Home page Planetmountain.com
Benjamin Lieber su Moose's Tooth in Alaska
Fotografia di Benjamin Lieber
Benjamin Lieber su Moose's Tooth in Alaska
Fotografia di Adam Simmons
Benjamin Lieber su Moose's Tooth in Alaska
Fotografia di Austin Schmitz
Il materiale utilizzato da Benjamin Lieber su Moose's Tooth in Alaska
Fotografia di Benjamin Lieber

Benjamin Lieber in solitaria sul Moose's Tooth in Alaska

di

Il 14/04/2022 l'alpinista statunitense Benjamin Lieber ha salito in solitaria il Moose's Tooth in Alaska, per la classica via Ham & Eggs Couloir.

L'alpinista statunitense Benjamin Lieber ha salito velocemente ed in solitaria Moose's Tooth, la splendida vetta del Denali National Park in Alaska, salita per la prima volta dopo 12 giorni di sforzi nel 1964 attraverso la cresta ovest dagli alpinisti tedeschi Klaus Bierl, Arnold Hasenkopf, Alfons Reichegger e Walter Welsch. Il 14 aprile 2022, appena cinque giorni dopo aver raggiunto il campo base, il 27enne Lieber ha scalato in solitaria la montagna lungo la classica via Ham and Eggs, aperta sulla parete sud nel 1975 da Thomas Davies, Jon Krakauer e Nate Zinsser. Lieber ha impiegato solo 3,5 ore per raggiungere la vetta di 3150 metri ed è sceso in altre 2,5 ore.

Ben, raccontaci qualcosa di questa montagna
Il Moose's Tooth è una montagna iconica e sorprendente. Ne ho sentito parlare ancora prima di aver visitato l'Alaska. Quando finalmente sono venuto qui nel 2016 con mia madre, è stata la prima grande montagna che ricordo di aver visto. A quel tempo non avevo mai visto niente di simile alla catena montuosa dell'Alaska Centrale. Era una bellissima vetta ed è stato speciale averla vista mentre ero con mia madre.

Avevi salito la montagna in precedenza, prima di questa solitaria?
In realtà non ero mai stato al Moose's Tooth, no, ma in compenso in questi anni ho fatto molti viaggi nell'Alaska Range.

Sei cresciuto nel New Hampshire, ma ora vivi in ​​Alaska
Sì, in realtà vivo a un paio d'ore di macchina da Talkeetna, dove gli aeroplani offrono un rapido accesso alla remota catena montuosa dell'Alaska centrale. Così in un paio d'ore ho fatto le valigie, sono salito sull'aereo e non molto tempo dopo mi sono ritrovato sul ghiacciaio Root Canal, sotto il Couloir.

Al campo base della montagna
Basecamp è un posto meraviglioso. Le imponenti pareti di granito sono le più vicine, mentre la vista delle grandi vette della catena montuosa si estende in un paesaggio da cartolina: Ruth Gorge, Monte Huntington, Begguya (Monte Hunter), Sultana (Monte Foraker) e, naturalmente, il Denali. Avevo allestito un campo davvero semplice, solo la mia tenda e del cibo. Molto diverso dai lussuosi campi base visti in altri luoghi qui in Alaska. Il tempo era fantastico ogni giorno e nei 5 giorni che ho trascorso al Root Canal è passata a malapena una nuvola.

La via che hai scelto è stata la Ham & Eggs Couloir
È una via ultra classica che ha visto molte ripetizioni in passato, è un sogno per molti alpinisti nordamericani. Avevo sentito parlare della via molto tempo fa, ma quando l'ho vista per la prima volta, all'epoca era fuori dalla mia portata e qualcosa a cui aspiravo. Alla fine sono diventato sufficientemente bravo per farla, ma avevo fatto altri viaggi nell'Alaska Range e non avevo mai visitato il Moose's Tooth. La via è stata salita in solitaria almeno un paio di volte prima di me, non so quante, e questo mi ha dato un po' di fiducia, che sarebbe stata una solitaria piuttosto divertente.

Hai mai fatto grandi solitarie prima d'ora?
Questa è stata la mia prima solitaria nell'Alaska Range. Andare in solitaria in alta montagna è qualcosa per cui mi sono preparato a lungo. E dopo un inverno davvero produttivo, ho sentito che era arrivato il momento giusto.

Raccontaci della salita
La salita era nelle condizioni migliori che potessi immaginare. Le cordate precedenti erano state respinte dalla neve alta una settimana prima. Il giorno prima della mia scalata, due cordate sono arrivate ​​in vetta, questo senza dubbio ha reso la salita più sicura per me. Le condizioni della neve erano eccellenti e l'arrampicata su ghiaccio era abbastanza buona. I tiri di ghiaccio non erano eccessivamente difficili, ma il ghiaccio era arioso e sembrava marcio e insicuro, ci voleva una buona concentrazione per superarli senza la corda. La via mi ha offerta ciò che mi aspettavo in termini di difficoltà, ed era un livello confortevole per me da fare in solitaria.

Parlaci della vetta
La cresta sommitale è una cornice lunga e in salita che pende a nord, la via sale da sud e incontra la cresta in corrispondenza di un colle. Vento debole, sole splendente, una mattina perfetta: solo una figura solitaria sulla cresta. Ho sempre sognato di vivere una cosa del genere nella mia vita. La mia vista non era più rivolta verso l'alto, ora guardavo verso est attraverso le onde della cima incorniciata che si innalzavano dolcemente verso la vera vetta. Camminando lungo la cresta finale, ho seguito la stretta traccia di chi mi aveva preceduto il giorno prima e ho messo un piede davanti all’altro, come se camminassi su un albero sopra un torrente. Ho guardato le montagne apparentemente infinite dell'Alaska che mi circondavano. Denali, Hunter, Huntington, Foraker a ovest, Silverthrone a nord. Sono salito in vetta e sotto c'era la Ruth Gorge, in lontananza la Sleeping Lady vicino ad Anchorage, dietro di me le tracce da cui venivo. Questa terra selvaggiamente ghiacciata mi circondava da tutti i lati dal mio trespolo incorniciato ed era come se ora anch'io facessi parte del paesaggio selvaggio. Per un momento mi sono sentito più grande della montagna stessa, ma alla fine mi sono sentito piccolo e insignificante - soltanto una singola creatura in cima ad un dente senza vita di granito e ghiaccio.

Come sei sceso?
Non sono rimasto a lungo in vetta e sono sceso dalla cresta sommitale, per lo più disarrampicando, e qualche camminata, con una o due doppie per tornare al colle. Da lì sono state 15-18 doppie con le due corde da 60m che avevo portato con me

Rispetto alle precedenti salite, come inquadri questa solitaria?
Questo è un risultato di cui vado fiero, perché è una salita in solitaria di una via ultra classica dell'Alaska Range. Essa apre la porta a più opportunità in solitaria nei Greater Ranges che sono un gradino più difficile di questa. Questa salita è maturata nel tempo, sono felice che tutto abbia funzionato.

Info: alpinebenny.com/blog/2022/4/23/mooses-tooth-free-solo

Condividi questo articolo


NEWS / News correlate:
Video: David Lama e Dani Arnold sulla Moose's Tooth in Alaska
23.01.2014
Video: David Lama e Dani Arnold sulla Moose's Tooth in Alaska
Il video della prima salita di Bird of Prey, aperta da David Lama e Dani Arnold dal 12 al 14 aprile 2013 sull'inviolata Headwall del Moose's Tooth, in Alaska.
Ham and Eggs sulla Mooses Tooth in Alaska in video
03.05.2013
Ham and Eggs sulla Mooses Tooth in Alaska in video
Il video della ripetizione di Tad McCrea e Dustin Byrne della via Ham and Eggs su Mooses Tooth, Alaska.
Moose's Tooth in Alaska: David Lama e Dani Arnold aprono Bird of Prey
24.04.2013
Moose's Tooth in Alaska: David Lama e Dani Arnold aprono Bird of Prey
Dal 12 - 14 aprile 2013 gli alpinisti Dani Arnold e David Lama hanno aperto Bird of Prey (1500m, 6a, M7+, 90°, A2) sull'inviolata Headwall del Moose's Tooth, in Alaska.

CERCA nelle news

AREA

TIPOLOGIA

Ricerca nei testi

Autore

EXPO / Prodotti
EXPO / News dalle Aziende
Planetmountain.com logo
Planetmountain.com è un sito che tratta di arrampicata, alpinismo, trekking, vie ferrate, freeride, sci alpinismo, snowboard, racchette da neve, arrampicata su ghiaccio su tutte le montagne del mondo. Contiene inoltre informazioni tecniche sui materiali, recensioni di libri e video, consigli degli esperti, foto di montagna, competizioni di arrampicata sportiva.
ATTENZIONE
Le indicazioni riportate sono indicative e soggette a cambiamenti dovuti alla natura stessa della montagna. Dato il rischio intrinseco nella pratica di alcune attività trattate, PlanetMountain.com non si assume nessuna responsabilità per l'utilizzo del materiale pubblicato o divulgato.
NEWSLETTER

Iscriviti per ricevere la newsletter settimanale con tutte le novità di planetmountain.com

Ultimi commenti Rock
  • Occhi d'Acqua
    Via superlativa su roccia pazzesca lontano da tutto e tutti. ...
    2022-06-04 / Carlo Cosi
  • Via Andrea Concini
    Via verticale e divertente, protetta e proteggibile, roccia ...
    2022-05-30 / Michele Lucchini
  • Senza chiedere il permesso
    Ripetuta il 08/10/2021, abbiamo fatto fatica a trovare l’a ...
    2021-10-10 / Santiago Padrós