Home page Planetmountain.com
Katharina Saurwein, assicurata da Jorg Verhoeven, sale Tainted Love su The Chief sopra Squamish, Canada. Il diedro è stato salito per la prima volta nel 2017 da Hazel Findlay
Fotografia di Jessica Talley
Katharina Saurwein sale Tainted Love su The Chief sopra Squamish, Canada
Fotografia di Jon Glassberg
Jorg Verhoeven sale Tainted Love su The Chief sopra Squamish, Canada
Fotografia di Jessica Talley
Katharina Saurwein: quando arrivi in cima e i tuoi vestiti sono alla sosta
Fotografia di archive Saurwein

Arrampicata a Squamish in Canada: Katharina Saurwein e Jorg Verhoeven salgono Tainted Love

di

L'austriaca Katharina Saurwein e l’olandese Jorg Verhoeven hanno entrambi ripetuto Tainted Love, una via d’arrampicata trad gradata 8b su The Chief sopra Squamish, Canada.

La climber austriaca Katharina Saurwein e suo marito olandese Jorg Verhoeven hanno entrambi effettuato delle veloce ripetizioni di Tainted Love, un difficile diedro situato su The Chief sopra Squamish, in Canada. La via era stata salita per la prima volta nel 2017 dalla climber inglese Hazel Findlay, che aveva scelto di non piantare degli spit e di proteggere quindi l’arrampicata con piccoli nut e friend. Tainted Love era stata ripetuta soltanto da Sean Villanueva-O’Driscoll alcune settimane fa, ed è stata Saurwein ad aggiudicarsi la terza salita poco prima di Verhoeven. Pochi mesi fa la 30enne si era ritirata ufficialmente dalle gare d’arrampicata dopo 15 anni al vertice, ed ecco il suo report della sua più difficile via d’arrampicata trad finora.

Tainted Love di Katharina Saurwein

È da anni che Jorg e io volevamo arrampicare a Squamish, ma per qualche motivo non ci eravamo mai riusciti. Quest'anno invece l’abbiamo finalmente fatta e ci siamo subito innamorati di questo posto. Le linee e le sue rocce sembrano essere fatte appositamente per l'arrampicata. Anche se siamo venuti qui per l'arrampicata trad, ciò che rende questo posto così speciale è la sua varietà di stili. Boulder, vie di arrampicata sportiva da cinque stelle, vie di più tiri e vie di arrampicata trad si trovano tutti uno accanto all'altro.

Prima di venire qui avevo in mente due vie: Cobra Crack e Tainted Love. Entrambe sono impressionanti e seguono delle linee molto evidenti. Tainted Love è un diedro straordinario con una fessura estremamente sottile, quasi completamente chiusa, e pareti completamente lisce di lato, liberata soltanto di recente da Hazel Findlay. È alta una ventina di metri e viene protetta da piccoli nut ed un Friend.

All'inizio sia io che Jorg abbiamo avuto le nostre difficoltà persino a partire dalla sosta, non sapevamo assolutamente come muoverci e come posizionare il nostro corpo. Durante ogni tentativo però abbiamo iniziato ad imparare esattamente come posizionare le nostre spalle ed i fianchi e, soprattutto, a fidarci dei piccoli appoggi in aderenza. Questo processo, questo imparare qualcosa di nuovo anche dopo vent’anni di scalata, provando movimenti che non avevo mai fatto prima, è quello che mi affascina maggiormente.

Tainted Love è stata, probabilmente per il fatto che l’arrampicata richiede molto tecnica, la prima via che Jorg ed io abbiamo provato insieme e che abbiamo salito nello stesso numero di tentativi. Di solito infatti Jorg è molto più veloce di me e, appena chiuso la via, inizia subito qualcosa di nuovo mentre io rimango a lavorare il vecchio progetto.

Abbiamo avuto due sessioni con la corda dall’alto, poi un'altra dal basso ma con le protezioni già sulla via, per prendere fiducia con le protezioni trad e per imparare a stare calmi mentre salivamo sopra i piccoli nut. Ad un certo punto entrambi avevamo imparato le nostre sequenze, ma siccome Jorg è molto più alto di me, la mia sequenza era molto diversa dalla sua. Lavorando in opposizione ho dovuto fare molti movimenti in più rispetto a Jorg, ed è stato difficile non confonderci.

Alla nostra quarta sessione il nostro obiettivo era semplicemente quello di abituarci a piazzare le protezioni, ma quando ho iniziato a scalare mi sentivo benissimo, quindi ho continuato a salire. Jorg mi ha parlato per tutto il tiro e così sono rimasta tranquilla, mi ha aiutato a controllare la mia paura. A dire il vero, ero così concentrata sull'arrampicata che non avevo il tempo di spaventarmi e mentre salivo piano piano, sempre più in alto, mi sono improvvisamente ritrovata in cima, prima ancora di rendermi conto di quello che era appeno successo. Tutto ha funzionato alla perfezione: avevo imparato le sequenze giuste, mi sono fidata dei piedi e ho afferrato ogni presa alla perfezione. Non ci potevo credere. Ero così felice, così orgogliosa, sopraffatta!

Mezz'ora dopo anche Jorg aveva salito la via, nelle sue parole 'incasinando tutte le sequenze e superando un momento davvero difficile’, ed eravamo seduti li in alto a goderci il sole. Non potevamo credere che eravamo già riusciti a portare a termine il nostro piccolo progetto, quanto fosse bella questa via e quanto ci era piaciuta l’esperienza.
Abbiamo anche provato Cobra Crack e Jorg stava andando bene (ha avuto problemi soltanto con il famigerato incastro col dito rovescio) mentre devo ammettere che io ho faticato molto. La maggior parte degli incastri sono piuttosto buoni, ma ci sono alcuni allunghi e avevo bisogno di almeno cinque strati di nastro per fare si che le mie dita fossero sufficientemente "grasse" per la fessura. Non vediamo l’ora di tornare a provarla. Cercheremo di migliorare la nostra tecnica d’arrampicata in fessura e torneremo l'anno prossimo!

Ora che entrambi ci siamo ritirati dalle gare possiamo dedicarci di più all'arrampicata in falesia, cosa che non vedo l'ora di fare. Ho in mente tanti progetti, tanti posti che voglio ancora visitare. In particolare però, voglio migliorare la mia arrampicata trad. Mi sono resa conto che è uno stile che mi piace molto, ma che con tutti i miei allenamenti e gare non ero mai riuscita a portare avanti. Adesso questo cambierà.

Links: FB Katharina Saurwein, FB Jorg Verhoeven, La SportivaPetzlMarmot

Condividi questo articolo


NEWS / News correlate:
Jorg Verhoeven, Katharina Saurwein e il video della salita di Dihedral Wall in Yosemite
07.07.2017
Jorg Verhoeven, Katharina Saurwein e il video della salita di Dihedral Wall in Yosemite
L’arrampicata big wall: il video di Jorg Verhoeven e Katharina Saurwein e la loro ripetizione di Dihedral Wall (5.14a / 8b+) e Final Frontier 5.13b (8a) su El Capitan in Yosemite.
Yosemite: Katharina Saurwein, Jorg Verhoeven, Jacopo Larcher e Barbara Zangerl in azione
10.11.2016
Yosemite: Katharina Saurwein, Jorg Verhoeven, Jacopo Larcher e Barbara Zangerl in azione
Notizie d’arrampicata in Yosemite: Katharina Saurwein ha ripetuto Final Frontier, mentre su El Capitan Jorg Verhoeven sta tentando Dihedral Wall e Jacopo Larcher e Barbara Zangerl stanno provando la versione in libera dello Zodiac.
Katharina Saurwein da 8B boulder
05.10.2014
Katharina Saurwein da 8B boulder
La climber austriaca Katharina Saurwein ha salito il boulder Nuthin but sunshine 8B a Rocky Mountain National Park, USA.
Difficili boulder in Ticino per Katharina Saurwein e Jorg Verhoeven
04.03.2013
Difficili boulder in Ticino per Katharina Saurwein e Jorg Verhoeven
A Chironico in Svizzera Katharina Saurwein ha salito il suo primo boulder di 8A in stile flash. Jorg Verhoeven invece ha liberato il boulder Flash Flood 8B a Brione mentre a Cresciano ha salito in stile flash il boulder La Proue 8B.
Verhoeven e Saurwein, altri boulder ai Buttermilks, Bishop
17.01.2012
Verhoeven e Saurwein, altri boulder ai Buttermilks, Bishop
Un altro video di Jorg Verhoeven e Katharina Saurwein nei Buttermilks, a Bishop, USA, dove hanno salito i boulder Evilution Direct e Saigon direct.
Valle Cochamo: nuove vie per il dream team austriaco
05.03.2009
Valle Cochamo: nuove vie per il dream team austriaco
Nel dicembre 2008 gli austriaci David Lama, Barbara Bacher, Katharina Saurwein, Hansjörg Auer, Heiko Wilhelm e l'olandese Jorg Verhoeven hanno aperte una serie di vie nuove nella Valle Cochamó in Cile.
19.04.2006
Fischhhuber, Verhoeven e Saurwein in forma
Kilian Fischhhuber ripete Dschungelfieber 8c/+ (Dschungelbuch, Austria). A Misja pec, Slovenia, ripete Sanski par (extension) 8c+/9a assieme a Jorg Verhoeven, mentre Katharina Saurwein sale Mrtvaski ples (8b) e Corto (8a)
29.06.2006
Arrampicata: libera di Cobra Crack, 5.14 b/c per Trotter
Il canadese Sonnie Trotter ha appena liberato quella che lui ritiene sia la fessura più difficile del mondo, Cobra Crack 5.14 b/c (8c/8c+) nel Cirque of the Uncrackables, a Squamish, Canada.

CERCA nelle news

AREA

TIPOLOGIA

Ricerca nei testi

Autore

EXPO / Prodotti
EXPO / News dalle Aziende
Planetmountain.com logo
Planetmountain.com è continuamente aggiornato: news, itinerari di trekking, arrampicata, alpinismo, freeride, sci alpinismo, snowboard e arrampicata su ghiaccio su tutte le montagne del mondo. Contiene, inoltre, informazioni tecniche sui materiali, recensioni di libri e video, consigli degli esperti, fotografie, interviste ai protagonisti e report di competizioni.
NEWSLETTER

Iscriviti per ricevere la newsletter settimanale con tutte le novità di planetmountain.com

MERCATINO
Ultimi commenti Ice
  • Distensione
    Via sportiva molto bella, dalla linea logica, in ambiente su ...
    2017-09-14 / Michele Lucchini
  • L'uomo Volante
    Il 10 giugno 2017, insieme all'amico Michele, decidiamo di r ...
    2017-07-12 / Enrico Maioni
  • Gallo George
    Il 16 luglio 2016, invogliati dalla relazione, ci siamo avve ...
    2017-07-12 / Enrico Maioni
  • All-in
    Francesco Salvaterra e Filippo Mosca 27 gennaio 2017, probab ...
    2017-02-02 / Francesco Salvaterra