Home page Planetmountain.com
La piramide dell'Everest dal versante Sud.
Fotografia di Simone Moro
NOTIZIE / Collegamenti:

Simone Moro e Denis Urubku in cima all'Everest

di

Il 24/05, i due alpinisti hanno raggiunto la cima dell'Everest, ma hanno rinunciato a proseguire verso il Lhotse per le condizioni della neve.

Nella precedente news, avevamo lasciato Simone Moro e Denis Urubku in partenza, dopo la breve pausa in valle, per far ritorno al campo base-sud dell'Everest. Da lì iniziava la loro salita per il difficile, e ancora irrealizzato, concatenamento-traversata delle cime dell'Everest e del Lhotse.
Nella mattina del 24 maggio scorso, infatti, hanno raggiunto entrambi la cima dell'Everest.


Ma vediamo a cosa è successo e come i piani dei due in realtà non siano stati fino in fondo assecondati dal destino:

Il pomeriggio del 23 Simone Moro, raggiunto l'ultimo campo sul Colle Sud, ha avuto dei problemi fisici ed ha subito capito che senza ossigeno non sarebbe stato in grado di arrivare in vetta.

Stando così le cose, e visto che la spedizione non si avvaleva né di portatori d'alta quota né tanto meno di ossigeno supplementare, i giochi per l'italiano potevano dirsi conclusi. Ancora una volta gli sarebbe sfuggito l'appuntamento con la cima dell'Everest.

Invece, un'altra spedizione (quella di Robert Link) impegnata sulla montagna, gli ha concesso di utilizzare due delle sue bombole rifiutando al tempo stesso il denaro che Moro aveva offerto in cambio. Un gesto, questo, senz'altro da sottolineare, visto quanto si racconta dei 'rapporti' tra alpinisti nella 'zona della morte'.

Simone Moro con l'ossigeno e Denis Urubku che invece non ne ha fatto uso, sono riusciti quindi a raggiungere la cima dell'Everest. I due sono poi riscesi senza alcun problema al Colle Sud.

A questo punto il progetto prevedeva la salita del Lhotse, lungo una cresta inviolata che lo unisce al Colle Sud. Ma viste le condizioni proibitive della neve e nonostante Simone si fosse ripreso fisicamente, il proposito di concatenamento è stato abbandonato.
Ai due, quindi, non è restato che intraprendere la lunga discesa verso il campo base.

Si diceva prima di una spedizione non fortunata difatti, tralasciando l'episodio del furto di materiale subìto al campo base, bisogna dire che Simone Moro, dopo la pausa di cui si parlava all'inizio, ha patito un infortunio ad una gamba che sembrava aver compromesso tutto. Dopo un solo giorno di riposo però l'italiano ha potuto proseguire per il campo base, e quindi partire per la montagna arrivando, come si è detto, in vetta all'Everest.

Alla fine nessuno può dire quanto gli sia costato quest'incidente, a cui si sono sommati i problemi fisici al Colle Sud e la conseguente scelta di far uso dell'ossigeno. Nessuno se non Simone Moro, che comunque ancora una volta ha dimostrato la gran caparbietà che lo contraddistingue.

Condividi questo articolo


CERCA nelle news

AREA

TIPOLOGIA

Ricerca nei testi

Autore

EXPO / Prodotti
EXPO / News dalle Aziende
Planetmountain.com logo
Planetmountain.com è continuamente aggiornato: news, itinerari di trekking, arrampicata, alpinismo, freeride, sci alpinismo, snowboard e arrampicata su ghiaccio su tutte le montagne del mondo. Contiene, inoltre, informazioni tecniche sui materiali, recensioni di libri e video, consigli degli esperti, fotografie, interviste ai protagonisti e report di competizioni.
NEWSLETTER

Iscriviti per ricevere la newsletter settimanale con tutte le novità di planetmountain.com

MERCATINO
Ultimi commenti Ice
  • Distensione
    Via sportiva molto bella, dalla linea logica, in ambiente su ...
    2017-09-14 / Michele Lucchini
  • L'uomo Volante
    Il 10 giugno 2017, insieme all'amico Michele, decidiamo di r ...
    2017-07-12 / Enrico Maioni
  • Gallo George
    Il 16 luglio 2016, invogliati dalla relazione, ci siamo avve ...
    2017-07-12 / Enrico Maioni
  • All-in
    Francesco Salvaterra e Filippo Mosca 27 gennaio 2017, probab ...
    2017-02-02 / Francesco Salvaterra