Home page Planetmountain.com
Denali Alaska: Bru Busom e Marc Toralles salgono la Diretta Slovacca
Fotografia di Marc Toralles, Bru Busom
Denali Alaska: Bru Busom e Marc Toralles salgono la Diretta Slovacca
Fotografia di Marc Toralles, Bru Busom
Denali Alaska: Bru Busom e Marc Toralles salgono la Diretta Slovacca
Fotografia di Marc Toralles, Bru Busom
Marc Toralles e Bru Busom dopo aver salito la Diretta Slovacca sulla parete sud del Denali in Alaska
Fotografia di Marc Toralles, Bru Busom

Diretta Slovacca al Denali, Alaska, per Bru Busom e Marc Toralles

di

Il report degli alpinisti spagnoli Bru Busom e Marc Toralles che a giugno hanno effettuato una delle rare ripetizioni della Diretta Slovacca, la famosa e difficile cavalcata sulla parete sud del Denali (6194m) in Alaska aperta, dal 13 al 23 maggio 1984, da Blažej Adam, Tono Križo e František Korl.

"Siamo a Talkeetna, devastati, in attesa del nostro bagaglio… Abbiamo aspettato per quattro giorni; se non arriva entro domani, ripartiamo…"

È così che è iniziata la nostra spedizione. Ma il borsone è arrivato, e con esso tutte le motivazioni che ci servivano. Sapevamo di avere delle buone possibilità, quindi non importava quanto fosse piccola la finestra di bel tempo, noi l’avremmo sfruttata al massimo.

Il nostro obiettivo era la Diretta Slovacca sulla parete sud del Denali. Abbiamo iniziato l’acclimatamento e in una settimana siamo arrivati ​​in vetta lungo la via Orient Express. Ci sentivamo forti e motivati ​​e credevamo fermamente nelle nostre possibilità.

Due giorni di maltempo ci hanno aiutato a riposare e preparare la logistica per la salita sulla sud. Le previsioni del tempo dei successivi tre giorni non si sono dimostrate affidabili, quindi abbiamo dovuto lanciare una moneta... ed ha vinto “testa".

Il giorno dopo siamo partiti all'alba; zaini carichi e cibo per 5 giorni. L'avvicinamento attraverso la Seattle Ramp è stato complesso a causa delle recenti nevicate che avevano completamente ricoperto il terreno.

Abbiamo dovuto battere traccia per tutto il giorno, il che ci ha fatto arrivare alla base della parete più affaticati di quanto ci aspettassimo. Un ultimo controllo meteo ha confermato l'arrivo di venti forti ad oltre 40 miglia all’ora entro il terzo giorno. Abbiamo accettato la sfida.

Ci sono volute 9 ore per salire fino al primo nevaio. La via offriva poco ghiaccio e 20 centimetri di neve fresca, il che ha comportato una salita molto laboriosa e difficile da proteggere. Arrivati al bivacco, ha iniziato a nevicare e si sono accumulati 5 centimetri di neve fresca. Fortunatamente abbiamo trovato rifugio in un crepaccio che ci ha protetto dalle continue scariche di neve che sono cadute durante la notte.

Il secondo giorno abbiamo affrontato la parte più complessa della via. Siamo saliti su neve profonda fino alla vita e abbiamo sopportato le continue scariche, passo dopo passo. Anche così, è stato uno dei migliori giorni di alpinismo della nostra vita. Ci siamo imbattuti su sezioni di neve, misto e ghiaccio che ci hanno commosso per la loro bellezza e la sfida di salirli. La giornata si è conclusa con uno dei bivacchi più mozzafiato che abbiamo mai fatto.

Il terzo giorno è iniziato con il tiro chiave della nostra salita. Avendo portato con noi poco materiale: l’arrampicata per il capocordata era troppo esposto, il che ci ha costretto a salire sezioni impegnative senza molta protezione. Il secondo di cordata ha salito in libera il tiro gradato M8. I successivi tiri sono stati di grande qualità e richiedevano un’arrampicata molto tecnica ed una mente fredda. Aggiunti alla recente neve fresca e alle scariche, hanno costituito il momento più teso della salita.

Quando siamo usciti dalle sezioni di misto ha iniziato nuovamente a nevicare. Di fronte all'impossibilità di un ritiro, abbiamo continuato a salire, resistendo agli erti pendii di neve fino all'ultima parete, dove a causa della cattiva visibilità e non trovando la via, abbiamo aperto un'esposta variante di M6. Alla fine della giornata abbiamo raggiunto i pendii di neve in comune con la Cresta Cassin, dove ci siamo slegati e abbiamo trovato un buon bivacco.

Le temperature gelide e la quota, aggiunte ai sacchi a pelo bagnati, hanno offerto una notte molto difficile. Al mattino ci siamo alzati con il sole. Difronte a noi 1000 metri di terreno facile per arrivare in vetta. Ma la fatica e la grande quantità di neve accumulata hanno reso la giornata più difficile del previsto. Alle 19 abbiamo raggiunto la cima, esausti ma felice di aver superato questa grande sfida. Soltanto 1800 metri di discesa, che conoscevamo già, ci separavano dagli sognati spaghetti, bacon e formaggio.

Bru Busom e Marc Toralles

Diretta Slovacca - Denali parete sud
Prima salita: 13 - 23 maggio 1984 by Blažej AdamTono Križo e František Korl
Difficoltà: 2700m, WI 6+, M8

Condividi questo articolo


NEWS / News correlate:
Karl Egloff in velocità sul Denali in Alaska
23.06.2019
Karl Egloff in velocità sul Denali in Alaska
L’alpinista ecuadoriano - svizzera Karl Egloff ha stabilito un nuovo record di velocità su Denali in Alaska, salendo la via West Buttress in 7 ore e 40 minuti, e tornando al punto di partenza dopo 11 ore e 44 minuti, battendo il precedente tempo stabilito da Kilian Jornet Burgarda nel 2014.
Denali Via Cassin per François Cazzanelli e Francesco Ratti, West Rib per Stefano Stradelli e Roger Bovard
01.06.2019
Denali Via Cassin per François Cazzanelli e Francesco Ratti, West Rib per Stefano Stradelli e Roger Bovard
François Cazzanelli e Francesco Ratti hanno salito la Cresta Cassin sul Denali (McKinley) in Alaska; cinque giorni prima le due guide alpine valdostane erano saliti in cima lungo la West Rib, via percorsa anche dai compagni di spedizione Stefano Stradelli e Roger Bovard.
I Fantasmi del Denali: Simon McCartney e i Giorni del Passato
03.08.2018
I Fantasmi del Denali: Simon McCartney e i Giorni del Passato
Simon McCartney: intervista di Alberto Sciamplicotti all'alpinista britannico autore del pluipremiato libro 'Il Legame. La vita al limite dell'esistenza', che parla della sue storiche salite del Mount Huntington nel 1978 e del Denali nel 1980 effettuate insieme a Jack Roberts e come queste hanno cambiato per sempre il corso della sua vita.
Denali Light Traveller, seconda salita in Alaska di Michael Gardner e Sam Hennessy
29.06.2018
Denali Light Traveller, seconda salita in Alaska di Michael Gardner e Sam Hennessy
Il report di Sam Hennessy della seconda salita di Light Traveller, una delle vie più difficili sul Denali in Alaska, salita per la prima volta da Stephen Koch e Marko Prezelj nel 2001 e ripetuta adesso, in stile alpino, insieme a Michael Gardner in 36 ore.
Diretta Slovacca sul Denali: prima salita femminile per Chantel Astorga e Anne Gilbert Chase
19.06.2018
Diretta Slovacca sul Denali: prima salita femminile per Chantel Astorga e Anne Gilbert Chase
Intervista con Anne Gilbert Chase dopo la prima salita femminile, la 9° salita assoluta, della famosa Diretta Slovacca sul Denali, ripetuta dal 2 al 5 giugno 2018 insieme a Chantel Astorga.
Colin Haley in velocità sulla Cresta Cassin al Denali in 8 ore e 7 minuti
15.06.2018
Colin Haley in velocità sulla Cresta Cassin al Denali in 8 ore e 7 minuti
Intervista all’alpinista statunitense Colin Haley dopo la sua salita nel tempo record di 8 ore e 7 minuti della Cresta Cassin sul Denali (McKinley) in Alaska.
Steve House, ripensando alla Via degli slovacchi sul Denali
19.07.2017
Steve House, ripensando alla Via degli slovacchi sul Denali
17 anni dopo quella salita che ha segnato un'epoca, l’alpinista statunitense Steve House ripensa alla velocissima ripetizione della Diretta Slovacca alla Sud del Denali (Alaska) effettuata insieme a Mark Twight e Scott Backes in 60 ore non stop.
Denali, Alaska: Diretta Slovacca per David Bacci e Luca Moroni
07.07.2017
Denali, Alaska: Diretta Slovacca per David Bacci e Luca Moroni
Alla loro prima esperienza in Alaska, gli alpinisti David Bacci e Luca Moroni hanno effettuato in cinque giorni di scalata la prima ripetizione italiana della Diretta Slovacca al Denali (6194m).
Diretta Slovacca al Denali per Bullock e Houseman
09.07.2012
Diretta Slovacca al Denali per Bullock e Houseman
Dal 24 al 27 giungo gli alpinisti britannici Nick Bullock e Andy Houseman hanno effettuato una delle rare ripetizioni della Via Diretta Slovacca al Denali (6194m) in Alaska.
Andreas Fransson e la prima discesa con gli sci della parete sud del Denali. Intervista e video.
21.09.2011
Andreas Fransson e la prima discesa con gli sci della parete sud del Denali. Intervista e video.
Intervista con lo sciatore svedese Andreas Fransson dopo la prima discesa con gli sci della parete sud del Denali, in Alaska. Il video girato da Fransson.
Denali, prima discesa con gli sci della parete sud e veloce salita della cresta Cassin
09.06.2011
Denali, prima discesa con gli sci della parete sud e veloce salita della cresta Cassin
Lo svedese Andreas Fransson ha effettuato la prima discesa con gli sci della parete sud del Denali (McKinley), mentre gli alpinisti britannici Jonathan Griffith e Will Sim hanno salito la cresta Cassin in 14 ore e 40 minuti.

CERCA nelle news

AREA

TIPOLOGIA

Ricerca nei testi

Autore

EXPO / Prodotti
EXPO / News dalle Aziende
Planetmountain.com logo
Planetmountain.com è continuamente aggiornato: news, itinerari di trekking, arrampicata, alpinismo, freeride, sci alpinismo, snowboard e arrampicata su ghiaccio su tutte le montagne del mondo. Contiene, inoltre, informazioni tecniche sui materiali, recensioni di libri e video, consigli degli esperti, fotografie, interviste ai protagonisti e report di competizioni.
NEWSLETTER

Iscriviti per ricevere la newsletter settimanale con tutte le novità di planetmountain.com

MERCATINO
Ultimi commenti Rock
  • Sperone ovest Via Maffei - Violi
    Confermo quanto detto da Salvaterra: splendida arrampicata d ...
    2019-07-15 / Michele Lucchini
  • Bastava un Piumino
    Dopo aver sentito che Andrea Simonini e Gianluca Bellamoli h ...
    2016-08-03 / Giuliana Steccanella
  • Bastava un Piumino
    Seconda ripetizione con Tommy Marchesini e Tommy Dezuani 30/ ...
    2016-08-01 / Michele Lucchini
  • Vento di passioni
    Leggo solo oggi la replica l mio commento sulla via Vento di ...
    2016-03-07 / oscar meloni