Home page Planetmountain.com
Spettro di Brocken alla Roda Val della Neve (Val Bregaglia): Martino Quintavalla sulla fessura di L2
Fotografia di archivio Martino Quintavalla
Spettro di Brocken alla Roda Val della Neve (Val Bregaglia): Stefano Libera sulla fessura di L3
Fotografia di archivio Martino Quintavalla
Spettro di Brocken alla Roda Val della Neve (Val Bregaglia): Caterina Bassi in apertura su L10
Fotografia di archivio Martino Quintavalla
Spettro di Brocken alla Roda Val della Neve (Val Bregaglia) di Caterina Bassi, Stefano Libera, Martino Quintavalla (08-09/2020)
Fotografia di G. Lisignoli

Spettro di Brocken alla Roda Val della Neve in Val Bregaglia di Bassi, Libera e Quintavalla

Il report di Martino Quintavalla che tra agosto e settembre insieme a Caterina Bassi e Stefano Libera ha aperto Spettro di Brocken, una nuova via di più tiri al Pizzo Val della Neve in Val Bregaglia.

È il 2016 quando Caterina Bassi ed io decidiamo di provare a ripetere una via dei fratelli Libera sulla Roda Val della Neve, in Val Bregaglia. Se osservata dalla vicina diga dell’Albigna, la Roda Val della Neve appare come una montagnetta bassa e inoffensiva, ma è invece ben diversa se osservata da Nord.

L’ombrosa parete settentrionale, alta circa 600m, appare infatti decisamente più avventurosa. Qui salgono alcune vie classiche: la via dei Gufi e la Canali-Merendi, prime in assoluto, l’estetica Niedermann e l’audace Via dei Cechi (salita in pieno inverno seguendo una logicissima ed estetica linea di fessure e diedri).

L’ultima via in ordine cronologico è Il buono, il brutto e il cattivo, aperta dai tre fratelli Rossano, Valentino e Corrado Libera, noti per il carattere avventuroso delle loro realizzazioni. In una bella giornata di fine estate ci cimentiamo su quest’ultima ed è proprio percorrendone i primi tiri che noto una promettente serie di fessure e camini proprio in centro alla parete, tra la via che stiamo salendo e la Niedermann.

Però, è solo alla fine della scorsa estate che finalmente decidiamo di tornare sulla parete. Questa volta siamo in compagnia dell’amico Stefano Libera, anche lui assiduo frequentatore del granito delle Alpi Centrali.

Realizziamo la nostra nuova via in due giorni. Il primo, arriviamo circa a metà parete e usciamo dalla Niedermann per mancanza di tempo. La salita è decisamente rocambolesca: durante l’apertura del secondo tiro, infatti, mi cade un chiodo che Stefano riesce sorprendentemente a prendere al volo con una mossa fulminea, per la quale ci complimentiamo. Dopo qualche metro, strisciando nella fessura, mi si sgancia dall’imbrago un rinvio. Stefano prende al volo anche quello, sebbene questa volta ne rallenti la caduta col proprio zigomo che si gonfia rapidissimamente (per fortuna senza grossi danni).

Sempre sullo stesso tiro, mentre assicuro Stefano e Caterina dalla sosta, un grosso friend, che avevo posizionato al limite della sua apertura nella larga fessura, fuoriesce e cade sul casco di Stefano, che a questo punto inizia a temere seriamente per la sua incolumità!

Intorno a metà pomeriggio abbiamo salito già 9 tiri ma la cima sembra ancora lontana: è il momento di raggiungere l’ultima facile parte della Niedermann per scappare verso l’alto.

Troviamo la roccia curiosamente ricoperta da un sottile ed ingannevole velo d’acqua: è apparentemente asciutta ma, in realtà, è scivolosissima e sembra ricoperta di alghe viscide. Ci troviamo quindi ad annaspare sul quarto grado. La sera, tornati a valle, ci aspetta una pizza ben meritata!

Dopo un paio di settimane torniamo e, senza intoppi, concludiamo la salita. In cima vediamo le nostre ombre proiettate su un mare di nebbia, ognuna con intorno un arcobaleno: lo spettro di Brocken.

di Martino Quintavalla

SCHEDA: Spettro di Brocken, Roda Val della Neve, Val Bregaglia

Condividi questo articolo


NEWS / News correlate:
Val di Mello, nuova via all'Escudo del Qualido di Caterina Bassi e Martino Quintavalla
29.10.2019
Val di Mello, nuova via all'Escudo del Qualido di Caterina Bassi e Martino Quintavalla
Il report di Caterina Bassi che insieme a Martino Quintavalla ha aperto El despertador fotonico, una nuova via d’arrampicata sulla parete sud dell' Escudo del Qualido in Val di Mello.
Caterina Bassi ripete Turkey crack, la difficile fessura di arrampicata trad a Cadarese
24.05.2019
Caterina Bassi ripete Turkey crack, la difficile fessura di arrampicata trad a Cadarese
A Cadarese in Val d'Ossola Caterina Bassi ha salito Turkey crack, la difficile fessura di arrampicata trad liberata da Sean Villanueva nel 2010.
Fiori nei Cannoni, prima libera in Val di Mello per Bassi e Quintavalla
10.09.2018
Fiori nei Cannoni, prima libera in Val di Mello per Bassi e Quintavalla
Il report di Martino Quintavalla della prima libera, effettuata insieme a Caterina Bassi, di Fiori nei Cannoni sulla parete sud dell' Escudo del Qualido, la via aperta sopra la Val di Mello nel 1995 da Simone Pedeferri e Stefano Pizzagalli.
Due vie d'arrampicata in Val Mora
16.06.2014
Due vie d'arrampicata in Val Mora
La bellissima Val Mora, al confine tra alta Valtellina ed Engadina, e il racconto di Martino Quintavalla dell'apertura di due delle sue vie d'arrampicata: Gli svizzeri di qua e Mutandenbaum.

CERCA nelle news

AREA

TIPOLOGIA

Ricerca nei testi

Autore

EXPO / Prodotti
EXPO / News dalle Aziende
Planetmountain.com logo
Planetmountain.com è un sito che tratta di arrampicata, alpinismo, trekking, vie ferrate, freeride, sci alpinismo, snowboard, racchette da neve, arrampicata su ghiaccio su tutte le montagne del mondo. Contiene inoltre informazioni tecniche sui materiali, recensioni di libri e video, consigli degli esperti, foto di montagna, competizioni di arrampicata sportiva.
ATTENZIONE
Le indicazioni riportate sono indicative e soggette a cambiamenti dovuti alla natura stessa della montagna. Dato il rischio intrinseco nella pratica di alcune attività trattate, PlanetMountain.com non si assume nessuna responsabilità per l'utilizzo del materiale pubblicato o divulgato.
NEWSLETTER

Iscriviti per ricevere la newsletter settimanale con tutte le novità di planetmountain.com

Ultimi commenti Rock
  • Luce del Primo Mattino
    11 marzo 2021 Jacopo Pellizzari e Francesco Salvaterra. Molt ...
    2021-03-12 / Francesco Salvaterra
  • Vento di passioni
    Una salita dal carattere alpinistico, dove bisogna protegger ...
    2021-03-08 / Francesco Salvaterra
  • Diedro Fouzigora
    Linea splendida, scalata di soddisfazione, tecnica e brevi t ...
    2020-08-07 / Alberto De Giuli