Home page Planetmountain.com
Nina Caprez e Arnaud Petit durante l'apertura di L'or du temps, Grand Capucin, Monte Bianco (estate 2017)
Fotografia di Arnaud Petit, Nina Caprez
Nina Caprez e Arnaud Petit durante l'apertura di L'or du temps, Grand Capucin, Monte Bianco (estate 2017)
Fotografia di Arnaud Petit, Nina Caprez
Nina Caprez e Arnaud Petit durante l'apertura di L'or du temps, Grand Capucin, Monte Bianco (estate 2017)
Fotografia di Arnaud Petit, Nina Caprez
La linea di L'or du temps, Grand Capucin, Monte Bianco (Nina Caprez, Arnaud Petit estate 2017)
Fotografia di Arnaud Petit, Nina Caprez

L'or du temps, nuova via al Grand Capucin di Arnaud Petit e Nina Caprez

di

Durante 4 giorni questa estate, Arnaud Petit e Nina Caprez hanno aperto L'or du temps, una nuova via d’arrampicata sulla parete sud del Grand Capucin, Monte Bianco.

20 anni dopo la sua prima salita della Voie Petit insieme a Stéphanie Bodet, Arnaud Petit è tornato al Grand Capucin per aprire una nuova via sulla parete sud. Questa volta il francese si è legato alla stessa corda della svizzera Nina Caprez per aprire una via di 12 tiri con difficoltà fino all' 8a.

La nuova via condivide i primi due tiri e mezzo della Via Bonatti, poi va verso sinistra e continua prevalentemente su terreno strapiombante ed in maniera indipendente praticamente fino a sotto la cima, dove si collega a quella che loro pensano sia la Via dei Ragni. La nuova via si chiama L'or du temps e viene protetta soprattutto con nuts e friends lungo le fessure ed i diedri. Tuttavia sono stati piazzati 27 spit lungo i tiri dove non era possibile proteggersi in altra maniera, mentre le soste sono attrezzate a spit. Alcuni di questi spit sono stati aggiunti dopo la prima salita per rendere l'arrampicata meno pericolosa.

Petit ci ha spiegato: "Non abbiamo aperto tutta la via dal basso, abbiamo perlustrato dall'alto il tiro chiave al centro della parete 2 settimane fa, perché se non fosse stato possibile salirlo in libera, allora non avrebbe avuto alcun senso aprire questa nuova via. Abbiamo aperto la seconda parte della via arrampicando dal basso, e per farlo siamo tornati e abbiamo dormito sulla cengia di Echo des alpages. Anche alcuni altri tiri non sono stati aperti dal basso e non ho alcun problema per questo. Anche se di solito preferisco aprire dal basso, talvolta se si prova qualcosa in toprope il risultato è una via migliore. Un minimo di spit, ma messi beni, è sempre migliore."

Petit ritiene che la via possa diventare molto gettonata una volta che la roccia sia ripulita dai passaggi. Quindi ha concluso "Mi sento fortunato di aver trovato questa linea, sono sorpreso di essere così motivato adesso come 20 anni fa, quando ho iniziato proprio qui un altro sogno, e sono grato di essere sufficientemente in forma, nonostante le mie vecchie ossa e che Nina si sia fidata e fosse abbastanza curiosa per dare un’occhiata."

L'or du temps, Grand Capucin
6a, 6a, 7a, 6c, 8a, 7b, 6b+, 7c+, 6c+, 7a+, 6c+, 6a+

Link: FB Arnaud Petit, FB Nina Caprez, Arc'teryx, La SportivaPetzl, SCARPA, Patagonia


SCHEDA: L'or du temps, Grand Capucin

Condividi questo articolo


NEWS / News correlate:
Monte Bianco, arrampicare sul più bel granito d'Europa
02.08.2001
Monte Bianco, arrampicare sul più bel granito d'Europa
Roberto Rossi presenta 20 vie lunghe nel massiccio del Monte Bianco, sul Grand Capucin, Trident du Aiguille du Midi, Pyramide du Tacul...
Huber libera Voie Petit sul Grand Capucin
05.08.2005
Huber libera Voie Petit sul Grand Capucin
Il 17 luglio Alexander Huber è riuscito nella prima salita in libera della 'Voie Petit' 8b sul Grand Capucin, Monte Bianco
Oggi e ieri: la via
30.07.2014
Oggi e ieri: la via "Lecco" al Grand Capucin
Matteo Della Bordella e Arianna Colliard e la salita della via Lecco alla parete SE del Grand Capucin aperta, nel 1968, dai ragni di Lecco: Aldo Anghileri, Guerino Cariboni, Casimiro Ferrari, Carlo Mauri e Pino Negri. Un modo per raccontare e ricordare una bella via, su un grandioso obelisco su cui s'è scritta la storia dell'alpinismo non solo del Monte Bianco.
Le tresor de Romain sul Grand Capucin
15.09.2011
Le tresor de Romain sul Grand Capucin
Nicolas Potard apre Le tresor de Romain, una nuova combinazione di vie sul Grand Capucin, Monte Bianco.
Caroline Ciavaldini ripete la Voie Petit sul Gran Capucin, Monte Bianco
11.07.2016
Caroline Ciavaldini ripete la Voie Petit sul Gran Capucin, Monte Bianco
La climber francese Caroline Ciavaldini ha ripetuto la Voie Petit (450m, 8b) sul Gran Capucin (3838m), massiccio del Monte Bianco. Aperta nel 1997 da Arnaud Petit, Stephanie Bodet, Pascal Gaudin e Jean-Paul Petit, la via è stata liberata nel 2005 da Alexander Huber.
Vanessa François e il Grand Capucin
14.03.2017
Vanessa François e il Grand Capucin
Il video 'Ensemble au Grand Cap' dell'alpinista disabile Vanessa François e la sua salita del Grand Capucin (Monte Bianco) per la via 'L’écho des alpages'.

CERCA nelle news

AREA

TIPOLOGIA

Ricerca nei testi

Autore

EXPO / Prodotti
EXPO / News dalle Aziende
Planetmountain.com logo
Planetmountain.com è continuamente aggiornato: news, itinerari di trekking, arrampicata, alpinismo, freeride, sci alpinismo, snowboard e arrampicata su ghiaccio su tutte le montagne del mondo. Contiene, inoltre, informazioni tecniche sui materiali, recensioni di libri e video, consigli degli esperti, fotografie, interviste ai protagonisti e report di competizioni.
NEWSLETTER

Iscriviti per ricevere la newsletter settimanale con tutte le novità di planetmountain.com

MERCATINO
Ultimi commenti Rock