Home page Planetmountain.com
Flavio Crespi
Fotografia di Giulio Malfer
Jenny Lavarda
Fotografia di Giulio Malfer
Lucas Preti
Fotografia di Giulio Malfer
INFORMAZIONI / informazioni e collegamenti:
    UFFICIALI DI GARA
    Presidente di Giuria: Clara Cristaudo
    Giudice aggiunto: Gian Paolo Scialpi
    Elaborazione dati: Stefan Bortoli
    Tracciatori: Mario Prinoth e Loris Manzana
    Responsabile organizzativo: Moreno Lavarda
    Organizzazione: X-Fighter - Molvena

    www.veneto.federclimb.it
    www.federclimb.it

Arrampicata: a Crespi, Lavarda e Preti i titoli italiani Lead e Speed

di

Valdagno 27/10/2007. E’ andato come da pronostici il XXIII campionato assoluto di arrampicata sportiva, specialità Lead e Speed, di Valdagno (Vi). A vincere per la sesta volta consecutiva il titolo tricolore della Difficoltà sono Flavio Crespi e Jenny Lavarda. Mentre, per la terza volta in tre anni, è Lucas Preti il campione della velocità e, ancora, Jenny Lavarda fa il bis di titoli centrando (per la sesta volta in sei anni) anche il titolo della più veloce.

Valdagno 27/10/2007. E’ andato come da pronostici il XXIII campionato assoluto di arrampicata sportiva, specialità Lead e Speed, di Valdagno (Vi). A vincere per la sesta volta consecutiva il titolo tricolore della Difficoltà sono Flavio Crespi e Jenny Lavarda. Mentre, per la terza volta in tre anni, è Lucas Preti il campione della velocità e, ancora, Jenny Lavarda fa il bis di titoli centrando (per la sesta volta in sei anni) anche il titolo della più veloce.

E’ rimasto tutto uguale a sempre, dunque? Non proprio. Perché anche se a Valdagno Crespi, Lavarda e Preti hanno ribadito una supremazia indiscussa, bisogna dire che i giochi sul campo non sono stati così scontati, soprattutto nella difficoltà. Con il solito monumentale Luca Zardini (2° alla grande) ma anche con la “novità” di un Gabriele Moroni (3°) che conferma la “nuova” regola che un forte boulderista può essere anche un big nella specialità con la corda (e viceversa). E poi, in campo femminile, l’ennesima conferma di Angelica Rainer che ancora una volta si è proposta come alternativa e “spalla” di Jenny Lavarda, che in tutti questi anni ha sorretto da sola tutto il movimento azzurro femminile della Difficoltà in campo internazionale.

Parlando di futuro poi, va sottolineata l’assenza in questi campionati di parte delle nuove leve. Pensiamo a Manuela Valsecchi, Sara Morandi, Sara Bacer, Cassandra Zampar, Jacopo Larcher, Simone Riva, e gli altri giovani atleti azzurri assenti a Valdagno perché in gara a Linz per le European Youth Series. Insomma, a Valdagno mancava all’appello tutto ciò che rappresenta il futuro e il “cambiamento” per l’arrampicata di gara con il pettorale italiana.

Ma come si diceva, a Valdagno, c’è stata gara vera. Con in campo maschile la bella lotta tra Crespi (l’unico a centrare il top in semifinale) e Zardini. Una battaglia che si è risolta con Crespi che sfiorava il top nella spettacolare via di finale e Zardini, fresco della recente vittoria della Coppa Italia Lead, che lo tallonava da vicino. Mentre, un po’ più sotto, chiudevano la loro corsa Gabriele Moroni davanti ad un Luigi Billoro come non si vedeva da tempo: bello il suo 4° posto. Seguivano tutti gli altri finalisti, filtrati dal duro step inserito a metà dai tracciatori Mario Prinoth e Loris Manzana. Così Nicola De Mattia, dopo una bellissima semifinale che lo vedeva al terzo posto, termina la gara in 5a posizione, Claudio Arigoni è 6°, Donato Lella 7°, Matteo Marini 8°, Alessandro Fiori 9° e Matteo Gambaro 10°.

Jenny Lavarda, dal canto suo, ha fatto sua la gara cogliendo il top sia in semifinale sia nell’ultimo turno. E’ stato questo en plaine che le è valso il 9° titolo italiano della Difficoltà (6° consecutivo): un traguardo che parla da solo della forza della vicentina! In finale, infatti, Jenny ha dovuto condividere il top della via con una bravissima Angelica Rainer che, dopo aver vinto la Coppa Italia 2007, si consacra (di diritto) pretendente ad un posto in nazionale. Alle loro spalle Sara Avoscan centra il terzo gradino del podio davanti a Claudia Battaglia.

Per far l’opera completa e sfatare il detto che nessuno è profeta in patria (l’organizzazione della gara è stato curato dalla Società X-Fighter – Molvena e in particolare dal padre), Jenny Lavarda conquista anche il titolo della velocità davanti a Claudia battaglia ed Eugenia Pistarà. Mentre in campo maschile Lucas Preti conferma la sua forma mondiale e f ail tris di titoli tricolori “bruciando” nell’ordine: Matthias Schmidl e Luca Giupponi.

Ora l’appuntamento per l’arrampicata italiana è per il 22 dicembre a San Martino di Castrozza (Tn) con il campionato italiano assoluto di Boulder. Ma prima ci sono le ultime due tappe della Coppa del Mondo Difficoltà: s’inizia il prossimo week end con la prova di Valence per finire a Kranj il 18/11: Flavio Crespi è ancora in corsa per il podio, ma anche Luca Zardini e Jenny Lavarda possono cogliere delle belle soddisfazioni. In mezzo, il 9/11 c’è la tappa finale della World Cup Boulder a Brno. Insomma, in programma c’è un intenso finale di stagione: da non perdere.


XXIII Campionato Italiano Difficoltà
classifica maschile

1 Flavio CRESPI Fiamme Gialle
2 Luca ZARDINI Carabinieri Selva V.Gardena
3 Gabriele MORONI B-SIDE Torino
4 Luigi BILLORO A.S.P. Padova
5 Nicola DE MATTIA X-Fighter Molvena
6 Claudio ARIGONI Team Gamma Lecco
7 Donato LELLA Sportica Pinerolo
8 Matteo MARINI C.U.S. Torino
9 Alessandro FIORI Caprioli San Vito di Cadore
10 Matteo GAMBARO Sportica Pinerolo
11 Valdo CHILESE Olympic Rock Trieste
12 Luca GIUPPONI Fiamme Oro
12 Alessandro CESANO Sportica Pinerolo
14 Davide ZAVAGNIN El Maneton Schio
15 Luca PASSINI Ragni della Grignetta
16 Giacomo COMINOTTI Team Gamma Lecco
17 Roberto PARISSE El Cap L'Aquila
18 Alessandro CATALANO S.A.S.P. Torino
19 Massimiliano MAURI Team Gamma Lecco
20 Mirto MONACO C.U.S. Catania
21 Stefano GARNERO Sportica Pinerolo
22 Carlo GIULIBERTI S.A.S.P. Torino
23 Andrea PADOAN Olympic Rock Trieste
23 Alessandro MARCHI Yellowstone Faenza
25 Alessandro BIGGI Adrenaline Cornaredo
26 Silvio REFFO X-Fighter Molvena
classifica femminile
1 Jenny LAVARDA Gruppo Sportivo Forestale
2 Angelika RAINER AVS Sektion Meran
3 Sara AVOSCAN Climband Belluno
4 Claudia BATTAGLIA B-SIDE Torino
5 Elena CHIAPPA Sportica Pinerolo
6 Martina FRIGERIO Ragni della Grignetta
7 Elena GHISO Skandere - Mondovì (CN)
8 Eugenia PISTARA' C.U.S. Catania

XXIII Campionato Italiano Velocità
classifica maschile
1 Lucas PRETI Roc Palace Brescia
2 Matthias SCHMIDL AVS Sektion St.Pauls
3 Luca GIUPPONI Fiamme Oro
4 Alessandro MARCHI Yellowstone Faenza
5 Stefano GARNERO Sportica Pinerolo
6 Massimiliano ALIZZIO C.U.S. Catania
7 Luca ZARDINI Carabinieri Selva V.Gardena
classifica
femminile
1 Jenny LAVARDA Gruppo Sportivo Forestale
2 Claudia BATTAGLIA B-SIDE Torino
3 Eugenia PISTARA' C.U.S. Catania

Condividi questo articolo


CERCA nelle news

AREA

TIPOLOGIA

Ricerca nei testi

Autore

EXPO / Prodotti
EXPO / News dalle Aziende
Planetmountain.com logo
Planetmountain.com è continuamente aggiornato: news, itinerari di trekking, arrampicata, alpinismo, freeride, sci alpinismo, snowboard e arrampicata su ghiaccio su tutte le montagne del mondo. Contiene, inoltre, informazioni tecniche sui materiali, recensioni di libri e video, consigli degli esperti, fotografie, interviste ai protagonisti e report di competizioni.
NEWSLETTER

Iscriviti per ricevere la newsletter settimanale con tutte le novità di planetmountain.com

MERCATINO
Ultimi commenti Ice
  • Distensione
    Via sportiva molto bella, dalla linea logica, in ambiente su ...
    2017-09-14 / Michele Lucchini
  • L'uomo Volante
    Il 10 giugno 2017, insieme all'amico Michele, decidiamo di r ...
    2017-07-12 / Enrico Maioni
  • Gallo George
    Il 16 luglio 2016, invogliati dalla relazione, ci siamo avve ...
    2017-07-12 / Enrico Maioni
  • All-in
    Francesco Salvaterra e Filippo Mosca 27 gennaio 2017, probab ...
    2017-02-02 / Francesco Salvaterra