Home page Planetmountain.com

Fast And Furious, via nuova per Trip One Karakorum 2005

di

Il 18/06 prima via nuova su una parete inviolata per il team della spedizione Up project, impegnato nell’area Chogolisa Glacier (Baltoro – Pakistan) ad opera di Fabio Salini, Ezio Marlier e Hervè Barmasse (700m, V° impegno globale, 4° su ghiaccio e M6).

Fast And Furious, Chogolisa Glacier (Baltoro – Pakistan)

Prima via nuova su una parete inviolata per il team della spedizione Up project, impegnato nell’area Chogolisa Glacier (Baltoro – Pakistan). Gli specialisti di ghiaccio e misto, Fabio Salini, Ezio Marlier e Hervè Barmasse hanno salito "Fast And Furious", questo il nome del nuovo itinerario, di 700 metri di dislivello, con difficoltà di V° come impegno globale, 4° su ghiaccio e M6 di misto. La via sbuca sulla cresta sommitale a pochi metri della cima che è rimasta però ancora inviolata.

In questi giorni l’avventura continua, con Brenna e company impegnati sullo Scudo del Chogolisa per il progetto di via sul pilastro…

FAST AND FURIOUS
Prima via nuova della spedizione UP trip one.

Fast And Furious, Chogolisa Glacier (Baltoro – Pakistan)
Ad una settimana dal nostro arrivo nel Chogolisa Glacier nasce la prima via nuova di questo UP trip one.
Salini, Marlier e Barmasse partono all'alba dalla tendina montata sul ghiacciaio sotto la cima inviolata. Dopo aver risalito un lungo e ripido canalone nevoso si legano alla base della bellissima linea di misto e ghiaccio che avevano individuato nei giorni scorsi.

Una linea "moderna", intesa come linea che solo un occhio da scalatore di misto può riuscire a concepire. Roccia alternata a neve e stretti budelli di ghiaccio, il tutto da superare con piccozze e ramponi. I tre si dividono la salita per 2 tiri a testa che saranno tutte lunghezze di 60 metri e anche oltre. Dapprima è il turno di Ezio che supera due tiri con un tratto verticale nel secondo tiro su ghiaccio "friabile" e poco proteggibile.

Segue Fabio che incontra il tratto di misto più difficile della via nuova, superato in dry tooling con difficoltà di M6. L'ultima tirata fino alla cresta finale è invece di Hervé che dopo un primo salto di ghiaccio e un pendio carico di tanta neve fresca riesce a spostarsi verso destra aggirando l'impraticabile muro terminale e sbucando in alto sulla cresta a circa 5500 metri, dopo quasi 9 ore di scalata solo per la goulotte vera e propria.

Sulla cresta sta arrivando il brutto tempo ed un po' di nevischio che per fortuna dura solo una mezz'oretta. I tre decidono quindi di cominciare le calate lungo la via salita senza toccare il punto più alto dei gendarmi rocciosi sommitali. Per cui difficile via nuova ma cima ancora inviolata per pochissimi metri. Ci va di specificarlo. Il rientro dei tre al campo base avviene intorno alle 18.

Alla sera in tenda mensa si festeggia con il secondo cartoncino di vino, alcool che utilizzaremo per brindare solo in caso di vie nuove e compleanni.
Un salutone da me e dai "mistaioli" che ora sono in tenda a riposare per bene.


"FAST AND FURIOUS":
dislivello: 700 metri
difficoltà: grado V impegno globale, grado 4 su ghiaccio e M6 di misto.
Primi salitori: Fabio Salini, Ezio Marlier, Hervè Barmasse (giugno 2005)



DIARIO TRIP ONE KARAKORUM 2005
Archivio news Ezio Marlier
Archivio news Cristian Brenna
Archivio news Luca Maspes
Archivio news Giovanni Ongaro

Foto: Fast And Furious

Condividi questo articolo


CERCA nelle news

AREA

TIPOLOGIA

Ricerca nei testi

Autore

EXPO / Prodotti
EXPO / News dalle Aziende
Planetmountain.com logo
Planetmountain.com è continuamente aggiornato: news, itinerari di trekking, arrampicata, alpinismo, freeride, sci alpinismo, snowboard e arrampicata su ghiaccio su tutte le montagne del mondo. Contiene, inoltre, informazioni tecniche sui materiali, recensioni di libri e video, consigli degli esperti, fotografie, interviste ai protagonisti e report di competizioni.
NEWSLETTER

Iscriviti per ricevere la newsletter settimanale con tutte le novità di planetmountain.com

MERCATINO
Ultimi commenti Rock
  • Via Pilastro Massarotto
    Incredibile itinerario che nella sua difficoltà, e con una ...
    2019-11-12 / Santiago Padrós
  • Sperone ovest Via Maffei - Violi
    Confermo quanto detto da Salvaterra: splendida arrampicata d ...
    2019-07-15 / Michele Lucchini
  • Bastava un Piumino
    Dopo aver sentito che Andrea Simonini e Gianluca Bellamoli h ...
    2016-08-03 / Giuliana Steccanella
  • Bastava un Piumino
    Seconda ripetizione con Tommy Marchesini e Tommy Dezuani 30/ ...
    2016-08-01 / Michele Lucchini
COVER
Via delle Rosine, prima discesa, #iorestoacasa
Federico Ravassard Outdoor Photography