Home page Planetmountain.com

Bubu Bole e Game Over M13

di

Mauro “Bubu” Bole ha ripetuto l'M13 di Game over, la via di dry tooling, risolta dall'austriaco Albert Leichtfried, che percorre la volta di una grande grotta nei pressi di Innsbruch, Austria.

Mauro “Bubu” Bole alla fine di gennaio ha ripetuto in Austria l'M13 di Game over, la via di dry tooling - risolta un anno fa dall'austriaco Albert Leichtfried e poi ripetuta dallo scozzese Scott Muir - che percorre la volta di una grande grotta nei pressi di Innsbruch. Bole ha salito i 25 del grande arco e superato lo scoglio della difficile e delicata uscita di questa “Fine del gioco” senza speroni, riproponendo quello “stile” che da tempo cerca di praticare.

Compagna di viaggio del triestino in quest'avventura austriaca è stata Jenny Lavarda, una strana coppia che ha alternato vagabondaggi alla ricerca della grotta e il dry tooling di Bubu agli allenamenti sulla plastica di Jenny. E forse questa, come racconta lo stesso Bubu Bole, è la parte più bella della storia, anzi della consapevolezza che... il gioco continua.


GAME OVER
di Mauro Bubu Bole

Già in autunno mi scambio qualche e-mail con Albert Leichtfried che m'invita a provare la sua “Game over” M13 in una grotta sopra Innsbruch, in Austria:
“…Bubu you have to repeat my route!”
“Yes of course but What you think… it is possible without spur?”
“Majbe… I don't know but it is really hard!”
“Yes of course it is hard… but I'm really strong!”
e via con le risate!

Dopo la delusione della gara di Daone avevo il sangue in ebollizione, così sono tornato dagli amici di Campitello per… sbollirle! Arriva Jenny Lavarda, anche lei furiosa per Daone, e carica come un missile pronto ad esplodere… “Devo scalare!”, ripeteva Jenny, “Forza… andiamo nella grotta del Mario…”. Lì, le riesce l'M10 di “La Madonna”…

Così, di comune accordo, decidiamo di andare in Austria perché lei doveva allenarsi sulla struttura artificiale di Innsbruch per l'evento dimostrativo dedicato all'arrampicata alle Olimpiadi di Torino e, mentre io volevo provare questa benedetta Game Over! Dunque partiamo, con Jenny che di giorno si era offerta di assicurarmi per il mio progetto e io che, alla sera, dovevo accompagnare al “Tivoli”, la palestra indoor in centro città!

La mattina, con calma, partiamo per la grotta, ma dopo ore di cammino purtroppo non riusciamo a trovarla 'sta grotta…! Qualcosa non quadrava nella relazione! Comunque, alla sera, sconfitti e delusi, andiamo alla struttura per l'allenamento di Jenny e… rimango sbalordito per quello che riusciva a fare… si teneva dappertutto!

Non facevo sicura solamente… mi sudavano le mani… e così sono partito anch'io, dopo mesi di stop, per qualche via facile…!
Jenny mi gridava: “…No quella presa non è valida… vai su quell'altra…” e io non ci capivo più niente con tutte quelle prese colorate… e trovavo tutto molto difficile! Anche perché era da maggio che non mi stavo più allenando perché la motivazione mi era crollata! Ma com'è possibile che dopo 25 anni di scalata devo fare una fatica simile per quattro prese avvitate? …e lei via su come niente fosse!

La mattina dopo ripartiamo per ricercare la grotta! Quattro ore per arrivare ad un punto dove non troviamo niente! Neve fino al cavallotto con la Jenny che si lamentava che per la fatica gli si gonfiano i muscoli delle gambe e quindi gli aumenta il peso! Non è possibile! Meglio non dire che sono anche Guida Alpina!

Infuriati come tori… decidiamo di tornare indietro per il canalone che avevamo salito. Ritornati nel bosco decidiamo di prendere un altro sentiero come ultima speranza! Durante il tragitto troviamo degli sci inforcati nella neve e delle voci lontane che ci danno qualche speranza!
E' cosi che dopo un'ora sempre a pestar neve arriviamo allo strapiombo dove c'erano degli austriaci stavano arrampicando!

Uno di loro mi riconosce e mi chiede:
Hi Hubu… what are you doing?
Fuck… we are walking two days!
Tell me… Where is the M13?
Over there in the cave!
Ok… I go quckly because is quite dark!

Ma come non ti scaldi neanche un po' mi chiede Jenny! No niente… sono già caldo e nervoso… vado e basta! Non c'è tempo! Via a morte, e senza speroni! Parto e prima di arrivare all'uscita si rompe un appiglio e volo nel mezzo della grotta! Imprecazioni a go go!
Provo a risalire la corda, ma la Jenny è troppo leggera per farmi da contrappeso, e così devo ripartire dall'inizio! “Dai, riprova domani… che sarai più fresco e meno agitato…” mi consiglia Jenny. No… adesso è il momento giusto… domani magari non avrò più la stessa testa!

Riparto anche se ci sono ancora pochi minuti di luce, e con una concentrazione rara… arrivo alla sosta!… Fuch the spur!
Dai Jenny ora tocca te… torniamo domani mattina adesso che conosciamo l'accesso!
…No, no.. io devo riposare per Saas Fee!

Ritorniamo con il buio per poi correre al Tivoli per il suo turno! Avevamo più stanche le gambe che le braccia ma comunque il contratto di collaborazione stava continuando! Poi sulla plastica, che proprio non mi piace, mi sono anche divertito… devo ammetterlo… con quella presa sì… e quell'altra no! La serata poi è finita davanti ad un paio di Guiness in un bellissimo pub del centro!

Grazie Jenny… mi hai fatto ritrovare la stessa motivazione e felicità di scalare che avevo avuta per tutti questi anni e che poi se n'è andata… forse per un momento di riflessione… forse per capire che questa passione c'è: l'abbiamo proprio dentro!

di Mauro Bubu Bole
Game Over, Austria, dry tooling
Game Over, Austria, dry tooling
Game Over, Austria, dry tooling
Game Over, Austria, dry tooling
nelle foto dall'alto: alcuni momenti della gara (arch. A. Torreta e H. Berger)r
LINKS
news Bubu Bole
news Jenny Lavarda
Game Over
climbubu.com

Condividi questo articolo


CERCA nelle news

AREA

TIPOLOGIA

Ricerca nei testi

Autore

EXPO / Prodotti
EXPO / News dalle Aziende
Planetmountain.com logo
Planetmountain.com è un sito che tratta di arrampicata, alpinismo, trekking, vie ferrate, freeride, sci alpinismo, snowboard, racchette da neve, arrampicata su ghiaccio su tutte le montagne del mondo. Contiene inoltre informazioni tecniche sui materiali, recensioni di libri e video, consigli degli esperti, foto di montagna, competizioni di arrampicata sportiva.
ATTENZIONE
Le indicazioni riportate sono indicative e soggette a cambiamenti dovuti alla natura stessa della montagna. Dato il rischio intrinseco nella pratica di alcune attività trattate, PlanetMountain.com non si assume nessuna responsabilità per l'utilizzo del materiale pubblicato o divulgato.
NEWSLETTER

Iscriviti per ricevere la newsletter settimanale con tutte le novità di planetmountain.com

Ultimi commenti Rock
  • Vino e cioccolato
    Il 16/05/2021 con Diego Toigo abbiamo ripetuto la via, siamo ...
    2021-05-17 / Santiago Padrós
  • Luce del Primo Mattino
    11 marzo 2021 Jacopo Pellizzari e Francesco Salvaterra. Molt ...
    2021-03-12 / Francesco Salvaterra
  • Vento di passioni
    Una salita dal carattere alpinistico, dove bisogna protegger ...
    2021-03-08 / Francesco Salvaterra