Home page Planetmountain.com
Hoya Moros, una delle principali aree estive per il boulder della Spagna, è in vendita e potrebbe essere a rischio chiusura.
Fotografia di Carles de Diego
Hoya Moros, una delle principali aree estive per il boulder della Spagna: situata ad un'altitudine di 2000 metri circa 3 ore a ovest di Madrid, l'area attualmente ospita oltre 1000 boulder su enormi massi di granito con difficoltà fino all’8C e numerose vie di più tiri fino a 200 metri di sviluppo.
Fotografia di Carles de Diego
Indi Gutierrez tenta El Cholten, un highball di 12 metri gradato 6C a Hoya Moros in Spagna
Fotografia di Carles de Diego
Hoya Moros, una delle principali aree estive per il boulder della Spagna, è in vendita e potrebbe essere a rischio chiusura.
Fotografia di Carles de Diego

In vendita l'area boulder Hoya Moros in Spagna

di

Hoya Moros, una delle principali aree estive per il boulder della Spagna, è in vendita e potrebbe essere a rischio chiusura. Oltre all’arrampicata, la zona è famosa per il trekking, trail running, mountain bike e lo sci alpinismo. È stata lanciata una petizione per salvaguardare il futuro della zona.

La spettacolare area boulder estiva Hoya Moros nella Spagna centrale potrebbe essere a rischio di chiusura visto che gli attuali proprietari hanno recentemente dichiarato le loro intenzioni di voler vendere il terreno. Situata ad un'altitudine di 2000 metri circa 3 ore a ovest di Madrid, l'area attualmente ospita oltre 1000 boulder su enormi massi di granito con difficoltà fino all’8C e numerose vie di più tiri fino a 200 metri di sviluppo.

Hoya Moros però non è apprezzata solo dai climber: si trova nella selvaggia e incontaminata regione montuosa di Sierra de Candelario ed è una destinazione molto stimata anche dagli escursioni, da chi pratica trail running, mountain bike e sci alpinismo. Sebbene questa riserva sia inserita nella rete europea di aree protette Natura 2000, gli attivisti locali sono preoccupati dall’eventualità che qualora l'area cadesse in mani private, l’accesso alla zona possa essere vietato.

È stata lanciata una petizione per salvaguardare il futuro della zona e tutti sono invitati a contribuire, firmando il più presto possibile poiché già settimana prossima una coalizione locale di attivisti si incontrerà con il governo locale per discuterne il futuro.

Clicca qui per firmare la petizione su change.org

Condividi questo articolo


CERCA nelle news

AREA

TIPOLOGIA

Ricerca nei testi

Autore

EXPO / Prodotti
EXPO / News dalle Aziende
Planetmountain.com logo
Planetmountain.com è continuamente aggiornato: news, itinerari di trekking, arrampicata, alpinismo, freeride, sci alpinismo, snowboard e arrampicata su ghiaccio su tutte le montagne del mondo. Contiene, inoltre, informazioni tecniche sui materiali, recensioni di libri e video, consigli degli esperti, fotografie, interviste ai protagonisti e report di competizioni.
NEWSLETTER

Iscriviti per ricevere la newsletter settimanale con tutte le novità di planetmountain.com

MERCATINO
Ultimi commenti Rock
  • Via Pilastro Massarotto
    Incredibile itinerario che nella sua difficoltà, e con una ...
    2019-11-12 / Santiago Padrós
  • Sperone ovest Via Maffei - Violi
    Confermo quanto detto da Salvaterra: splendida arrampicata d ...
    2019-07-15 / Michele Lucchini
  • Bastava un Piumino
    Dopo aver sentito che Andrea Simonini e Gianluca Bellamoli h ...
    2016-08-03 / Giuliana Steccanella
  • Bastava un Piumino
    Seconda ripetizione con Tommy Marchesini e Tommy Dezuani 30/ ...
    2016-08-01 / Michele Lucchini