Home page Planetmountain.com

Fotografia di

Linea di Eleganza, Fitz Roy: prima ripetizione e libera per Caldwell, Donahue e Roed

di

Febbraio 2006: gli americani Tommy Caldwell, Topher Donahue e Erik Roed Linea di Eleganza hanno ripetuto per la prima volta e liberato, in un'unica soluzione e a comando alternato della cordata, Linea di Eleganza la via aperta da Elio Orlandi, Horacio Codò e Luca Fava nel febbraio 2004 sulla parete Nord-Est del Fitz Roy (Patagonia).

Linea di Eleganza, la via salita per la prima volta da Elio Orlandi, Horacio Codò e Luca Fava nel febbraio 2004 sul Fitz Roy (Patagonia), è stata ripetuta per la prima volta e liberata, in un'unica soluzione e a comando alternato della cordata, dagli americani Tommy Caldwell, Topher Donahue e Erik Roed. Come molti si ricorderanno, questa bellissima via, per la quale Orlandi, Codò e Fava avevano anche ricevuto la nomination per il Piolet d'Or 2004, sale con linea diretta la parete Nord-Est e originariamente fu gradata ED+ 6c/A3 90°/M7 dai primi salitori. Ora il team americano suggerisce il grado di 5.12+ (7c) per la libera.

LA SALITA NELLE FASI ESSENZIALI
Come riporta climbing.com, i tre sono partiti alle 11.00 di mattina del 22 febbraio e hanno raggiunto la cima alle 3.00 del pomeriggio successivo. Caldwell e Donahue hanno condotto da primi la maggior parte della via e si sono dati il cambio dopo "turni" di quattro o cinque tiri, mentre Roed ha salito gli ultimi tiri per raggiungere la cima. I secondi di cordata seguivano il chi saliva da primo con gli jumar.
Il primo giorno il trio ha salito due tiri di 5.12, un diedro di 5.12b e delle fessure strapiombanti di 5.12+. Donahue ha tentato il tiro chiave 'a vista' ma è caduto ed è disceso alla sosta, quindi Caldwell ha tirato giù le corde ed è partito, riuscendo a salire il tiro a-vista.
Durante la notte gli americani hanno salito soltanto tre tiri e, verso l'una, Donahue è riuscito nel terzo tratto più difficile: una fessura intastata di ghiaccio che ha superato con le scarpette da arrampicata e una piccozza che si è tirato su a metà tiro. Successivamente i tre si sono persi lungo la via e si sono dovuti calare per una lunghezza e mezza per arrivare ad una cengia ed aspettare l'alba, per poi concludere la via su terreno meno difficile.
In cima al Fitz Roy, Caldwell, Donahue e Roed, hanno incontrato due altri americani, Bean Bowers e Helen Motter, che gli hanno indicato le calate lungo la via Franco-Argentina...


LINEA DI ELEGANZA
Parete Nord-Est del Chaltèn - Fitz Roy (3441m), Patagonia Argentina. La via si sviluppa lungo l’impressionante susseguirsi di placconate verticali di destra del pilastro est, tra la via “Corazon” ed il diedro degli “Sloveni”

Primi salitori: Elio Orlandi, Horacio Codò, Luca Fava, febbraio 2004
Prima libera: Tommy Caldwell, Topher Donahue, Erik Roed febbraio 2006

Dedicata dai primi a ricordo di Gino Buscaini: - per la sua profonda passione per la Patagonia ed il Fitz Roy in particolare, sulle pareti del quale ha vissuto con Silvia Metzeltin lunghi periodi di vita e di grande avventura…. e per avermi fatto conoscere per primo il Chaltèn trasmettendomi il medesimo entusiasmo, passione e spirito libero.

Sviluppo: 1350 mt circa di parete più 100 mt/60° rampa di neve alla base (1450 mt).

Difficoltà: ED+ 6c/A3 90°/M7 - difficoltà espresse in condizioni ambientali difficili con fessure e diedri intasati di neve e ghiaccio dai primi salitori. Commento dei primi salitori: A nostro avviso in presenza di buone condizioni ideali è possibile salire la via in arrampicata libera.
Difficoltà in libera: 5.12+ proposto da Tommy Caldwell, Topher Donahue e Erik Roed 02/2006.
Patagonia, Chaltèn - Fitz Roy, Linea di eleganza, Elio Orlandi
Parete Nord-Est del Chaltèn - Fitz Roy (3441m) - Linea di eleganza. Click per vedere le vie ed il portfolio 2004.
Foto di Elio Orlandi
Linea di Eleganza 2004
Archivio news Caldwell
Archivio news Patagonia
Piolet d'Or 2004
Portfolio 2004
Diario 2004
www.climbing.com

Condividi questo articolo


CERCA nelle news

AREA

TIPOLOGIA

Ricerca nei testi

Autore

EXPO / Prodotti
EXPO / News dalle Aziende
Planetmountain.com logo
Planetmountain.com è un sito che tratta di arrampicata, alpinismo, trekking, vie ferrate, freeride, sci alpinismo, snowboard, racchette da neve, arrampicata su ghiaccio su tutte le montagne del mondo. Contiene inoltre informazioni tecniche sui materiali, recensioni di libri e video, consigli degli esperti, foto di montagna, competizioni di arrampicata sportiva.
ATTENZIONE
Le indicazioni riportate sono indicative e soggette a cambiamenti dovuti alla natura stessa della montagna. Dato il rischio intrinseco nella pratica di alcune attività trattate, PlanetMountain.com non si assume nessuna responsabilità per l'utilizzo del materiale pubblicato o divulgato.
NEWSLETTER

Iscriviti per ricevere la newsletter settimanale con tutte le novità di planetmountain.com

Ultimi commenti Rock
  • Vino e cioccolato
    Il 16/05/2021 con Diego Toigo abbiamo ripetuto la via, siamo ...
    2021-05-17 / Santiago Padrós
  • Luce del Primo Mattino
    11 marzo 2021 Jacopo Pellizzari e Francesco Salvaterra. Molt ...
    2021-03-12 / Francesco Salvaterra
  • Vento di passioni
    Una salita dal carattere alpinistico, dove bisogna protegger ...
    2021-03-08 / Francesco Salvaterra