Home page Planetmountain.com
Alessandro Larcher sale in stile greenpoint, ovvero trad, la via d'arrampicata sportiva gradata 8b+ Bombo Balla al Bus de Vela, ottobre 2020
Fotografia di Martin Giovanazzi
Alessandro Larcher sale in stile greenpoint, ovvero trad, la via d'arrampicata sportiva gradata 8b+ Bombo Balla al Bus de Vela, ottobre 2020
Fotografia di Martin Giovanazzi
Alessandro Larcher greenpoint, ovvero trad, su Bombo Balla 8b+ al Bus de Vela, ottobre 2020
Fotografia di Martin Giovanazzi
Alessandro Larcher su Bombo Balla trad al Bus de Vela, ottobre 2020
Fotografia di Martin Giovanazzi

Alessandro Larcher greenpoint su Bombo Balla, 8b+ in stile trad al Bus de Vela

di

Il racconto di Alessandro Larcher che alla falesia del Bus de Vela, sopra Trento, ha salito Bombo Balla in stile greenpoint. In altre parole, la via d’arrampicata sportiva gradata 8b+ è stata salita nell'ottobre del 2020 da Larcher come via d’arrampicata trad.

Ad ottobre, in seguito alla chiusura delle palestre di arrampicata in Italia per la pandemia, non avevo assolutamente la minima voglia di continuare a fare solamente allenamento a secco durante la settimana per poi scalare fuori il weekend.

Vivendo a Trento però, riadattando un po’ gli orari di studio e di allenamento, sono riuscito a trovare un buon escamotage e a tramutare l’allenamento in palestra in allenamento in falesia dato che le falesie nella zona sono molte.

La scelta della location è ricaduta sul Bus de Vela, falesia davvero vicinissima alla città e con un gran numero di vie dure. Lo stile di arrampicata del Bus è molto boulderoso e selettivo e questo era proprio ciò che cercavo.

La prima via che ho deciso di provare è stata Bombo Balla, un 8b+ chiodato da Valerio Ballardini, che avevo tentato senza successo negli anni precedenti. Le sensazioni questa volta sono state ottime fin da subito de in una manciata di tentativi sono riuscito a salire la linea.

A questo punto è successo qualcosa di strano: invece di provare un altro tiro difficile, forse ispirato dalla recente ripetizione di James Pearson di Tribe, ho deciso che volevo pure io provare qualcosa di duro trad e Bombo Balla essendo ricco di buchi e fessure poteva essere il perfetto candidato.

In tutto ciò c’era però un problema di fondo: io non avevo mai posizionato né un friend né un dado fino ad allora, partivo da zero. Ho così deciso di chiedere aiuto a mio padre per imparare ad usare il materiale il modo sicuro e qualche giorno dopo siamo tornati al Bus per vedere se il tiro fosse completamente proteggibile senza usare gli spit. Trovate fortunatamente tutte le protezioni, ho provato a posizionare il materiale seguendo le istruzioni e i consigli di mio padre per poi farci qualche volo sopra in modo da acquistare fiducia nella tenuta dei friends e soprattutto nel fatto che li sapessi posizionare correttamente. La giornata si è poi conclusa con una salita della via in stile pinkpoint (in libera ma con tutte le protezioni già posizionate).

Due giorni dopo siamo tornati in falesia e dopo il riscaldamento e un altro check delle protezioni nei "punti caldi" della via, ho deciso di fare un primo tentativo. La salita posizionando il materiale mentre scalavo è stata fluida e cercando di mantenere i nervi saldi sono riuscito ad arrivare in cima senza cadere. È stata una grandissima soddisfazione personale salire Bombo Balla in stile trad (o meglio greenpoint essendo la via originariamente a spit) non solo per la difficoltà dell’itinerario ma soprattutto per aver scoperto una nuova dimensione dell’arrampicata per me.


Nonostante questa breve esperienza con la scalata trad sono riuscito a comprendere alcuni aspetti di essa come ad esempio quanto influisce l’aspetto mentale: scalare posizionando il materiale rimovibile racchiude in sé la ricerca di un equilibrio tra scalata e tranquillità mentale che se posto a confronto con le normali vie in falesia è amplificato enormemente; devi sapere quello che fai e stare attento a farlo bene, scalando nel mentre su una via difficile in cui anche il lato fisico è pienamente coinvolto. 


Tutto ciò per me ha una bellezza unica e mi ha aperto gli occhi sulle enormi potenzialità che ci sono nel ripetere "on gear" vie liberate in stile sportivo!

Un grazie va a mio padre per l’aiuto, a Martin Giovanazzi per le foto e ai miei sponsors La Sportiva, Petzl e Visit Trentino per il supporto.

di Alessandro Larcher

Condividi questo articolo


NEWS / News correlate:
Jernej Kruder da 8b+ greenpoint a Kotečnik in Slovenia
13.08.2017
Jernej Kruder da 8b+ greenpoint a Kotečnik in Slovenia
Nella falesia di Kotečnik in Slovenia Jernej Kruder has salito in stile greenpoint, senza spit e con protezioni tradizionali, 'Umazana Igra’ una via d’arrampicata sportiva gradata 8b+.
Gondo Crack trad per Jacopo Larcher e Barbara Zangerl
11.04.2017
Gondo Crack trad per Jacopo Larcher e Barbara Zangerl
Intervista a Jacopo Larcher e Barbara Zangerl dopo la prima libera di Gondo Crack nella falesia di Cippo in Svizzera. I due hanno liberato la via in chiave sportiva con gli spit, poi hanno risalito la via senza gli spit e solo con nuts e friends, per dare vita ad una delle vie di arrampicata trad più dure al mondo.
Jacopo Larcher sale Lapoterapia in versione trad a Osso
09.12.2015
Jacopo Larcher sale Lapoterapia in versione trad a Osso
Il climber di Bolzano Jacopo Larcher ha ripetuto Lapoterapia, la via di 8c nella bella falesia di Osso (VB), liberata da Alessandro Manini nel 2012 e adesso salita greenpoint, ovvero senza gli spit in versione trad. Il report e le foto di Riky Felderer.
Heiko Queitsch e l'arrampicata greenpoint in Frankenjura
03.08.2012
Heiko Queitsch e l'arrampicata greenpoint in Frankenjura
Il video di Heiko Queitsch che ripete Magnet ed altre vie nello Frankenjura in stile greenpoint, senza spit e con protezioni tradizionali.
Chasin the Trane greenpoint nel Frankenjura
07.11.2011
Chasin the Trane greenpoint nel Frankenjura
Il tedesco Heiko Queitsch ha salito le famose vie Fight Gravity (di Kurt Albert) e Chasin the Trane (di John Bachar) nel Frankenjura, senza l'utilizzo degli spit ma con protezioni naturali.
Arnaud Petit racconta tutto del suo Black Bean di Ceuse
20.09.2011
Arnaud Petit racconta tutto del suo Black Bean di Ceuse
Intervista con il climber francese Arnaud Petit dopo la sua recente salita greenpoint, ovvero in stile trad, della via d'arrampicata sportiva Black Bean 8b, Ceuse, Francia.
Black Bean, 8b trad per Arnaud Petit a Ceuse
05.09.2011
Black Bean, 8b trad per Arnaud Petit a Ceuse
Arnaud Petit ha salito Black Bean 8b a Ceuse (Francia) in stile trad.

CERCA nelle news

AREA

TIPOLOGIA

Ricerca nei testi

Autore

EXPO / Prodotti
EXPO / News dalle Aziende
Planetmountain.com logo
Planetmountain.com è un sito che tratta di arrampicata, alpinismo, trekking, vie ferrate, freeride, sci alpinismo, snowboard, racchette da neve, arrampicata su ghiaccio su tutte le montagne del mondo. Contiene inoltre informazioni tecniche sui materiali, recensioni di libri e video, consigli degli esperti, foto di montagna, competizioni di arrampicata sportiva.
ATTENZIONE
Le indicazioni riportate sono indicative e soggette a cambiamenti dovuti alla natura stessa della montagna. Dato il rischio intrinseco nella pratica di alcune attività trattate, PlanetMountain.com non si assume nessuna responsabilità per l'utilizzo del materiale pubblicato o divulgato.
NEWSLETTER

Iscriviti per ricevere la newsletter settimanale con tutte le novità di planetmountain.com

Ultimi commenti Rock
  • Vino e cioccolato
    Il 16/05/2021 con Diego Toigo abbiamo ripetuto la via, siamo ...
    2021-05-17 / Santiago Padrós
  • Luce del Primo Mattino
    11 marzo 2021 Jacopo Pellizzari e Francesco Salvaterra. Molt ...
    2021-03-12 / Francesco Salvaterra
  • Vento di passioni
    Una salita dal carattere alpinistico, dove bisogna protegger ...
    2021-03-08 / Francesco Salvaterra