Home page Planetmountain.com
Bruno Tassi “Camòs”
Fotografia di www.gruppocamosci.com
PORTFOLIO / gallery Portfolio: Ciao Camos
INFORMAZIONI / informazioni e collegamenti:

Ciao Camos

di

Il 24/12/2007 in un incidente stradale è scomparso Bruno Tassi “Camos”, 51enne guida alpina di San Pellegrino Terme, in Valbrembana (Bg). Con lui se ne va un pezzo di storia dell’arrampicata e dell’alpinismo.

La vigilia di Natale se n’è andato Bruno Tassi, da tutti conosciuto come il “Camòs”. Se l’è portato via la strada, con un incidente di “ordinaria” e terribile brutalità quotidiana. Niente a che vedere con la sua vita, dunque. Nulla a che fare con la sua passione per la montagna e per l’arrampicata. Forse è per questo che sembra così strano. Forse è anche per questo che sembra così impossibile che non ci sia più il “Camòs”.

Di certo, senza di lui le pareti di Cornalba non sembreranno più le stesse. E forse non saranno più gli stessi neanche i tanti arrampicatori che le amano e che le frequentano. Con Bruno Tassi se ne va un pezzo di storia dell’arrampicata e dell’alpinismo. Se ne va anche un po’ di quell’immenso spirito che non ha mai smesso di animarlo. Ma ciò che resterà sempre viva sarà la leggenda del Camòs, della sua semplicità e della sua passione.

Per capire il vuoto che il Camòs ha lasciato basta leggere i messaggi che i tanti suoi amici hanno lasciato nel sito dei Camosci, il Gruppo Alpinisti Bergamaschi di cui faceva parte: www.gruppocamosci.com

Condividi questo articolo


CERCA nelle news

AREA

TIPOLOGIA

Ricerca nei testi

Autore

EXPO / Prodotti
EXPO / News dalle Aziende
Planetmountain.com logo
Planetmountain.com è un sito che tratta di arrampicata, alpinismo, trekking, vie ferrate, freeride, sci alpinismo, snowboard, racchette da neve, arrampicata su ghiaccio su tutte le montagne del mondo. Contiene inoltre informazioni tecniche sui materiali, recensioni di libri e video, consigli degli esperti, foto di montagna, competizioni di arrampicata sportiva.
ATTENZIONE
Le indicazioni riportate sono indicative e soggette a cambiamenti dovuti alla natura stessa della montagna. Dato il rischio intrinseco nella pratica di alcune attività trattate, PlanetMountain.com non si assume nessuna responsabilità per l'utilizzo del materiale pubblicato o divulgato.
NEWSLETTER

Iscriviti per ricevere la newsletter settimanale con tutte le novità di planetmountain.com

Ultimi commenti Rock
  • Occhi d'Acqua
    Via superlativa su roccia pazzesca lontano da tutto e tutti. ...
    2022-06-04 / Carlo Cosi
  • Via Andrea Concini
    Via verticale e divertente, protetta e proteggibile, roccia ...
    2022-05-30 / Michele Lucchini
  • Senza chiedere il permesso
    Ripetuta il 08/10/2021, abbiamo fatto fatica a trovare l’a ...
    2021-10-10 / Santiago Padrós