Home page Planetmountain.com
Stefano Perrone sul tiro più bello di Dall'inferno al Paradiso, Vallone del Piantonetto di Hervé Barmasse e Stefano Perrone
Fotografia di Hervé Barmasse
Hervé Barmasse in apertura su Dall'inferno al Paradiso sulla Torre del Gran San Pietro (Valle del Piantonetto)
Fotografia di Stefano Perrone
Hervé Barmasse e Stefano Perrone in cima alla loro nuova via Dall'inferno al Paradiso, Vallone del Piantonetto
Fotografia di Hervé Barmasse
Il tracciato di Dall'inferno al Paradiso, Vallone del Piantonetto di Hervé Barmasse, Stefano Perrone 08/2020
Fotografia di Hervé Barmasse

Dall'inferno al Paradiso nuova via di Hervé Barmasse e Stefano Perrone in Valle del Piantonetto

di

Il report di Hervé Barmasse che insieme a Stefano Perrone ha aperto Dall'inferno al Paradiso, una nuova via di più tiri sulla Torre del Gran San Pietro nella Valle del Piantonetto (Valle dell'Orco, Parco Nazionale del Gran Paradiso, Alpi Graie)

Dopo alcuni anni ritorno a legarmi con Stefano Perrone per aprire una via nuova a Piantonetto, in Canavese, un’occasione da prendere al volo!!! La montagna che abbiamo scelto è la Torre del Gran San Pietro che con i sui 3692 metri domina la valle e offre ancora la possibilità di una nuova ascensione senza incrociare altre vie.

Le nostre carte ce le giocheremo sul pilastro di sinistra che è alto circa 250 metri, verticale, a tratti strapiombante, e oltremodo estetico a tal punto che quasi non ci sembra vero di trovare spazio per la nostra linea. Che ci sfugga qualcosa? Che la roccia sia pessima o troppo liscia da scalare in libera? I dubbi rimangono tali solo se non provi a far chiarezza per questo motivo altro non possiamo fare che salire e controllare da vicino.

Certo, lasciare il rifugio Pontese è sempre difficile; Mara, Tania e tutto lo staff ti coccolano, si mangia divinamente e il vino rosso per fortuna non manca, ma… Zaini pesanti, sentiero ripido affrontato di buon passo, un po' di verglas ed eccoci sotto i muri grigi solcati da dei lunghi diedri rossi.

La linea è evidente, parti e vai sempre dritto come su un’autostrada liscia apparentemente senza appigli, dove le linee tratteggiate sono fessure perfette che si alternano tra una placca e un tetto. È un’arrampicata sublime e per chi come me ha avuto spesso a che fare con la roccia del Cervino, quasi non mi sembra vero.

Stefano dimostra come sempre le sue innate capacità di arrampicatore e apritore. Che sia roccia, ghiaccio o misto è sempre a suo agio. La prima via aperta assieme risale al 2014 sulle "mie" G. Murailles, Bon Noel. Non abbiamo mai fatto promozione o pubblicato relazioni, ma è una chicca per chi ama il misto con tanta roccia e poco ghiaccio.

Ma torniamo a Piantonetto. Arriviamo in cima al pilastro della Torre del Gran San Pietro e finalmente la roccia grigia lascia il posto al granito rosso e ruvido, simile a quello delle altre cime della zona. In vetta troviamo spazio solo per i nostri piedi indolenziti dalle scarpette. Attorno a noi il vuoto, in lontananza il Gran Paradiso, sotto di noi i Becchi della Tribolazione e quello di Valsoerea. È il 18 agosto e siamo soli in una delle estati dove la montagna è stata letteralmente presa d’assalto dai turisti, dagli alpinisti, da tutti, e quasi non mi par vero. Che bel regalo!

La via prende il nome Dall’Inferno al Paradiso perché il Covid-19 e il lock down hanno mostrato a tutti come il male ci può cogliere impreparati e fragili, un male che purtroppo ha ucciso lasciando un’ombra di paura. Mentre il ritorno alla vita e alla libertà che avevamo perso ci ha regalato la felicità, il paradiso, che per me e Stefano rimane la montagna.

In molti mi hanno chiesto relazioni, gradi e materiale per ripetere la via. Prima di addentrarmi in alcuni dettagli vorrei prendere in prestito le parole di Gary Hemming: “…A chi vorrà seguirvi non dite nulla di preciso: soltanto il punto d’attacco, quello di uscita e un cenno delle difficoltà generali…” Nella foto la linea è evidente, non abbiamo oltrepassato il 7b e il primo spit che si incontra sulla via lo abbiamo aggiunto scendendo.

Buona estate.

di Hervé Barmasse

Link: SCARPAGarmin

Condividi questo articolo


NEWS / News correlate:
Arrampicata Valle dell'Orco: nasce il Grand Hotel Piantonetto di Ghilardini, Mastria, Zuccon
16.07.2020
Arrampicata Valle dell'Orco: nasce il Grand Hotel Piantonetto di Ghilardini, Mastria, Zuccon
Nel Vallone di Piantonetto in Valle Orco Filippo Ghilardini, Martina Mastria e Alessandro Zuccon hanno aperto Grand Hotel Piantonetto, una nuova via di più tiri alla Punta di Fioni. Il report di Ghilardini e le valutazioni dei primi ripetitori.
Le guardiane delle Alpi: Mara del Rifugio Pontese
28.07.2017
Le guardiane delle Alpi: Mara del Rifugio Pontese
Alla maniera di Mara, il corto di Carlo Gabasio e Manuele Cecconello che racconta la storia, il senso per la montagna e la scelta di vita di Mara gestrice del Rifugio Pontese nella Valle del Piantonetto (Valle dell'Orco, Parco Nazionale del Gran Paradiso, Alpi Graie).
Tom Randall libera Anna Kournikova in Valle dell'Orco
30.06.2013
Tom Randall libera Anna Kournikova in Valle dell'Orco
Il climber inglese Tom Randall ha liberato la via Anna Kournikova 8b+ nel Vallone di Piantonetto in Valle dell'Orco.
News Valle dell’Orco, tra trad e quasi-trad di Maurizio Oviglia
27.09.2012
News Valle dell’Orco, tra trad e quasi-trad di Maurizio Oviglia
Lo scorso agosto Maurizio Oviglia con vari compagni ha aperto 2 “monotiri trad” e una nuova via (Angel 150m, 6c (6a obbl), RS1+) nel vallone di Piantonetto mentre sul Sergent in Valle dell'Orco ha aperto Salvate Morkietto (80 mt, 6c, RS2). Il report di Maurizio Oviglia con alcune riflessioni sullo stile di apertura.
Non così lontano #1, Hervé Barmasse con Eneko e Iker Pou sul Brouillard del Monte Bianco
10.05.2020
Non così lontano #1, Hervé Barmasse con Eneko e Iker Pou sul Brouillard del Monte Bianco
Il primo dei tre episodi del film Non così lontano di Hervé Barmasse, che documenta l’apertura, nel 2011 insieme agli spagnoli Iker e Eneko Pou, di La Classica Moderna, una via sul Pilastro di sinistra del Brouillard sul versante italiano del Monte Bianco.
Non così lontano #2, di Hervé e Marco Barmasse sul Monte Rosa
20.05.2020
Non così lontano #2, di Hervé e Marco Barmasse sul Monte Rosa
Il secondo dei tre episodi del film Non così lontano di Hervé Barmasse, che documenta l’apertura di una nuova via sulla parete sudest della Punta Gnifetti, Monte Rosa, nel 2011 insieme a suo padre Marco Barmasse
Non così lontano #3, Hervé Barmasse sul Cervino
11.06.2020
Non così lontano #3, Hervé Barmasse sul Cervino
Il terzo ed ultimo episodio del film Non così lontano di Hervé Barmasse, che documenta l’apertura di una nuova via in solitaria nel 2011 sul Picco Muzio del Cervino.
Linea Continua, il film di Hervé e Marco Barmasse su YouTube
26.03.2020
Linea Continua, il film di Hervé e Marco Barmasse su YouTube
Hervé Barmasse ha reso disponibile su YouTube 'Linea Continua', il film della via aperta sul Cervino con suo padre Marco il 17 marzo 2010 e non ancora ripetuta.
Hervé Barmasse, gli occhiali da sole per una visione perfetta in montagna
09.03.2020
Hervé Barmasse, gli occhiali da sole per una visione perfetta in montagna
Intervista all'alpinista valdostano Hervé Barmasse sull'importanza di avere il giusto occhiale da sole, o maschera da sci, per l'alpinismo, l'arrampicata e l'alta montagna. L'esperienza del 42enne atleta Julbo e guida alpina del Cervino.
Hervé Barmasse e David Göttler, 13 ore per la sud dello Shisha Pangma
23.05.2017
Hervé Barmasse e David Göttler, 13 ore per la sud dello Shisha Pangma
Domenica 21 maggio 2017 il valdostano Hervé Barmasse e il tedesco David Göttler hanno salito i 2200 metri della parete sud ovest dello Shisha Pangma (Himalaya, Tibet) in sole 13 ore e in perfetto stile alpino.
Hervé Barmasse, intervista dopo il primo concatenamento invernale delle 4 creste del Cervino
28.03.2014
Hervé Barmasse, intervista dopo il primo concatenamento invernale delle 4 creste del Cervino
Giovedì 13 marzo Hervé Barmasse, in solitaria, ha compiuto il primo concatenamento invernale delle 4 creste del Cervino e la prima solitaria invernale della Cresta di Furggen per la via degli strapiombi. L'intervista.

CERCA nelle news

AREA

TIPOLOGIA

Ricerca nei testi

Autore

EXPO / Prodotti
EXPO / News dalle Aziende
Planetmountain.com logo
Planetmountain.com è continuamente aggiornato: news, itinerari di trekking, arrampicata, alpinismo, freeride, sci alpinismo, snowboard e arrampicata su ghiaccio su tutte le montagne del mondo. Contiene, inoltre, informazioni tecniche sui materiali, recensioni di libri e video, consigli degli esperti, fotografie, interviste ai protagonisti e report di competizioni.
NEWSLETTER

Iscriviti per ricevere la newsletter settimanale con tutte le novità di planetmountain.com

MERCATINO
Ultimi commenti Rock