Home page Planetmountain.com
Il team Gamba in Spalla davanti alla sede Grivel di Courmayeur, con Gioachino Gobbi, Betta Gobbi e Pablo Criado Toca
Fotografia di Romuald Desandré
Il team Gamba in Spalla davanti alla sede Grivel di Courmayeur
Fotografia di Romuald Desandré
'L’emozione più bella? L'incredibile spirito di gruppo che si è andato via via rafforzando. La fortissima capacità di sostenersi, ridendo e soffrendo insieme.' Il team Gamba in Spalla davanti alla sede Grivel di Courmayeur
Fotografia di Romuald Desandré

Gamba in Spalla: 5 atleti disabili conquistano il TotDret da Gressoney a Courmayeur

di

Il pregiudizio sulla disabilità si sconfigge sulle montagne della Valle d'Aosta: Francis Desandré, Fabienne Sava Pelosse, Lino Cianciotto, Massimo Cavenago, Moreno Pesce, 5 atleti amputati hanno affrontato in staffetta il TotDret, l’endurance trail di 130 km che porta da Gressoney a Courmayeur.

Alla partenza dell’endurance trail TotDret 2018 c’era anche una squadra speciale composta da Francis Desandré (Valle d’Aosta), Fabienne Sava Pelosse (Rodano Alpi – Francia), Lino Cianciotto (Sardegna), Massimo Cavenago (Lombardia) e Moreno Pesce (Veneto). Lo scopo del progetto “Gamba in spalla", nato da un’idea di Francis Desandré nel 2015, è di combattere il pregiudizio nei confronti della disabilità e di sensibilizzare tramite l’attività sportiva il recupero psico-fisico di chiunque possa avere problemi legati alla disabilità.

La sera di martedì 11 settembre 2018 gli atleti amputati hanno affrontato i 130 chilometri che separano Gressoney da Courmayeur in staffetta, 10 tappe da percorrere a piedi sui sentieri dell’Alta Via n°1. Di giorno e di notte, con il sole o con la pioggia.

"Questo progetto non sarebbe stato possibile senza la collaborazione con Alessandra Nicoletti e dello staff di VDA Trailers specifica Francis Desandré - durante la prima edizione del 2017 del TotDret ci eravamo fissati come obiettivo il tratto che porta da Gressoney alla base vita di Valtournenche, un percorso di quasi 40 chilometri, proprio con l’idea di testare le mie capacità e di iniziare a porre delle basi per la determinazione di uno standard di categoria da poter sottoporre alle federazioni sportive. Nel 2015 ho lanciato una petizione indirizzata al Ministro delle Politiche Sociali per chiedere l’inserimento del trail running nelle specialità praticabile da atleti diversamente abili, firmata da oltre 47.000 cittadini in appena 3 mesi, della quale dalla consegna in mano al Sottosegretario Luigi Bobba in gennaio 2016 non ho più notizie. Per fortuna gli organizzatori di eventi sportivi hanno visto lungo e deciso di iniziare ad accettare le nostre richieste di partecipazione".

A supporto della staffetta c’era un’altra squadra solidissima, quella degli accompagnatori e un team logistico per il trasferimento delle staffette. "Il team Gamba in spalla non è composto solo dagli atleti amputati - spiega Desandré - ci sono gli accompagnatori che ci permettono di camminare in sicurezza sui sentieri, ci sono gli autisti per portarci sui luoghi dove avvengono i cambi della staffetta, ci sono anche degli operatori video per girare il documentario che utilizzeremo come strumento di sensibilizzazione. Ci sono anche le persone e le imprese che credono nel progetto e hanno deciso di prestarci un veicolo fuoristrada, il gasolio, l’ospitalità e i fondi per sostenere la produzione del documentario, per il quale abbiamo anche lanciato una raccolta fondi online."

Il progetto “Gamba in spalla" gode del supporto di VDA Trailers, della concessionaria Nuova Autolpina di Charvensod, della azienda Pellissier di Verrayes, della Grivel, dall’azienda Contoz Petroli di Nus, dell’azienda Mastro Lara di Saint Christophe e della Mytho Salute di Cagliari.

La raccolta fondi è ospitata dalla piattaforma Produzioni dal Basso
La petizione sulla piattaforma Change: Rendere lo sport veramente accessibile ai disabili
Alcune informazioni sul TotDret: www.tordesgeants.it/it/tot-dret
Biografia atleti: www.gambainspalla.eu
Sponsor: Grivel

Video highlights TotDret2017

Condividi questo articolo


NEWS / News correlate:
Tagliatemi la gamba!
22.09.2017
Tagliatemi la gamba!
Il racconto (da non perdere) della prima salita della Cresta Sud Est di Monte Muru Mannu (Domusnovas) Sardegna, effettuata a giugno da Marco Marrosu e Lino Cianciotto. Di Marco Marrosu.
Tom Belz in cima al Kilimangiaro per crescere oltre se stessi
07.09.2018
Tom Belz in cima al Kilimangiaro per crescere oltre se stessi
Il 9 agosto l’alpinista disabile Tom Belz è salito in cima al Kilimangiaro, la montagna più alta d’Africa, senza una gamba e con le stampelle. Un modo per capire i propri limiti ma soprattutto per incoraggiare altri a spingersi oltre.
Urko Carmona Barandiaran sulla Cima Grande di Lavaredo in Dolomiti
24.07.2016
Urko Carmona Barandiaran sulla Cima Grande di Lavaredo in Dolomiti
In questi giorni il paraclimber spagnolo Urko Carmona Barandiaran ha salito, insieme a Juan Antonio Bellido Ramos, la via Dülfer e poi la via Comici - Dimai alla Cima Grande, Tre Cime di Lavaredo, Dolomiti.
Vanessa François e il Grand Capucin
14.03.2017
Vanessa François e il Grand Capucin
Il video 'Ensemble au Grand Cap' dell'alpinista disabile Vanessa François e la sua salita del Grand Capucin (Monte Bianco) per la via 'L’écho des alpages'.
Arrampicata Boulder: Ronnie Dickson sale Resident Evil 7C+
21.04.2015
Arrampicata Boulder: Ronnie Dickson sale Resident Evil 7C+
Il climber statunitense Ronnie Dickson ha ripetuto il boulder Resident Evil V10/7C+ a Joe's Valley, USA. Dickson è il primo arrampicatore con amputazione sopra il ginocchio a scalare un boulder di questa difficoltà.
Mucrone Days: montagna per 70 atleti speciali nel Biellese
18.10.2016
Mucrone Days: montagna per 70 atleti speciali nel Biellese
Il racconto di Roby Sellone e di Gianni Lanza della seconda edizione dei Mucrone Days, l’evento organizzato il 24 settembre nelle montagne Biellesi per dare a 70 ragazzi con disabilità intellettiva la possibilità di provare la via Ferrata scuola di Oropa e di arrampicare. La testimonianza di Alessandro, un Atleta speciale del gruppo Muoversi Allegramente Onlus, della giornata particolare vissuta con la sua volontaria.
conTatto Verticale: com'è stata la grande prima giornata italiana dell'arrampicata per non vedenti
29.02.2016
conTatto Verticale: com'è stata la grande prima giornata italiana dell'arrampicata per non vedenti
Pietro Dal Prà e Carla Galletti raccontano conTatto Verticale: cosa è successo e cosa succederà dopo la prima giornata italiana dell'arrampicata per non vedenti ospitata il 21 febbraio in nove palestre italiane di arrampicata a Bologna, Bolzano, Firenze, Milano, Reggio Emilia, Roma, Torino, Treviso e Verona, e in una decima, a Genova, posticipata a domenica 13 marzo.

CERCA nelle news

AREA

TIPOLOGIA

Ricerca nei testi

Autore

EXPO / Prodotti
EXPO / News dalle Aziende
Planetmountain.com logo
Planetmountain.com è continuamente aggiornato: news, itinerari di trekking, arrampicata, alpinismo, freeride, sci alpinismo, snowboard e arrampicata su ghiaccio su tutte le montagne del mondo. Contiene, inoltre, informazioni tecniche sui materiali, recensioni di libri e video, consigli degli esperti, fotografie, interviste ai protagonisti e report di competizioni.
NEWSLETTER

Iscriviti per ricevere la newsletter settimanale con tutte le novità di planetmountain.com

MERCATINO
Ultimi commenti Ice
  • Distensione
    Via sportiva molto bella, dalla linea logica, in ambiente su ...
    2017-09-14 / Michele Lucchini
  • L'uomo Volante
    Il 10 giugno 2017, insieme all'amico Michele, decidiamo di r ...
    2017-07-12 / Enrico Maioni
  • Gallo George
    Il 16 luglio 2016, invogliati dalla relazione, ci siamo avve ...
    2017-07-12 / Enrico Maioni
  • All-in
    Francesco Salvaterra e Filippo Mosca 27 gennaio 2017, probab ...
    2017-02-02 / Francesco Salvaterra