Home page Planetmountain.com
Albino Marchi, Presidente di SSD Arrampicata Sportiva Arco, al Arco Rock Legends 2017
Fotografia di Giulio Malfer
Arco Rock Legends 2016: Albino Marchi
Fotografia di Giulio Malfer
Arco Rock Legends 2012: Jenny Lavarda & Albino Marchi
Fotografia di Giulio Malfer
Il tavolo dei relatori; Albino Marchi, Marco Maria Scolaris, Giovanni Malagò e Ariano Amici.
Fotografia di Ilario Biondi

Ciao Albino Marchi: con lui se n'è andato un pezzo del Rock Master

di

Oggi pomeriggio è mancato Albino Marchi. Con lui se ne va un pezzo del Rock Master di Arco e un'esperienza che non ha eguali nel panorama degli eventi dell'arrampicata.

Arcense doc, classe 1947, Albino Marchi è stato una personalità di spicco ma anche di “servizio” per la sua città. Ad Arco e al suo territorio, infatti, ha dedicato tutta la sua vita e tutta la passione di cui era capace. A cominciare dalla presidenza dell'AMSA, la Municipalizzata che gestisce il Palazzo del Casinò, i campeggi e la piscina. Per continuare con il Gran Carnevale di Arco, manifestazione che nei suoi 28 anni di presidenza ha re-inventato facendola diventare una delle più conosciute a livello italiano. Per noi però, come per tutti quelli che amano l'arrampicata, Albino è soprattutto il presidente del Rock Master, cioè il patron della più antica e gloriosa gara di arrampicata sportiva del mondo.

Lui, con Ennio Lattisi, Mario Morandini, Angelo Seneci, Giuliano Emanuelli, Sergio Calzà, Bepi Filippi e Diego Finotti faceva parte di quel piccolo gruppo di persone che seppe vedere il futuro e in gran parte anche determinarlo. Era il 1986 e grazie a quei “visionari” Arco divenne il campo di gara del 2° Sportroccia insieme naturalmente a Bardonecchia, la cittadina piemontese che aveva ospitato la prima gara di quello che sarebbe diventato il movimento delle competizioni di arrampicata sportiva. L'anno dopo, nel 1987, nasceva il Rock Master, la gara dedicata ai campioni di questo sport. Una vera invenzione per l'epoca. In pochi avrebbero scommesso che sarebbe nata una sorta di leggenda che continua anche ai nostri giorni. Una striscia ininterrotta che racchiude 31 anni di storia delle competizioni di arrampicata, cioè l'intera storia dell'arrampicata moderna di gara: tutti i campioni sono passati da Arco e dal Rock Master. E Albino, il presidente del Rock Master, c'è sempre stato, era lì con loro.

Difficile raccontare il Presidente. Almeno come l'abbiamo vissuto noi che ci abbiamo lavorato per tanti anni insieme. Era un capo Albino. Nel senso vero del termine. A volte chiedeva molto, anzi pretendeva anche. Insomma a volte non era un uomo semplice ma allo stesso tempo capivi che era un uomo, che lui per te c'era. Per esempio sapeva riconoscere i meriti. E alla fine non ti negava nulla. Anzi se intravedeva la passione, l'impegno, cercava di darti tutto quello che serviva per lavorare al meglio. Poi non era di molte parole Albino; se era contento o meno lo si intuiva da un guizzo degli occhi, un mezzo sorriso, una smorfia appena accennata. Era sempre proiettato sul dopo, su quello che si sarebbe fatto. E aveva una dote impagabile: lui risolveva i problemi. O perlomeno tu credevi che potesse farlo.

A volte magari non riuscivi a capirlo del tutto. Ma di certo rappresentava davvero una sicurezza. Perché Albino aveva le spalle grosse del capo vero, di quello che si assume tutte le responsabilità, che ti protegge anche e che ti permette di realizzare i tuoi progetti. Forse senza di lui, senza le responsabilità (enormi) che si è caricato sulle spalle, il Rock Master non sarebbe arrivato fino a dove è arrivato. Non ci sarebbe stato il Campionato del mondo di Arco. Non ci sarebbe stato Arco Rock Legends e la storia forse sarebbe andata da un'altra parte. Di sicuro sarebbe stato diverso quel Rock Master che lui chiamava “la nostra creatura”. Una creatura che troverà ancora una volta la sua strada ma che, almeno per noi, non potrà prescindere da quell'uomo con quegli occhi severi e quel mezzo sorriso che gli increspava le labbra. Ciao Albino!

Vinicio Stefanello

Il funerale sarà celebrato venerdì 15 febbraio alle ore 14:00 ad Arco nella chiesa Collegiata dell’Assunta, in piazza Tre Novembre.

Condividi questo articolo


NEWS / News correlate:
Liberi di arrampicare la scoperta della roccia di Arco
14.08.2017
Liberi di arrampicare la scoperta della roccia di Arco
La prima puntata della storia della scoperta dell'arrampicata sportiva sulle rocce di Arco dal libro Rock Master, l'arrampicata ad Arco.
Liberi di arrampicare la scoperta della roccia di Arco - parte 2
15.08.2017
Liberi di arrampicare la scoperta della roccia di Arco - parte 2
La seconda e ultima parte della scoperta dell'arrampicata sportiva sulle rocce di Arco dal libro Rock Master, l'arrampicata ad Arco.
Rock Master, la storia di 30 anni d'arrampicata ad Arco
05.09.2016
Rock Master, la storia di 30 anni d'arrampicata ad Arco
Nel 2016 il Rock Master di Arco (Trentino) ha festeggiato trent'anni ininterrotte di competizioni d'arrampicata sportiva; un tuffo nel passato, fino al 1986, per capire com'è nata la gara più longeva al mondo e scoprire come la piccola cittadina al nord del Lago di Garda è diventata uno degli indiscussi punti di riferimento dell'arrampicata mondiale. Di Vinicio Stefanello.

CERCA nelle news

AREA

TIPOLOGIA

Ricerca nei testi

Autore

EXPO / Prodotti
EXPO / News dalle Aziende
Planetmountain.com logo
Planetmountain.com è continuamente aggiornato: news, itinerari di trekking, arrampicata, alpinismo, freeride, sci alpinismo, snowboard e arrampicata su ghiaccio su tutte le montagne del mondo. Contiene, inoltre, informazioni tecniche sui materiali, recensioni di libri e video, consigli degli esperti, fotografie, interviste ai protagonisti e report di competizioni.
NEWSLETTER

Iscriviti per ricevere la newsletter settimanale con tutte le novità di planetmountain.com

MERCATINO
Ultimi commenti Rock
  • Sperone ovest Via Maffei - Violi
    Confermo quanto detto da Salvaterra: splendida arrampicata d ...
    2019-07-15 / Michele Lucchini
  • Bastava un Piumino
    Dopo aver sentito che Andrea Simonini e Gianluca Bellamoli h ...
    2016-08-03 / Giuliana Steccanella
  • Bastava un Piumino
    Seconda ripetizione con Tommy Marchesini e Tommy Dezuani 30/ ...
    2016-08-01 / Michele Lucchini
  • Vento di passioni
    Leggo solo oggi la replica l mio commento sulla via Vento di ...
    2016-03-07 / oscar meloni