Home page Planetmountain.com
Martin Feistl e Sven Brand su 24 hours of freedom sulla nord di Sagwand, Valsertal, Austria (11/2020)
Fotografia di Martin Feistl, Sven Brand
Martin Feistl e Sven Brand su 24 hours of freedom sulla nord di Sagwand, Valsertal, Austria (11/2020)
Fotografia di Martin Feistl, Sven Brand
Martin Feistl e Sven Brand su 24 hours of freedom sulla nord di Sagwand, Valsertal, Austria (11/2020)
Fotografia di Martin Feistl, Sven Brand
Parete nord di Sagwand, Valsertal, Austria. In rosso 24 hours of freedom (Sven Brand, Martin Feistl 11/2020), in verde Rampenführe (Josef Harold / Helmut Scharfetter 1925)
Fotografia di Martin Feistl, Sven Brand

24 ore di libertà sulla Sagwand nel Valsertal di Martin Feistl e Sven Brand

di

A metà novembre 2020 Martin Feistl e Sven Brand sulla Sagwand, nel Valsertal in Austria, hanno effettuato la prima salita di '24 hours of freedom' (300m, M6, WI 4, X). Si tratta di una partenza diretta a ‘Rampenführe', la prima via della parete, e condivide un breve tratto con 'Schiefer Riss', salita nella veste invernale nel 2013 da Hansjörg Auer, David Lama e Peter Ortner.

Alcuni giorni dopo aver effettuato la prima ripetizione della via di David Lama e Peter Mühlbergerdella sulla Sagzahnverschneidung, Martin Feistl insieme a Sven Brand è tornato in Valsertal per aggiungere una difficile partenza diretta a Rampenführe, la prima via sulla fredda parete nord della Sagwand, aperta nel 1925 dalla cordata Josef Harold and Helmut Scharfetter.

Feistl e Brand credevano inizialmente di seguire i primi due tiri della versione invernale di Schiefer Riss, salita con un bivacco nel marzo 2013 da Hansjörg Auer, David Lama e Peter Ortner, ma tornati a valle si sono resi conto di aver salito in comune soltanto un breve tratto sul primo nevaio, prima di proseguire diretti verso la Rampenführe. La nuova variante è alta 300 metri e supera difficoltà fino a M6, WI 4, X. Giunti alla Rampenführe, Feistl e Brand hanno continuato fino in vetta, per un totale di 950 metri di via superati in 11 ore. Va segnalato che pochi giorni dopo la salita, un’altra cordata si è ritirata da un tentativo lasciando in parete chiodi e dadi utilizzati per attrezzare le doppie.



24 HOURS OF FREEDOM
di Martin Feistl

24 ore di libertà: un'allusione all'assurdità delle nuove regole - almeno per noi alpinisti impegnati in quel momento in alta montagna - per entrare in Tirolo, fanno da sfondo all’apertura della nostra via, che è durata molto di più del previsto. Abbiamo dovuto lottare contro la neve fresca, il freddo estremo con dita leggermente congelate e 3 tiri al buio per raggiungere la vetta. Dopo la nostra partenza alle 4:00 del mattino siamo tornati in macchina circa 24 ore più tardi.

La linea che abbiamo salito è la più diretta e suggestiva di questa stagione 20/21 ed è un grande onore essere i primi a scalare un tracciato così diretto su questa parete leggendaria. Allo stesso tempo, credo che la nostra salita dimostri l'influenza che i social media non esercitano necessariamente su vie e pareti serie come questa: infatti, nonostante le nostre relazioni e le tante altre pubblicazioni della mitica Sagzahnverschneidung appena prima del fine settimana, questa "Kingline" non era mai stata tentata. Più in generale, quasi nessuna cordata ha salito la normale Schrammacher Diagonale.

Ero convinto che questa linea così evidente sarebbe stata salita molto velocemente dopo la nostra ripetizione di Sagzahnverschneidung, ed è anche questo il motivo per cui l'abbiamo provata adesso, nonostante le cattive condizioni meteorologiche. Mentre sono sicuro che altre cordate possano essere molto più veloci in condizioni ancora migliori, per noi ciò che rimane è un'avventura immensa, proprio come lo è stata sulla vicina Sagzahnverschneidung per David Lama, Hansjörg Auer e Peter Ortner. Tutto sommato, l'intera esperienza nelle condizioni avverse supera tutte le difficoltà che abbiamo incontrato lungo la via.

Condividi questo articolo


NEWS / News correlate:
Sagwand prima invernale per Auer, Lama e Ortner
20.03.2013
Sagwand prima invernale per Auer, Lama e Ortner
Il 16 e 17 marzo 2013 gli alpinisti austriaci Hansjörg Auer, David Lama e Peter Ortner hanno effettuato la prima invernale della parete Sagwand salendo la via Schiefer Riss aperta da Mathias Rebitsch e Roland Berger nel 1947.
Valsertal in Austria, Raphaela Haug e Martin Schidlowski salgono Catwalk sulla Hohe Warte
19.01.2020
Valsertal in Austria, Raphaela Haug e Martin Schidlowski salgono Catwalk sulla Hohe Warte
In Valsertal (Alpi della Zillertal, Tirolo) Martin Schidlowski e Raphaela Haug hanno effettuato la prima salita di Catwalk, una probabile nuova linea di misto sulla parete nord-est di Hohe Warte.
David Lama: il video della via Sagzahn - Verschneidung nel Valsertal
23.01.2019
David Lama: il video della via Sagzahn - Verschneidung nel Valsertal
Il video della prima salita di Sagzahn-Verschneidung, la via di misto aperta da David Lama e Peter Mühlburger nel 2018 sulla cima Sagwand nel Valsertal in Austria.
David Lama apre in solitaria Nord Pfeiler alla Hohe Kirche in Valsertal
27.03.2018
David Lama apre in solitaria Nord Pfeiler alla Hohe Kirche in Valsertal
Il 24/03/2018 l'alpinista austriaco David Lama ha aperto in solitaria Nord Pfeiler, una nuova via di arrampicata di misto sulla parete nord di Hohe Kirche nella Valsertal, Austria.
David Lama completa Sagzahn - Verschneidung nel Valsertal, Austria
01.03.2018
David Lama completa Sagzahn - Verschneidung nel Valsertal, Austria
Alpinismo in Austria: nel Valsertal, David Lama ha completato insieme a Peter Mühlburger la Sagzahn-Verschneidung, una via di arrampicata di misto sulla cima Sagwand di 800 metri gradata complessivamente M6/A2.
David Lama, nuova via in solitaria sulla Hohe Kirche, Valsertal
12.12.2013
David Lama, nuova via in solitaria sulla Hohe Kirche, Valsertal
L' 8/12/2013 l'alpinista austriaco David Lama ha aperto in solitaria la via Nordverschneidung (400m, 90°, WI4, M4/5, VI/VII) una bella via sulla parete nord della Hohe Kirche nella Valsertal, Alpi dello Zillertal, Austria.
David Lama in solitaria sulla Sagwand Mittelpfeiler
14.06.2013
David Lama in solitaria sulla Sagwand Mittelpfeiler
Il 14 maggio David Lama ha salito in solitaria la via Mittelpfeiler (800 m, M5) sulla cima Sagwand, Valsertal, Alpi dello Zillertal in Austria.
Sagwand prima invernale per Auer, Lama e Ortner
20.03.2013
Sagwand prima invernale per Auer, Lama e Ortner
Il 16 e 17 marzo 2013 gli alpinisti austriaci Hansjörg Auer, David Lama e Peter Ortner hanno effettuato la prima invernale della parete Sagwand salendo la via Schiefer Riss aperta da Mathias Rebitsch e Roland Berger nel 1947.
David Lama apre in solitaria Badlands, nuova via nella Valsertal
03.04.2012
David Lama apre in solitaria Badlands, nuova via nella Valsertal
Il 31/03/2012 David Lama ha aperto in solitaria Badlands (700m, 6a M5 WI4 A1), una nuova via lungo una parete innominata tra la Sagwand e la Hohe Kirche nella Valsertal, Tirolo, Austria.
Lama e Verhoeven creano Desperation of the Northface, Sagwand, Alpi dello Zillertal
29.08.2008
Lama e Verhoeven creano Desperation of the Northface, Sagwand, Alpi dello Zillertal
L’austriaco David Lama e l’olandese Jorg Verhoeven hanno eseguito la prima ascensione di "Desperation of the Northface", una via di 820m con difficoltà fino a 7b sulla Sagwand (3227m) nelle Alpi dello Zillertal, Austria.

CERCA nelle news

AREA

TIPOLOGIA

Ricerca nei testi

Autore

EXPO / Prodotti
EXPO / News dalle Aziende
Planetmountain.com logo
Planetmountain.com è continuamente aggiornato: news, itinerari di trekking, arrampicata, alpinismo, freeride, sci alpinismo, snowboard e arrampicata su ghiaccio su tutte le montagne del mondo. Contiene, inoltre, informazioni tecniche sui materiali, recensioni di libri e video, consigli degli esperti, fotografie, interviste ai protagonisti e report di competizioni.
NEWSLETTER

Iscriviti per ricevere la newsletter settimanale con tutte le novità di planetmountain.com

MERCATINO
Ultimi commenti Rock