Home page Planetmountain.com
Rolando Larcher su Scacciadiavoli, Piz Serauta, Marmolada, Dolomiti
Fotografia di Giampaolo Calzà
Rolando Larcher Rotpunkt sul 5° tiro di Silverado
Fotografia di Geremia Vergoni
Rolando Larcher appena dopo l'obbligatorio chiave del secondo tiro di Ro.Ma., Punta U Corbu (Bavella, Corsica)
Fotografia di Maurizio Oviglia
Viaggio nel Passato al Monte Casale: Beata ed incosciente gioventù senza casco, Rolando Larcher nel 1988
Fotografia di Dario Sebastiani

A Rolando Larcher, Benoit Ducos e Dislivelli il Premio SAT 2019

di

Questa sera presso la sede centrale della Società degli Alpinisti Tridentini a Trento verranno consegnati i Premi SAT 2019. Alla guida alpina francese Benoit Ducos, indagato per aver aiutato una famiglia di migranti sul confine tra l'Italia e la Francia, riceverà il premio per la categoria “Sociale”; il premio della sezione Alpinismo va all’alpinista trentino Rolando Larcher mentre la categoria Storico - scientifico - letteraria va all'Associazione Dislivelli di Torino.

Appuntamento tradizionale del Trento Film Festival, ma con una sua connotazione intrinseca, il Premio SAT viene assegnato da oltre 20 anni ad alpinisti, a personaggi di riconosciuto spessore culturale, ad enti, associazioni, o singole persone, che abbiano portato un contributo significativo nell’ambito dell’impegno sociale, o in azioni umanitarie e di soccorso. Tre dunque le sezioni che compongono il Premio: alpinismo, cultura e scienze, impegno sociale.

Nella sezione alpinismo si aggiudica il riconoscimento della SAT 2019 l’alpinista trentino Rolando Larcher. In primo piano dunque quest’anno la così detta “arrampicata sportiva”, che dalla seconda metà degli anni ‘70 in poi ha proiettato la Valle del Sarca nel firmamento del “climbing” di provenienza statunitense, anche se di fatto Rolando non disdegna affatto l’alpinismo tradizionale, che pratica comunque, ripetendo ed aprendo vie, per lui fonte ulteriore di divertimento ed avventura. Larcher interpreta un alpinismo che lui stesso definisce “sportivo”. Moderno nell'approccio alla preparazione tecnica, pronto ad accogliere il nuovo e a sperimentare sul piano atletico, ma motivato da una componente esplorativa e di ricerca. In questa efficace sintesi tra arrampicata estrema e montagna, sono nate alcune delle sue più significative realizzazioni, sulle pareti delle Dolomiti, ma non solo (e nessun continente è oggi escluso) ma anche vere pietre miliari nell'arrampicata sportiva.

Tutta Europa ha seguito con il fiato sospeso la vicenda di Benoit Ducos, la guida alpina francese indagata dalla magistratura transalpina per aver soccorso il 17 marzo 2018 una famiglia di migranti al confine tra l’Italia e la Francia. Per aver trasportato la donna incinta a bordo della propria auto all’ospedale più vicino, Benoit ha dovuto rispondere del reato di favoreggiamento all’immigrazione clandestina. Benoit, prescelto per il Premio SAT all’impegno civile, ha voluto destinare il riconoscimento all’associazione Tous Migrantes di Grenoble, della quale è membro. Tra le montagne, come in mare, aiutare le persone in difficoltà non è una scelta, ma un dovere. Non abbandonare chi è in pericolo, chi è rimasto indietro, è un principio di solidarietà che è nel Dna della gente di montagna. I volontari dell'Associazione Tous Migrantes, come la guida alpina Benoît Ducos, lo mettono in pratica, intervenendo sulla cosiddetta “rotta alpina” tra Italia e Francia, affrontata con la stessa disperazione, dopo il mare, dai migranti.

Il premio per la sezione Storico-Scientifica 2019 va all’associazione “Dislivelli” di Torino, per l'impegno dimostrato nella promozione, lo studio, la documentazione, la ricerca, la formazione e l'informazione sulle “terre alte” nelle Alpi ed i suoi abitanti. In particolare con il proporre riflessioni sull'utilizzo del territorio montano e delle sue risorse, affidate ad un qualificato team di collaboratori, ricercatori e amministratori. Al di là di amici che hanno un forte rapporto con la SAT, (Enrico Camanni, già Premio SAT in una delle passate edizioni e al Presidente Dematteis relatore al Congresso SAT 2018) sono gli argomenti sviluppati dall’Associazione e dalla Rivista. I cicli di incontri sul territorio e per il territorio, promossi dalla associazione vedono coinvolti coloro che in montagna vivono e lavorano e nel cui ambiente devono trovare una forma di coesistenza sostenibile, attenta infine ad attivare occasioni per giovani ricercatori e laureati, favorendone il coinvolgimento e stimolandone le competenze e la creatività.

La giuria del Premio che consiste in una xilografia, appositamente realizzata del famoso artista trentino Remo Wolf e da una spilla in argento, è composta dal presidente Franco Giacomoni, dalla presidente della SAT Anna Facchini, dal giudice Carlo Ancona, dalla alpinista Palma Baldo, dal giornalista Marco Benedetti e dal presidente della Commissione Cultura SAT Armando Tomasi.

A conclusione della cerimonia di assegnazione il tradizionale e sempre attesissimo concerto del Coro della SAT.

Info: www.sat.tn.it

Condividi questo articolo


NEWS / News correlate:
Scacciadiavoli: la Marmolada, una via, due racconti, un film
09.04.2019
Scacciadiavoli: la Marmolada, una via, due racconti, un film
Rolando Larcher e Geremia Vergoni raccontano Scacciadiavoli (560m, 8a+/8b max, 7c obbl.) la via che hanno aperto e poi liberato sulla parete Sud del Piz Serauta (Marmolada, Dolomiti). Insieme pubblichiamo anche il trailer del film "Rolly" per la regia di Pietro Bagnara che racconta la storia di questa via ma anche quella di Larcher con la Sud che sarà proiettato per la prima volta al 67° Trento Film Festival.
Rolly, il primo trailer del film su Rolando Larcher
08.11.2018
Rolly, il primo trailer del film su Rolando Larcher
È appena uscito il primo trailer del film Rolly sull'alpinista trentino Rolando Larcher per la regia di Pietro Bagnara di OpenCircle.
Viaggio nel Passato, remoto... Il ritorno di Rolando Larcher al Monte Casale
03.05.2018
Viaggio nel Passato, remoto... Il ritorno di Rolando Larcher al Monte Casale
Il racconto di Rolando Larcher che con Herman Zanetti ha ripercorso e anche 'sistemato' Viaggio nel Passato al 2° pilastro del Monte Casale in Valle del Sarca, un'impegnativa via aperta da lui stesso con Stefano Ventura e Dario Sebastiani 30 anni fa. Un salto nel 1988 che dà conto anche dell'evoluzione, dell'esperienza e del tempo trascorso.
Horror Vacui, nuova via d'arrampicata sul Monte Cimo per Rolando Larcher
15.06.2016
Horror Vacui, nuova via d'arrampicata sul Monte Cimo per Rolando Larcher
Rolando Larcher insieme a diversi compagni ha aperto Horror Vacui (8b+ max, 7b+ obbl.) una nuova via d'arrampicata sulla parete Scoglio dei Ciclopi del Monte Cimo (Val d'Adige) che, come dice il nome, è un grande viaggio attraverso il vuoto. Il report di Rolando Larcher.
Torre di Aimonin in Valle dell'Orco, storia di un dolomitista in trasferta di Rolando Larcher
19.01.2016
Torre di Aimonin in Valle dell'Orco, storia di un dolomitista in trasferta di Rolando Larcher
Rolando Larcher alle prese con la bellezza dell'arrampicata trad in Valle dell'Orco: il video (realizzato da Riky Felderer) e il report della scalata di due nuovi itinerari sulla Torre di Aimonin: Cani & Gatti (8a+), aperto in stile misto e trad da M. Oviglia e P. Seimandi e liberato da Rolando Larcher e Conosci te stesso? (E7 6c o 8a), tiro in arrampicata trad, aperto e liberato dallo stesso Larcher.
AlexAnna, Punta Penia, Marmolada: prima libera per Rolando Larcher
21.09.2010
AlexAnna, Punta Penia, Marmolada: prima libera per Rolando Larcher
Il 14/07/2010 Rolando Larcher, accompagnato da Tiziano Buccella, ha effettuato la prima salita in libera di AlexAnna (740m, 8a+ max, 7a+ obbl.), la via su Pilastro Lindo sulla parete sud-ovest della Punta Penia in Marmolada che lo stesso Larcher aveva aperto con vari compagni in 6 giorni di scalata tra il 2007 e il 2008.
Prima libera di Mezzogiorno di fuoco per Larcher (Sardegna)
25.05.2007
Prima libera di Mezzogiorno di fuoco per Larcher (Sardegna)
Il 6 maggio 2007 Rolando Larcher ha realizzato la prima salita in libera di Mezzogiorno di fuoco (270m, 8b max, 7c obbligatorio) alla Punta Giradili (Sardegna), via aperta dallo stesso Larcher insieme a Maurizio Oviglia e Roberto Vigiani nel giugno 2006.
19.05.2006
Nuovo 8c per Rolando Larcher nei suoi 25 anni di arrampicata
Rolando Larcher ha aperto e liberato, nella falesia di Celva (TN), il suo 25°, un nuovo 8c per festeggiare 25 anni di arrampicata.
Rolando Larcher on-sight sulla Piussi - Redaelli, Torre Trieste
18.06.2003
Rolando Larcher on-sight sulla Piussi - Redaelli, Torre Trieste
Torre Trieste, un grande mito tutto di calcare: Rolando Larcher e la prima ripetizione in libera e prima 'a vista' della direttissima Piussi-Redaelli.
05.10.2002
La Grande Onda - Big Wave per Rolando Larcher
Il 14/09 Rolando Larcher ha la realizzato prima libera de "La Grande Onda - Big Wave". La via che Rolando ha aperto, nell'estate 2002, con Michele Paissan e Manolo sulla parete SO della Torre Sprit (Pale di San Martino).
18.05.2003
Rolando Larcher: "L'obbligatorio è d'obbligo"
Nuova via di Rolando Larcher sul Monte Gazza in Valle Sarca: L'obbligatorio è d'obbligo, difficoltà max 8a - 7b obbligatorio.

CERCA nelle news

AREA

TIPOLOGIA

Ricerca nei testi

Autore

EXPO / Prodotti
EXPO / News dalle Aziende
Planetmountain.com logo
Planetmountain.com è continuamente aggiornato: news, itinerari di trekking, arrampicata, alpinismo, freeride, sci alpinismo, snowboard e arrampicata su ghiaccio su tutte le montagne del mondo. Contiene, inoltre, informazioni tecniche sui materiali, recensioni di libri e video, consigli degli esperti, fotografie, interviste ai protagonisti e report di competizioni.
NEWSLETTER

Iscriviti per ricevere la newsletter settimanale con tutte le novità di planetmountain.com

MERCATINO
Ultimi commenti Rock
  • Sperone ovest Via Maffei - Violi
    Confermo quanto detto da Salvaterra: splendida arrampicata d ...
    2019-07-15 / Michele Lucchini
  • Bastava un Piumino
    Dopo aver sentito che Andrea Simonini e Gianluca Bellamoli h ...
    2016-08-03 / Giuliana Steccanella
  • Bastava un Piumino
    Seconda ripetizione con Tommy Marchesini e Tommy Dezuani 30/ ...
    2016-08-01 / Michele Lucchini
  • Vento di passioni
    Leggo solo oggi la replica l mio commento sulla via Vento di ...
    2016-03-07 / oscar meloni