trovare l’a ...
    2021-10-10 / Santiago Padrós
  • Vino e cioccolato
    Il 16/05/2021 con Diego Toigo abbiamo ripetuto la via, siamo ...
    2021-05-17 / Santiago Padrós
  • Luce del Primo Mattino
    11 marzo 2021 Jacopo Pellizzari e Francesco Salvaterra. Molt ...
    2021-03-12 / Francesco Salvaterra