Home page Planetmountain.com

World Cup difficulty: in Bulgaria vincono Flavio Crespi e Angela Eiter

di

Il 24/04 Veliko Tarnovo la prima tappa della Coppa del Mondo Difficoltà è stata vinta da Flavio Crespi e Angela Eiter. Luca Zardini è 5°, Jenny Lavarda 8a.

Veliko Tarnovo: Flavio Crespi e Angela Eiter davanti a tutti. E’ iniziata alla grande la Coppa del Mondo Difficoltà 2005. Anzi, per la nazionale italiana non poteva cominciare meglio! Crespi ha davvero dominato questa prima tappa bulgara portando a casa il massimo risultato: la sua seconda vittoria in Coppa del Mondo (la quarta di tutti i tempi per l’Italia, dopo quelle di Brenna, nel '98, e di Lagni, nel 2000). Se poi si aggiungono, il grande 5° posto dell’indomabile Luca Zardini e l’ottavo di Jenny Lavarda che, sommati al 22° posto di Droetto, hanno regalato agli azzurri la seconda piazza nella classifica a squadre, a soli tre punti dalla Francia, il quadro della trasferta si fa davvero esaltante.

Va subito detto che questa partenza, oltre a confermare il valore di Crespi e dell’austriaca Angela Eiter, sempre più lanciata ad essere la leader assoluta della difficoltà femminile, ha portato non poche (belle) sorprese sul palcoscenico mondiale. Come il 2° posto del diciannovenne olandese Jorg Verhoeven, campione del mondo juniores nel 2004. Oppure il 3° posto dello svizzero Cédric Lachat, ritornato sul podio giusto ad un anno di distanza dal 2° posto in Coppa del Mondo, a Puurs. Anche se il risultato positivo più sorprendente forse è quello del bulgaro Ivailo Krastev, 4° in questa gara a fronte di un palmares che come miglior prestazione lo vedeva 17° nei lontani campionati europei del 2000... Ma non basta, c’è stata un’altra sorpresa a Veliko, la più bella: il ritorno alle gare (insperato e graditissimo) di Yuji Hirayama che, da par suo, ha ri-esordito davvero niente male con un bel 6° posto. Speriamo che Yuji (il gatto giapponese) continui a correre: è troppo bello vederlo scalare!

Tante novità in questo avvio bulgaro, dunque. Tante sorprese che chiaramente qualcuno ha pur dovuto pagare. Un “rovescio della medaglia” quasi tutto, se non proprio tutto, per lo squadrone francese che per una volta (per questa volta almeno) non ha certo entusiasmato. Sì, perché se non fosse stato per il 2° posto della giovane Caroline Ciavaldini, per i 9 atleti transalpini sarebbe stata una vera debacle. Nessun francese si è qualificato nella finale maschile, il migliore è stato Sylvain Millet, 15°, mentre Alexandre Chabot è precipitato al 29° posto, l’ultimo della semifinale. Non era mai successo al dominatore delle ultime tre Coppe del Mondo. Unica (magra) consolazione per roi Alex è che anche il suo big rivale, il campione del mondo Tomàs Mrazek, non è andato oltre il 9° posto, mentre il duo spagnolo Usobiaga e Puigblanque si è dovuto accontentare rispettivamente della 7a e 8a posizione. Ma c’è poco da dire: questo di Chabot resta un risultato incredibile, quasi da non omologare. Difatti ci aspettiamo che la musica cambi già dalla prossima puntata.

Molto più tranquilla la gara femminile che ha registrato esiti sicuramente più in linea con le previsioni. Alla vittoria della Eiter e al 2° posto della Ciavaldini, sono seguite la terza posizione per Natalija Gros, la quarta per Muriel Sarkany e la quinta per Maja Vidmar. Tutti risultati che lasciano intendere che questa probabilmente sarà la vera stagione del cambio della guardia in testa alla classifica, con la Sarkany che dovrà difendersi non solo dalla Eiter. Ma questo si sapeva già dalla passata stagione... Forse, la vera sorpresa per le donne è che dopo le 19 catene dei quarti non c’è stato alcun top in semifinale. Cosa che, del resto, non è abbondata neanche in campo maschile dove in semifinale si sono visti i top di Crespi, Verhoeven, Lachat (ovvero dei primi tre classificati) e di Patxi Usobiaga. Poi nella finale è stato Flavio Crespi che è andato più in alto di tutti. Mentre gli altri, tutti gli altri ad eccezione del solo Verhoeven, si sono fermati molto più in basso. Un abisso più in basso!

La stagione è lunghissima, è vero. Sicuramente la preparazione, per molti, non è ancora a punto. Intanto però nessuno può togliere un grande "bravo Flavio!" E poi, si sa, chi ben inizia... Tanto più che il prossimo appuntamento con la Coppa del Mondo di difficoltà è già alle porte: si ritorna in campo tra pochi giorni, il 29 e 30 aprile, per il secondo giro. In programma c'è la tappa di Puur, in Belgio. Si vedrà!


Classifica maschile - Veliko Tarnovo (BUL)
1 Crespi Flavio ITA
2 Verhoeven Jorg NED
3 Lachat Cédric SUI
4 Krastev Ivailo BUL
5 Zardini Luca ITA
6 Hirayama Yuji JPN
7 Usobiaga Patxi ESP
8 Puigblanque Ramón Julián ESP
9 Mrázek Tomás CZE
10 Petrenko Maxim UKR
11 Garbov Kalin BUL
12 Dugit Fabien FRA
13 Preußler Timo GER
14 Oleksy Tomasz POL
15 Millet Sylvain FRA
16 Repcik Juraj SVK
16 Videnovski Milen BUL
18 Marin Garcia Eduard ESP
19 Vinokur Vadim USA
20 Winkler Daniel SUI
21 Lalov Boyko BUL
22 Droetto Fabrizio ITA
23 Sharafutdinov Dmitry RUS
24 Hoppe Markus GER
25 Lazarov Blagovest BUL
26 Avramov Stefan BUL
26 Kaourov Ivan RUS
28 Ito Hidekazu JPN
29 Chabot Alexandre FRA
30 Magin Philipp GER
30 Tishchenko Andriy UKR
32 Fuselier Mickael FRA
33 Sadyrov Marat RUS
33 Zhao Lei CHN
35 Becan Klemen SLO
35 Desgranges Romain FRA
37 Ovtchinnikov Evgueni RUS
38 Stosic Milos SCG

Classifica femminile - Veliko Tarnovo (BUL)
1 Eiter Angela AUT
2 Ciavaldini Caroline FRA
2 Gros Natalija SLO
4 Sarkany Muriel BEL
5 Vidmar Maja SLO
6 Krivonos Olena UKR
7 Kobayashi Yuka JPN
8 Lavarda Jenny ITA
9 Januel Caroline FRA
10 Minoret Chloé FRA
11 Franko Lucjia SLO
12 Bacher Barbara AUT
12 Eyer Alexandra SUI
14 Graftiaux Chloé BEL
15 Saurwein Katharina AUT
16 Ostapenko Alena UKR
16 Raffetseder Gerda AUT
18 Yakovleva Olga RUS
19 Shalahina Olha UKR
20 Giroux Elodie FRA
21 Djambazova Ina BUL
22 Ruh Nadine GER
23 Dobrota Gabriela SCG
24 Garbova Petya BUL
25 Bakalova Plamena BUL
26 Kojuharova Cveta BUL
27 Kutinska Siana BUL
Flavio Crespi

World Cup Difficulty 2005

prima prova
Veliko Tarnovo (BUL)
23-24 Aprile

Angela Eiter
Nelle foto dall'alto:
Flavio Crespi e Angela Eiter (Rock Master Arco)
ph Giulio Malfer - 2004


archivio news Flavio Crespi

Condividi questo articolo


CERCA nelle news

AREA

TIPOLOGIA

Ricerca nei testi

Autore

EXPO / Prodotti
EXPO / News dalle Aziende
Planetmountain.com logo
Planetmountain.com è continuamente aggiornato: news, itinerari di trekking, arrampicata, alpinismo, freeride, sci alpinismo, snowboard e arrampicata su ghiaccio su tutte le montagne del mondo. Contiene, inoltre, informazioni tecniche sui materiali, recensioni di libri e video, consigli degli esperti, fotografie, interviste ai protagonisti e report di competizioni.
NEWSLETTER

Iscriviti per ricevere la newsletter settimanale con tutte le novità di planetmountain.com

MERCATINO
Ultimi commenti Rock
  • Sperone ovest Via Maffei - Violi
    Confermo quanto detto da Salvaterra: splendida arrampicata d ...
    2019-07-15 / Michele Lucchini
  • Bastava un Piumino
    Dopo aver sentito che Andrea Simonini e Gianluca Bellamoli h ...
    2016-08-03 / Giuliana Steccanella
  • Bastava un Piumino
    Seconda ripetizione con Tommy Marchesini e Tommy Dezuani 30/ ...
    2016-08-01 / Michele Lucchini
  • Vento di passioni
    Leggo solo oggi la replica l mio commento sulla via Vento di ...
    2016-03-07 / oscar meloni