Home page Planetmountain.com
Erminio Ferrari, scrittore, giornalista, alpinista, scomparso il 14 ottobre 2020 mentre stava percorrendo la cresta nord-ovest del Pizzo Marona in Val Grande
Fotografia di RSI Radiotelevisione svizzera
Valzer per un amico, l'ultimo libro di Erminio Ferrari per la collana Storie di Tararà Edizioni
Fotografia di Tararà Edizioni

Addio ad Erminio Ferrari

di

Oggi, mentre stava percorrendo la cresta nord-ovest del Pizzo Marona in Val Grande (Ossola e Verbano), è scomparso Erminio Ferrari scrittore, giornalista, alpinista.

Erminio Ferrari se n'è andato percorrendo la sua amata Valgrande. Di come sia successo si sa ancora poco. Si dice sia scivolato. Ma in questo momento non può interessarci di meno. L'unica cosa che viene in mente, l'unica che riesce a superare l'insopportabile sgomento, è che quando muore uno scrittore il mondo è più povero. Ed Erminio era davvero uno scrittore, un bravo scrittore oltre che un uomo gentile e buono. Ed era anche un grande amante e conoscitore della montagna, quella che va anche oltre l'alpinismo. Quella che si respira tra i boschi e che ha radici profonde. Quella che ti porti dentro fin da piccolo e che per sempre ti accompagnerà.

Erminio era nato a Cannobio (Vb) 61 anni fa. Per il quotidiano svizzero la Regione Ticino si occupava di politica estera. A scrivere di montagna e alpinismo, aveva cominciato presto collaborando con la Rivista della Montagna e poi per Alp, diventando uno dei giornalisti più accreditati e competenti.

Ha scritto e curato anche molti libri. Tra questi da citare In Valgranda (1996). La stessa valle a cui ha dedicato anche un volume fotografico. E la stessa che ha attraversato nell'ultimo giorno della sua vita. Da ricordare anche il saggio "Contrabbandieri". Il racconto "Mi ricordo la Rossa". I romanzi "Scomparso", "Passavano di là" e "Fransé". Inoltre, ha curato "Una valanga sulla est. 1881 la «catastrofe Marinelli» al Monte Rosa" insieme ad Alberto Paleari, con cui ha pubblicato anche "Tracce bianche", "I 3900 delle Alpi" e "Ossola quota 3000".

Non so dirlo meglio, ma aveva un animo nobile Erminio. Era una uomo estremamente sensibile, profondamente umano. Sapeva percepire il dolore e sapeva riconoscere la gioia. Forse per questo si è sempre interessato agli ultimi, quelli di cui spesso ci si dimentica l'esistenza. E forse, anche per questo, era un volontario del Soccorso alpino della Valdossola.

A me era piaciuto molto un suo piccolo libro uscito proprio quest'anno. Valzer per un amico, s'intitola. Avrei voluto scrivere questo addio con la stessa lievità e amore che mi aveva catturato in quelle pagine. Ma come hai scritto tu: "Un valzer è un valzer, non serve dire altro". E questo è un addio. Ciao Erminio, ci mancherai.

di Vinicio Stefanello

Condividi questo articolo


NEWS / News correlate:
Valzer per un amico, la montagna, gli uomini e la vita
02.06.2020
Valzer per un amico, la montagna, gli uomini e la vita
Valzer per un amico, l'ultimo libro di Erminio Ferrari per la collana Storie di Tararà Edizioni, racconta di una montagna che è vita, memoria, cultura e musica.
Ossola Quota 3000, Alberto Paleari e Erminio Ferrari raccontano la Val d'Ossola d’alta quota
10.05.2019
Ossola Quota 3000, Alberto Paleari e Erminio Ferrari raccontano la Val d'Ossola d’alta quota
Intervista a Alberto Paleari, autore insieme a Erminio Ferrari del libro Ossola Quota 3000 (MonteRosa Edizioni), una guida alle più belle cime della Val d’Ossola.
Le tracce bianche di Alberto Paleari e Erminio Ferrari: quando ciaspolare fa rima con alpinismo
08.01.2014
Le tracce bianche di Alberto Paleari e Erminio Ferrari: quando ciaspolare fa rima con alpinismo
Intervista ad Alberto Paleari, autore con Erminio Ferrari di Tracce Bianche, una guida che propone un uso della ciaspola alternativo alle tradizionali passeggiate, alla scoperta delle più belle cime tra il Lago Maggiore e il Monte Rosa. Intervista di Simonetta Radice.
Di roccia e di ghiaccio, la storia dell'alpinismo in 12 gradi ripercorsa da Enrico Camanni
27.10.2013
Di roccia e di ghiaccio, la storia dell'alpinismo in 12 gradi ripercorsa da Enrico Camanni
Enrico Camanni nel suo ultimo libro ‘Di roccia e ghiaccio - Storia dell’alpinismo in 12 gradi’ (Laterza, 2013) ripercorre la storia dell’alpinismo grado per grado, una lunga cavalcata sulle orme dei pionieri e dei nuovi fenomeni delle salite in velocità. Ma, pur evoluto nel tempo, l’andare di vetta in vetta conserva il fascino e la forza simbolica di sempre, perché, come disse Mallory, le montagne ‘sono là’. Recensione di Erminio Ferrari.
Everest, 60 anni tra mito e business
29.05.2013
Everest, 60 anni tra mito e business
Il 29 maggio di 60 anni fa Tenzing Norgay ed Edmund Hillary raggiunsero per la prima volta il tetto del mondo. Da allora l'Everest ha continuato ad essere un simbolo tra mito e “consumismo”. Di Erminio Ferrari.
Nanga Parbat 1970, la recensione di Erminio Ferrari
23.05.2013
Nanga Parbat 1970, la recensione di Erminio Ferrari
Nanga Parbat 1970, di Jochen Hemmleb (ed. Versante Sud) e la storia, lunga 40 anni, che ha segnato la vita di Reinhold Messner che sulla Montagna nuda perse il fratello Günther. Recensione di Erminio Ferrari
Volevamo solo scalare il cielo: la Solidarnosc degli Ottomila
10.05.2013
Volevamo solo scalare il cielo: la Solidarnosc degli Ottomila
Bernadette McDonald racconta la straordinaria vicenda dell’alpinismo polacco degli anni Ottanta in Volevamo solo scalare il cielo (trad. Giovanni Benedetti ed. Versante Sud): La recensione di Erminio Ferrari
Ueli Steck, i record, le visioni e i limiti dell'alpinismo
09.11.2011
Ueli Steck, i record, le visioni e i limiti dell'alpinismo
Intervista di Erminio Ferrari ed Ellade Ossola a Ueli Steck, l'alpinista svizzero che ha cambiato i parametri del nuovo alpinismo con incredibili record di velocità ma anche con la costante ricerca di alzare il limite del possibile.
Walter Bonatti 2005, l'intervista
16.09.2011
Walter Bonatti 2005, l'intervista
L'intervista a Walter Bonatti raccolta nel 2005 da Erminio Ferrari in cui il grande alpinista appena scomparso racconta la sua vita ma anche le sue radici.
Quattordici volte Edurne Pasaban
24.09.2010
Quattordici volte Edurne Pasaban
Intervista ad Edurne Pasaban l'alpinista basca che ha salito tutti i 14 Ottomila, di Erminio Ferrari ed Ellade Ossola
Intervista a Reinhold Messner
13.01.2010
Intervista a Reinhold Messner
Reinhold Messner, la vita e l'alpinismo oltre gli Ottomila. Intervista di Erminio Ferrari ed Ellade Ossola.
Silvia Vidal
20.09.2003
Silvia Vidal
Intervista a Silvia Vidal, l'alpinista catalana specialista nelle salite, in solitaria, di grandi big wall. Intervista di Ellade Ossola - introduzione di Erminio Ferrari

CERCA nelle news

AREA

TIPOLOGIA

Ricerca nei testi

Autore

EXPO / Prodotti
EXPO / News dalle Aziende
Planetmountain.com logo
Planetmountain.com è continuamente aggiornato: news, itinerari di trekking, arrampicata, alpinismo, freeride, sci alpinismo, snowboard e arrampicata su ghiaccio su tutte le montagne del mondo. Contiene, inoltre, informazioni tecniche sui materiali, recensioni di libri e video, consigli degli esperti, fotografie, interviste ai protagonisti e report di competizioni.
NEWSLETTER

Iscriviti per ricevere la newsletter settimanale con tutte le novità di planetmountain.com

MERCATINO
Ultimi commenti Rock