Home page Planetmountain.com
Tom Ballard si gode il sole in cima alle Grandes Jorasses dopo aver salito la via Colton - Macintyre in 3 ore e 20 minuti.
Fotografia di Tom Ballard
Tom Ballard sul secondo nevaio sulla via Colton - Macintyre, Grandes Jorasses
Fotografia di Tom Ballard
La via Colton - Macintyre, aperta da Nick Colton e Alex Macintyre nel 1976, Grandes Jorasses, massiccio del Monte Bianco
Fotografia di Tom Ballard
INFORMAZIONI / informazioni e collegamenti:

Tom Ballard sale la Colton - Macintyre sulle Grandes Jorasses in inverno

di

L' 8 marzo l'alpinista britannico Tom Ballard ha salito, in solitaria ed in 3 ore e 20 minuti, la via Macintyre - Colton sulla parete nord delle Grandes Jorasses nel massiccio del Monte Bianco.

Domenica scorsa Tom Ballard ha fatto un altro passo avanti verso il suo obbiettivo, salire le sei grandi pareti nord delle Alpi in solitaria, in inverno ed in un'unica stagione. Tom ha infatti salito la via Colton – Macintyre sulla parete nord delle Grandes Jorasses in sole 3 ore e 20 minuti. Questa salita arriva dopo le sue recenti solitarie su Cervino, Pizzo Badile e Cima Grande di Lavaredo. Per completare il suo progetto "Starlight and Storm", le montagne che Ballard deve ancora salire sono l'Eiger ed il Petit Dru.

Venerdì 6 marzo Ballard si è recato al Rifugio Boccalatte per lasciare un po' di cibo e bevande, mentre sabato pomeriggio insieme all'amico Ruggero ha preso il treno da Chamonix a Montenvers. Ci ha raccontato: "Abbiamo proseguito con le pelli, cercando di evitare le orde di 'sciatori' che venivano giù per la Vallee Blanche, poi abbiamo trascorso la notte al rifugio Leschaux."

Ballard non aveva mai salito la Colton - Macintyre in precedenza né, del resto, la parete nord delle Grandes Jorasses e la decisione di tentare la sua fortuna su questa mitica via aperta nel 1976 dai 22enni alpinisti britannici Nick Colton e Alex Macintyre sembrava ovvia: "Guardando la parete questa linea mi è saltata subito all'occhio. Mi sembrava il modo più ovvio per arrivare in cima in fretta!"

Ballard ha iniziato ad attraversare il ghiacciaio con gli sci alle 07:45 di domenica mattina, iniziando ad arrampicare due ore più tardi, alle 9.45. In un batter d'occhio, alle 13:05 per la precisione, è salito in vetta, spiegandoci "Le condizioni della via erano abbastanza buone. Il passo chiave di ghiaccio era più di 90°, uno strapiombo, ma breve. C'era ghiaccio fino alla headwall. La roccia sui tiri finali non era coperta da neve, ma c'erano alcune piccole strisce di ghiaccio da utilizzare con delicatezza!"

Ballard è sceso in Val Ferret - un ritorno descritto come "orribile, neve pesante, bagnata. Una miscela tra polenta e cemento "- dove è stato accolto dal padre. I due si sono diretti in macchina a Chamonix, dove hanno raggiunto Ruggero.

Tom Ballard ringrazia: Calze GM Sport, Dolomitland, Virna Pierobon Projects e S.C.A.R.P.A.

STARLIGHT AND STORM - LE VIE FINORA SALITE
Cima Grande di Lavaredo, parete nord
Via Comici - Dimai
Prima salita: Emilio Comici, Angelo Dimai, Giovanni Dimai, 13 - 14 agosto 1933
Tom Ballard: 21 e 22 dicembre 2014. 1 bivacco in parete.

Pizzo Badile, parete NE
Via Cassin
Prima salita: Riccardo Cassin, Gino Esposito, Mario Molteni, Vittorio Ratti, Giuseppe Valsecchi, 14 - 16 luglio 1937
Tom Ballard: 6 e 7 gennaio 2015. 1 bivacco in parete.

Cervino parete nord
Via Schmidt

Franz e Toni Schmid, 31/07 - 01/08/1931
Tom Ballard: 10 febbraio 2015. 2 ore 59 minuti

Grandes Jorasses, Parete Nord
Via Colton - Macintyre
Prima salita: Nick Colton, Alex Macintyre 6 - 7 agosto 1976
Tom Ballard: 08/03/2015. 3 ore 20 minuti 


15/10/2014 - Tom Ballard, l'arrampicata nelle vene
Intervista al forte climber ed alpinista inglese Tom Ballard. 

Condividi questo articolo


CERCA nelle news

AREA

TIPOLOGIA

Ricerca nei testi

Autore

EXPO / Prodotti
EXPO / News dalle Aziende
Planetmountain.com logo
Planetmountain.com è un sito che tratta di arrampicata, alpinismo, trekking, vie ferrate, freeride, sci alpinismo, snowboard, racchette da neve, arrampicata su ghiaccio su tutte le montagne del mondo. Contiene inoltre informazioni tecniche sui materiali, recensioni di libri e video, consigli degli esperti, foto di montagna, competizioni di arrampicata sportiva.
ATTENZIONE
Le indicazioni riportate sono indicative e soggette a cambiamenti dovuti alla natura stessa della montagna. Dato il rischio intrinseco nella pratica di alcune attività trattate, PlanetMountain.com non si assume nessuna responsabilità per l'utilizzo del materiale pubblicato o divulgato.
NEWSLETTER

Iscriviti per ricevere la newsletter settimanale con tutte le novità di planetmountain.com

Ultimi commenti Rock
  • Vino e cioccolato
    Il 16/05/2021 con Diego Toigo abbiamo ripetuto la via, siamo ...
    2021-05-17 / Santiago Padrós
  • Luce del Primo Mattino
    11 marzo 2021 Jacopo Pellizzari e Francesco Salvaterra. Molt ...
    2021-03-12 / Francesco Salvaterra
  • Vento di passioni
    Una salita dal carattere alpinistico, dove bisogna protegger ...
    2021-03-08 / Francesco Salvaterra