Home page Planetmountain.com

Fotografia di Giulio Malfer

Fotografia di Giulio Malfer

Fotografia di Giulio Malfer

Fotografia di Giulio Malfer
INFORMAZIONI / informazioni e collegamenti:

Puigblanque ed Eiter al top del XXI Rock Master, un grande Crespi è 2°

di

9//2007 Lo spagnolo Ramon Julian Puigblanque e l’austriaca Angela Eiter hanno vinto il Rock Master 2007 rispettivamente davanti all’italiano Flavio Crespi e al ceco Tomas Mrazek e alla slovena Maja Vidmar e alla spagnola Irati Anda Villanueva

Sono lo spagnolo Ramon Julien Puigblanque e l’austriaca Angela Eiter a vincere il XXI Rock Master in una gara fantastica che ha visto come protagonista assoluto il varesino Flavio Crespi secondo, davvero a meno di un soffio, dalla prima storica vittoria di un italiano nella gara dei campioni dell’arrampicata.

Per la Eiter questo è il 4° Rock Master vinto in 5 partecipazione, un risultato che le fa raggiungere nell’Albo d’oro della manifestazione un mito come François Legrand e la fa avvicinare alla “regina” Lynn Hill, l’unica con 5 vittorie. Per Puigblanque, invece, questo è il 3° Rock Master consecutivo vinto, un risultato che la dice lunga sulla forza del piccolo catalano

E’ stata una gara favolosa come quelle che si vedono davvero raramente. Per patos, colpi di scena, e per le vie bellissime tracciate davvero in maniera superlativa da Leonardo Di Marino e Donato Lella. Uno spettacolo che ha letteralmente conquistato un pubblico fantastico, che non ha mai smesso di incitare gli atleti verso il top. Un top che oggi è stato raggiunto solo dal 26enne catalano Ramon Julian Puigblanque l’unico ad aver completato la via sia nella prova a-vista di ieri sia in quella “lavorata” di oggi.

Un risultato che il 27enne varesino Flavio Crespi s’è visto sfuggire davvero per un niente. Il campione italiano (al top come il catalano ieri) oggi ha solo sfiorato l’ultima presa ma non è riuscito a trattenerla. E’ secondo! Un grande risultato centrato finora solo da Luisa Iovane, nel 1987, e da Cristian Brenna, nel 1997. Ed ora, esattamente dopo 10 anni, anche da Flavio Crespi.

E’ stata una gara fantastica quella di Puigblanque ma lo è stata anche quella di Crespi che, per il nulla di un centimetro in meno, si deve accontentare del 2° posto. “Ci riproverò!” ha affermato Flavio “anche per il fantastico pubblico di Arco che mi ha sostenuto”. Crespi è stato davanti ad atleti formidabili come il “terminator” della Repubblica Ceca Tomas Mrazek (3°), il 17 fenomeno austro-nepalese David Lama (4°) e il basco Patxi Usobiaga (5°). E’ 6°, invece, l’attuale leader della World Cup Lead 2007, l’olandese Jorg Verhoeven. Ed è 7° il mito Luca Zardini, autore di una grande seconda prova che ha visto ancora il 35enne cortinese battersi alla grande con i migliori del mondo.

Angela Eiter dopo la strepitosa rimonta di ieri terminata quasi in catena ha regalato una via lavorata da par suo andando quasi a toccare l’ultima presa. Alle sue spalle la sua grande rivale, la slovena Maija Vidmar, ha parzialmente riscattato la prova a-vista centrando una “quasi catena” e conquistando il 2° posto, suo miglior risultato al Master di Arco. Alle sue spalle la bravissima rivelazione spagnola Irati Anda Villanueva è terza. Mentre Emily Harrington, grande protagonista ieri, è caduta molto in basso scivolando dal 2° al 5° posto finale. Mentre la vicentina Jenny Lavarda, oggi davvero più decisa ha recuperato finendo al 9° posto.

Poi il gran finale del Trofeo Ennio Lattisi ovvero il duello, uno contro uno, tra i primi quattro della classifica maschile e femminile del Rock Master. Il tabellone vedeva alla partenza Angela Eiter contro Mina Markovic mentre Maja Vidmar doveva vedersela con Irati Anda Villanueva, il tutto con una novità: quest’edizione prevedeva un grande lancio a metà via, un plus di impegno che ha reso la gara il più spettacolare duello di sempre. Così - dopo che la Eiter aveva passato il turno battendo la Markovic e la Irati a sorpresa eliminava la Vidmar – è partita una finale davvero da incorniciare con una scatenata Irati Anda che, in un testa a testa bellissimo, bruciava la campionessa Eiter anticipandola sul lancio e poi scappando letteralmente via verso la vittoria. Bellissimo!

Ma è stato bellissimo anche il duello maschile. Con David Lama che ha inventato nel primo turno una corsa di salti e lanci per battere Puigblanque e Mrazek che ha eliminato Crespi. Poi, dopo la finalina che ha visto Puigblanque conquistare il 3° posto su Crespi, Mrazek ha fulminato Lama con una corsa inarrestabile conquistando il suo secondo Trofeo Lattisi consecutivo.

Per un attimo il sogno del primo italiano sul gradino più alto del Rock Master è svanito davvero per meno di un centimetro. Ma è stata davvero una grandissima gara! Di quelle che non si scordano facilmente. Per il grandissimo pubblico (c’erano più di 6000 spettatori al Climbing Stadium) e per lo spettacolo davvero mai così emozionante.

Di questo XXI Rock Master ciò che resterà nella memoria - oltre all’incredibile vittoria mancata di Flavio Crespi - è il ricordo di un evento davvero coinvolgente. Merito del Team Rock Master che rende possibile questo evento e di tutto il pubblico che, anno dopo anno, continua a fare del prato del Climbing Stadium il parterre imperdibile della gara di arrampicata con più fascino e storia del mondo. Davvero impossibile mancare!

Classifica Rock Master 2007 Maschile
1) Ramon Julian Puigblanque (Esp) n. 1981
2) Flavio Crespi (Ita) n. 1980
3) Tomas Mrazek (Cze) n. 1982
4) David Lama (Aut) n. 1990
5) Patxi Usobiaga (Esp) n. 1980
6) Jorg Verhoeven (Ned) n. 1985
7) Luca Zardini (Ita) n. 1972
8) Fabien Dugit (Fra) n. 1984
9) Bindhammer Christian (Ger) n. 1976
10) Felix Neumärker (Ger) n. 1988
11) Sylvain Millet (Fra) n. 1978

Classifica Rock Master 2007 Femminile
1) Angela Eiter (Aut) n. 1986
2) Maja Vidmar (Slo) n. 1985
3) Irati Anda Villanueva (Esp) n. 1982
4) Mina Markovic (Slo) n. 1987
5) Emily Harrington (Usa) n. 1986
6) Sandrine Levet (Fra) n. 1982
7) Nataljia Gros (Slo) n. 1984
8) Barbara Bacher (Aut) n. 1982
9) Jenny Lavarda (Ita) n. 1984
10) Katharina Saurwein (Aut) n. 1987
11) Alexandra Eyer (Sui) n. 1981
12) Charlotte Durif (Fra) n. 1990

Classifica Trofeo Ennio Lattisi maschile
1) Tomas Mrazek (Cze) n. 1982
2) David Lama (Aut) n. 1990
3) Ramon Julian Puigblanque (Esp) n. 1981
4) Flavio Crespi (Ita) n. 1980

Classifica Trofeo Ennio Lattisi femminile
1) Irati Anda Villanueva (Esp) n. 1982
2) Angela Eiter (Aut) n. 1986
3) Maja Vidmar (Slo) n. 1985
4) Mina Markovic (Slo) n. 1987

Condividi questo articolo


CERCA nelle news

AREA

TIPOLOGIA

Ricerca nei testi

Autore

EXPO / Prodotti
EXPO / News dalle Aziende
Planetmountain.com logo
Planetmountain.com è continuamente aggiornato: news, itinerari di trekking, arrampicata, alpinismo, freeride, sci alpinismo, snowboard e arrampicata su ghiaccio su tutte le montagne del mondo. Contiene, inoltre, informazioni tecniche sui materiali, recensioni di libri e video, consigli degli esperti, fotografie, interviste ai protagonisti e report di competizioni.
NEWSLETTER

Iscriviti per ricevere la newsletter settimanale con tutte le novità di planetmountain.com

MERCATINO
Ultimi commenti Ice
  • Distensione
    Via sportiva molto bella, dalla linea logica, in ambiente su ...
    2017-09-14 / Michele Lucchini
  • L'uomo Volante
    Il 10 giugno 2017, insieme all'amico Michele, decidiamo di r ...
    2017-07-12 / Enrico Maioni
  • Gallo George
    Il 16 luglio 2016, invogliati dalla relazione, ci siamo avve ...
    2017-07-12 / Enrico Maioni
  • All-in
    Francesco Salvaterra e Filippo Mosca 27 gennaio 2017, probab ...
    2017-02-02 / Francesco Salvaterra