Home page Planetmountain.com
Sulla via Frisch-Renzler al Sass dla Crusc (Dolomiti)
Fotografia di archivio Ivo Ferrari
Sulla via Frisch-Renzler al Sass dla Crusc (Dolomiti)
Fotografia di archivio Ivo Ferrari
Tracciato via Frisch-Renzler al Sass dla Crusc (Dolomiti)
Fotografia di archivio Ivo Ferrari

Una giornata nelle Dolomiti con Ivo Ferrari: la Frisch-Renzler al Sass dla Crusc

di

Ivo Ferrari alla ricerca dell'alpinismo classico sulla via Frisch-Renzler al Sass dla Crusc, per una bella giornata di arrampicata su una delle pareti più famose delle Dolomiti, lungo una delle vie forse meno frequentate.

E sì che da bambino aiutavo in chiesa, ero un chierichetto, uno di quelli che i vecchi preti ricordano bene... Mentre salgo, in compagnia di Maurizio e Daniele la ripida strada che porta alla base del Sasso della Croce, il pensiero cerca di ricordare di quante fermate è composta la via Crucis visto che l'ultima è al rifugio prima tappa di oggi.

E' da parecchio che non torno al Sass dla Crusc, anni, molti anni, e oggi è l'occasione. Il bellissimo panorama mattutino scompare alla quattordicesima fermata, davanti alla Croce. Una nebbia fitta ricopre tutto e l'umidità si mischia al sudore, saliamo alla cieca seguendo la "normale" e sperando di capire il "bivio" giusto, quello che ci depositerà alla base della Frisch-Renzler, la nostra meta.

Dopo più di mille e cento metri dall'auto iniziamo ad avere seri dubbi, vaghiamo appiccicosi lungo una enorme cengia dalla pendenza accentuata, un vero ghiaione verticale pronto a scendere a valle in nostra compagnia... ma questo è il famoso zoccolo dell'altrettanto famosa montagna.

"Mi sa che oggi si torna con un nulla di fatto", scoraggiati diamo un ultimo sguardo nebbioso verso i pochi metri quadrati visibili quando Daniele, che porta gli occhiali, nota un ometto, piccolo e timidamente eretto... quasi nascosto. E' fatta, trovata! Subito il motto odierno diventa "non dire gatto se non ce l'hai nel sacco".

Parte Daniele, lui l'ha trovata, lui deve smazzarsi le prime lunghezze di roccia a volte poco simile alla roccia. Il cielo tutto d'un fiato si apre e l'azzurro torna in bella mostra... Meglio! Quattro lunghezze dopo è la volta di Maurizio che ha leggermente più fortuna con la qualità della materia arrampicabile. Pochi segni di passaggio e un ambiente spettacolare... degno di tanta storia alpinistica.

Io, il "vecio" come mi chiama Daniele, mi godo letteralmente il monolitico diedro finale, ovviamente prima di partire mi ero guardato bene nel suddividere le lunghezze per tre (non si invecchia per niente). Esco sul pianoro, a pochi centimetri dal sentiero, una bella ragazza teutonica, mi saluta con un raggiante sorriso, la storia del Sass dla Crusc, la roccia inizialmente in decomposizione (bravo Daniele) la nebbia e tutto il resto si dissolvono nel sorriso della donzella... Il resto lo fanno i miei occhi ;-)

Bella giornata, linea dal sapore antico, compagnia perfetta e luogo magico. Arrivederci fotogenica montagna e buona arrampicata a tutti, belli e brutti!

Ivo Ferrari

Via Frisch-Renzler al Sass dla Crusc (Val Badia, Dolomiti)
prima salita: Hans Frisch e K.Renzler nel 1970
lunghezza: 300m
difficoltà: V°/VI°

>> Altre vie sul Sass dla Crusc

Condividi questo articolo


CERCA nelle news

AREA

TIPOLOGIA

Ricerca nei testi

Autore

EXPO / Prodotti
EXPO / News dalle Aziende
Planetmountain.com logo
Planetmountain.com è continuamente aggiornato: news, itinerari di trekking, arrampicata, alpinismo, freeride, sci alpinismo, snowboard e arrampicata su ghiaccio su tutte le montagne del mondo. Contiene, inoltre, informazioni tecniche sui materiali, recensioni di libri e video, consigli degli esperti, fotografie, interviste ai protagonisti e report di competizioni.
NEWSLETTER

Iscriviti per ricevere la newsletter settimanale con tutte le novità di planetmountain.com

MERCATINO
Ultimi commenti Rock
  • Sperone ovest Via Maffei - Violi
    Confermo quanto detto da Salvaterra: splendida arrampicata d ...
    2019-07-15 / Michele Lucchini
  • Bastava un Piumino
    Dopo aver sentito che Andrea Simonini e Gianluca Bellamoli h ...
    2016-08-03 / Giuliana Steccanella
  • Bastava un Piumino
    Seconda ripetizione con Tommy Marchesini e Tommy Dezuani 30/ ...
    2016-08-01 / Michele Lucchini
  • Vento di passioni
    Leggo solo oggi la replica l mio commento sulla via Vento di ...
    2016-03-07 / oscar meloni