Home page Planetmountain.com

World Cup Difficulty, Valence, risultati

di

Alexandre Chabot e Angela Eiter vincono la settima tappa della Coppa del Mondo di Difficoltà. Jenny Lavarda, unica per l´Italia in finale, è settima.

Valence, Francia, Coppa del mondo di Difficoltà. Finalmente arrampicata e champagne! Alexandre Chabot rimonta in sella alla World Cup, e stravince la settima tappa con tre top su tre vie, e l´unica catena della finale. Ramon Julien Puigblanque continua il suo "tallonaggio" asfissiante su "roi Alexandre", lo eguaglia fino alla finale, ma poi si fa superare dall´imprevedibile Ovtchinnikov. E tra le donne è ancora meglio: è sempre più un "testa a testa" tra la grande stellina austriaca Angela Eiter e la campionessa di sempre, Muriel Sarkany. Una sfida, la loro, a suon di top sul filo della parità, risolta solo da una superfinale a due. Alla fine (proprio all´ultimo) è la giovanissima Eiter che vince lo spareggio (in catena!), ma è chiaro che Muriel c´è e, almeno per questa stagione, è sicuro che non ha nessuna intenzione di mollare la Coppa, a chicchessia. E ancora: sullo sfondo di questo gran duello tutto femminile c´è sempre lei, Sandrine Levet, sorniona e determinata ad essere al vertice anche nella Difficoltà, oltre che regina del Boulder. Che ne dite, vi piace? Sicuramente è così che deve essere un torneo mondiale! Combattuto e mai scontato, con qualcuno sempre pronto a sfidare e buttare giù dal trono i re e le regine di turno. Finalmente si gioca, insomma. Anche se ci piacerebbe ancor di più vedere in partita un po´ più di azzurro, a Valence presente in finale solo grazie al 7° posto di Jenny Lavarda. Davvero un po´ pochino per i gusti di noi tifosi del verticale. Mah, non ci resta che sognare tempi migliori (magari già a Kranj), sperando di non diventare... gli interisti dell´arrampicata (sigh...)..

A due turni dalla fine (Kranj e Edimburgo), insomma, sembra proprio che il trend per gare sempre più combattute e incerte sia la cifra di questo tour 2003. E senz´altro continuerà ad essere così fino alla fine, visto che Chabot, con quest´ultima vittoria che lava "l´onta" (o la sorpresa?) del recentissimo 15° posto di Praga, ha accumulato (solo?) 69 punti di vantaggio, e non vorrà incappare certo in altre "leggerezze" per non invogliare troppo il folletto che l´insegue, lo spagnolo "Ramonet" Puigblanque. Certamente più attento, poi, per non perdere la terza posizione nella classifica generale, dovrà stare Francois Auclair (solo 14° a Valence) che ormai sente sul collo il fiato di Ovtchinnikov, in ritardo dal terzo gradino (provvisorio) del podio di 11 punti, cioè di un´inezia. Ma i conti matematici danno possibilità di risalita anche a Flavio Crespi primo degli italiani a Valence (19°) e in classifica generale (7°). Flavio sconta un ritardo di 85 punti su Ovtchinnikov, ma molti meno (13) dal 4°, Ovtchinnikov, appunto, e poi è solo a 3 da Pouvreau che è 6°... Insomma: forza Flavio! Senza dimenticare un incoraggiamento a Dino Lagni (20° a Valence), a Luca Zardini (16° in classifica generale), ad Alberto Gnerro; puntare a un gran risultato nelle due ultime gare è alla loro portata; e poi, per la regola del fare "di necessità virtù", anche outsider può essere bello...

Continuando con il toto previsioni, se sintonizziamo la sfera di cristallo sulla gara femminile s´intravede una quasi sicura vittoria finale per Muriel Sarkany, che attualmente stacca di ben 124 punti la bionda Sandrine Levet, a sua volta insidiata - a 49 punti di distanza - dalla grande rivelazione 2003, Angela Eiter. E´ chiaro però che noi vorremmo che fosse Jenny Lavarda una delle grandi protagoniste di questo finale di stagione. E non è un sogno! Con il 5° posto attuale, a 48 punti dalla quarta (Chloé Minoret), Jenny potrebbe regalarci, soprattutto perché ne ha la capacità e le potenzialità, un po´ di azzurro... speranza.

Classifica maschile 7a tappa
1. Chabot Alexandre FRA
2. Ovtchinnikov Evgueni RUS
3. Puigblanque Ramón Julián ESP
4. Lachat Cédric SUI
5. Dugit Fabien FRA
6. Bindhammer Andreas GER
7. Pagnoux Romain FRA
8. Bindhammer Christian GER
9. Douloub Iouri RUS
10. Bosma Peter SWE
10.Sapey Anthony SUI
12. Fuselier Mickael FRA
13. Millet Sylvain FRA
14. Auclair François FRA
14.Usobiaga Patxi ESP
16. Petrenko Maxim UKR
17. Favresse Nicolas BEL
17.Wiki Thomas FRA
19. Crespi Flavio ITA
20. Caude David FRA

Classifica femminile 7a tappa
1. Eiter Angela AUT
2. Sarkany Muriel BEL
3. Levet Sandrine FRA
4. Ciavaldini Caroline FRA
5. Bacher Barbara AUT
5. Minoret Chloé FRA
7. Lavarda Jenny ITA
8. Dufraisse Alizée FRA
9. Pinet Florence FRA
10. Franko Lucjia SLO
11. Martin Delphine FRA
12. Vidmar Katja SLO
13. Vidmar Maja SLO
14. Knorr Damaris GER
15. Son Mélanie FRA
16. Louis Stéphanie SUI
17. Cufar Martina SLO
1
8. Huang Li-Ping CHN
19. Raveyre Emmanuelle FRA
20. Kysilkova Tereza CZE

Alexandre Chabot e Angela Eiter
(ph Planetmountain.com)

World Cup Difficulty
7a tappa Valencia 2003


Valence (Francia)
31 Ottobre - 1 Novembre 2003



Condividi questo articolo


CERCA nelle news

AREA

TIPOLOGIA

Ricerca nei testi

Autore

EXPO / Prodotti
EXPO / News dalle Aziende
Planetmountain.com logo
Planetmountain.com è continuamente aggiornato: news, itinerari di trekking, arrampicata, alpinismo, freeride, sci alpinismo, snowboard e arrampicata su ghiaccio su tutte le montagne del mondo. Contiene, inoltre, informazioni tecniche sui materiali, recensioni di libri e video, consigli degli esperti, fotografie, interviste ai protagonisti e report di competizioni.
NEWSLETTER

Iscriviti per ricevere la newsletter settimanale con tutte le novità di planetmountain.com

MERCATINO
Ultimi commenti Rock
  • Sperone ovest Via Maffei - Violi
    Confermo quanto detto da Salvaterra: splendida arrampicata d ...
    2019-07-15 / Michele Lucchini
  • Bastava un Piumino
    Dopo aver sentito che Andrea Simonini e Gianluca Bellamoli h ...
    2016-08-03 / Giuliana Steccanella
  • Bastava un Piumino
    Seconda ripetizione con Tommy Marchesini e Tommy Dezuani 30/ ...
    2016-08-01 / Michele Lucchini
  • Vento di passioni
    Leggo solo oggi la replica l mio commento sulla via Vento di ...
    2016-03-07 / oscar meloni