Home page Planetmountain.com

Tofana di Rozes: nuova via per il 50° del Soccorso Alpino

di

Via 50° anniversario CSNAS, nuovo itinerario aperto nel luglio 2004 sulla parete sud della Tofana di Rozes ad opera delle Guide alpine Ferruccio Svaluto e Diego Stefani, con l'aiuto di Roberto Galli e Giovanni Zanettin, per ricordare i 50 anni del Soccorso Alpino.

Nuova via aperta sulla parete sud della Tofana di Rozes ad opera delle Guide alpine Ferruccio Svaluto e Diego Stefani. Si tratta di un itinerario, con difficoltà massima di 7b e 500 metri di sviluppo, salito dai due in più riprese lo scorso luglio con l'aiuto di Roberto Galli e Giovanni Zanettin, e quindi percorso completamente in libera il 22/07. La via, dedicata al 50° anniversario del Soccorso alpino, sale il pilastro a sinistra del grande anfiteatro al centro della parete - a sinistra dell'attacco della classica Eötvös - Dimai e della fessura della via Eliana aperta sempre da Svaluto negli anni '80. Oltre alla difficoltà massima di 7b del 3° tiro, la via del "50° anniversario CSNAS" richiede un impegno costante lungo tutte le lunghezze ed è stata chiodata (in modo non sistematico) con spits nei passaggi difficili e in alcune soste, e con l'aggiunta di (pochi) chiodi nel resto della salita.

Tofana di Rozes, Via 50° anniversario CSNAS

SCHEDA
Via 50° anniversario CSNAS
Tofana di Rozes - parete Sud
Prima salita: Ferruccio Svaluto, Diego Stefani, Roberto Galli, Giovanni Zanettin (luglio 2004). Prima libera: Ferruccio Svaluto e Diego Stefani il 22/07/2004
Sviluppo: 500m (dislivello 430m)
Difficoltà: max 7b (IX-) ma l'impegno rimane costante lungo tutta la via
Accesso: dal rif Dibona si segue il sentiero n. 422 che porta alla base della grande parete e da qui lo si percorre verso sinistra fino al grande canale formato dall'acqua proveniente dal primo grande anfiteatro situato nel centro della parete. A destra del canale attacca la via Classica (Eotvos - Dimai) mentre sul pilastro facilmente individuabile di sinistra attacca la via del 50° anniversario.
Attacco: Superate le roccette iniziali, ci si sposta sulla evidente fessura di sinistra dove alla base c'è un chiodo "segna via". Non ci si deve confondere con la fessura - diedro di destra, più facile, dove sale la via "Eliana" un'altra via di Ferruccio Svaluto, molto interessante, aperta negli anni '80.
Materiale: la via è chiodata in modo non sistematico con spits nei passaggi difficili e sulle soste, con l'aggiunta di alcuni chiodi (pochi) nel resto della salita. Per la ripetizione sono necessari alcuni friends di misura medio e piccola ed una decina di rinvii, due cordini abb. lunghi per effettuare alcune soste su solide clessidre.
Discesa: Ci si può calare lungo l'itinerario stesso o scendere arrampicando e con alcune doppie lungo la via classica Eotvos - Dimai (attenzione al percorso).


Tracciato della via

Tofana di Rozes, Via 50° anniversario CSNAS

Nelle foto, la Tofana di Rozes con il tracciato della via.

Vie in Dolomiti

Condividi questo articolo


CERCA nelle news

AREA

TIPOLOGIA

Ricerca nei testi

Autore

EXPO / Prodotti
EXPO / News dalle Aziende
Planetmountain.com logo
Planetmountain.com è continuamente aggiornato: news, itinerari di trekking, arrampicata, alpinismo, freeride, sci alpinismo, snowboard e arrampicata su ghiaccio su tutte le montagne del mondo. Contiene, inoltre, informazioni tecniche sui materiali, recensioni di libri e video, consigli degli esperti, fotografie, interviste ai protagonisti e report di competizioni.
NEWSLETTER

Iscriviti per ricevere la newsletter settimanale con tutte le novità di planetmountain.com

MERCATINO
Ultimi commenti Rock