Home page Planetmountain.com
Scialpinismo Monte Olimpo e Cima Skolio: Superati i cancelli degli dei, Sabrina Beber e Alberto Osti Guerrazzi salgono verso la vetta #olympus_mountain
Fotografia di archivio Alberto Sciamplicotti
Scialpinismo Monte Olimpo e Cima Skolio: L'Ambrosia degli dei a volte da alla testa! Alberto Sciamplicotti e Alberto Osti Guerrazzi in vetta.
Fotografia di archivio Alberto Sciamplicotti
Scialpinismo Monte Olimpo e Cima Skolio: Sabrina Beber si genuflette davanti agli dei dell’Olimpo
Fotografia di archivio Alberto Sciamplicotti
Scialpinismo Monte Olimpo e Cima Skolio: lasciando il Mytikas alle spalle si scende verso valle
Fotografia di archivio Alberto Sciamplicotti

Alla ricerca degli antichi dei: scialpinismo sul Monte Olimpo e Cima Skolio

Continua il viaggio di scialpinismo nella Grecia Centrale. In questa terza puntata di Alberto Sciamplicotti e Sabrina Beber viene esplorato la Cima Skolio, la vetta scialpinistica dell’Olimpo, la montagna più alta della Grecia.

Siamo cresciuti con i miti greci: le avventure erotiche di Zeus, la gelosia di Atena e Afrodite, Herakles e le sue leggendarie fatiche, Giasone e il vello d’oro. La nostra fantasia si è alimentata di tutto questo creando poco alla volta un’interpretazione personale di questo meraviglioso, quanto umano nelle passioni, pantheon greco.

Eppure, il mito che più di tutti ha alimentato il fuoco che ha illuminato la strada delle nostre piccole esplorazioni, non era legato alle avventure di dei o semidei ma al contrario alle vicende di un uomo. Un essere che provava sempre e comunque a cercare la sua strada. Odisseo, Ulisse, è stato questo per noi: la curiosità che vince la stasi, la voglia di vedere e provare, il cercare di scoprire – oltre l’orizzonte del visibile – il senso del nostro vagare su questa terra.

Ulisse è stata l’ispirazione che ci ha messo più volte in cammino verso montagne vicine come lontane, verso paesi dalle differenti culture, verso uomini con lingue diverse dalle nostre. L’unica differenza con le sue vicende è stato il veleggiare per mari formati non d’onde d’acqua salata ma da neve e ghiacci. Una navigazione fatta non su barche a vela quadra ma con scivolanti assi di legno sotto i piedi.

Gli sci ci hanno condotto così sulle nevi dell’Appennino, delle Alpi, dei Pirenei, della Turchia, dell’Iran, della Groenlandia, del Canada, del Karakorum, delle isole Svalbard, dell’Armenia, della Macedonia, del Kosovo. Un vagare che non poteva che condurre prima o poi sulle montagne della Grecia. Un andare quasi su un itinerario circolare, visto che uno dei primi obiettivi di questo andare erano state le montagne di Creta, con gli sci a lasciare tracce sulla catena dei Lefka Öri e su quel Monte Ida dove Zeus crebbe in una grotta, nascosto alla antropofagia del proprio padre, nutrendosi del latte della capra Amaltea.

Così, in questo cerchio che si chiude, siamo saliti verso lo Skolio, seconda vetta dell’Olimpo, guidati dalla stessa voglia di scoprire e vedere di Odisseo e come lui abbiamo dovuto fare i conti con i caratteri umorali e differenti delle varie divinità. La nebbia che ci ha accompagnato per tanta parte della salita e il vento che soffiava freddo e forte contro di noi erano certamente espressione di quegli dei contrari alla nostra intrusione: mentre le pelli incollate sotto gli sci lasciavano una traccia subito coperta dalla neve portata dal vento e i nostri occhi si sforzavano di penetrare nello strato lattiginoso che ci avvolgeva, un’altra lotta era in atto sopra di noi, sulla vetta principale, sul roccioso Mythikas. Chi di loro era contro di noi, chi a favore invece di questo nostro accedere a un mondo non nostro? Non lo sappiamo. Possiamo però immaginare il padre di tutti gli dei sorridere sotto i baffi, sbirciare il nostro avanzare fra gli elementi, annuire infine e con un largo gesto del suo braccio mettere fine al litigio dei suoi figli e fratelli lasciandoci entrare nella sua casa dalla porta principale.

Sulla vetta dello Skolio infatti il vento cessa, la nebbia si dirada e il sole ci avvolge per accompagnare la nostra discesa. Persino Kronos, dio del tempo, regala tempo al nostro tempo. Gli sci hanno potuto seguire così dorsali e pendii prima percorsi in salita danzando felici lo stesso ballo che Odisseo ballò giunto a Itaca e ricongiunto a Penelope.

Una danza di gioia e di felicità. Una danza che lui sapeva in cuor suo non essere però un ballo di arrivo. La voglia di vedere e provare non può aver fine. Come Ulisse, cingendo nella danza Penelope già sapeva che presto un nuovo addio lo avrebbe condotto altrove, allo stesso modo noi saremo pronti ad ascoltare quel canto delle sirene che presto intoneranno ancora i nostri sci.

Si ringrazia per il supporto a questo progetto: RRTREK, K2skis
E in collaborazione con:
✔Παννεληνια Ομοσπονδια Ξενοδοχων ΠΟΞ 
✔Famissi Hotel - Kalambàka ✔Hotel Olympos Mediterranean – Litohoro ✔ Hotel Kastoria - Kastoria
✔VisitWestMacedonia 
Support #greecetherapy.com

Info: www.facebook.com/inviaggiosciaipiedi

SCHEDA: Monte Olimpo e Cima Skolio, Grecia

Condividi questo articolo


NEWS / News correlate:
Alla Ricerca degli Antichi Dei: scialpinismo in Grecia e alla scoperta di Meteora
21.02.2020
Alla Ricerca degli Antichi Dei: scialpinismo in Grecia e alla scoperta di Meteora
La seconda puntata di Alberto Sciamplicotti e Sabrina Beber del viaggio di scialpinismo nella Grecia Centrale. Dopo il Monte Triggia vengono esplorate le nevi del Monte Tsoukarela sopra Mesovo ma anche l’arrampicata sulle famose torri di arenaria delle Meteore.
Alla Ricerca degli Antichi Dei: scialpinismo nella Grecia Centrale
18.02.2020
Alla Ricerca degli Antichi Dei: scialpinismo nella Grecia Centrale
La prima puntata di Alberto Sciamplicotti e Sabrina Beber del loro viaggio, effettuato insieme ad un gruppo di scialpinisti, che ha per meta le montagne della Grecia Centrale.
Sulle montagne della Grecia alla ricerca degli antichi Dei
13.04.2017
Sulle montagne della Grecia alla ricerca degli antichi Dei
Scialpinismo e telemark in Grecia: alla ricerca degli antichi Dei sulle montagne innevate dell'Epiro ed i massicci dell'Olimpo, Timfi, Smolikas e Lakmos. Di Alberto Sciamplicotti

CERCA nelle news

AREA

TIPOLOGIA

Ricerca nei testi

Autore

EXPO / Prodotti
EXPO / News dalle Aziende
Planetmountain.com logo
Planetmountain.com è continuamente aggiornato: news, itinerari di trekking, arrampicata, alpinismo, freeride, sci alpinismo, snowboard e arrampicata su ghiaccio su tutte le montagne del mondo. Contiene, inoltre, informazioni tecniche sui materiali, recensioni di libri e video, consigli degli esperti, fotografie, interviste ai protagonisti e report di competizioni.
NEWSLETTER

Iscriviti per ricevere la newsletter settimanale con tutte le novità di planetmountain.com

MERCATINO
Ultimi commenti Rock
  • Via Pilastro Massarotto
    Incredibile itinerario che nella sua difficoltà, e con una ...
    2019-11-12 / Santiago Padrós
  • Sperone ovest Via Maffei - Violi
    Confermo quanto detto da Salvaterra: splendida arrampicata d ...
    2019-07-15 / Michele Lucchini
  • Bastava un Piumino
    Dopo aver sentito che Andrea Simonini e Gianluca Bellamoli h ...
    2016-08-03 / Giuliana Steccanella
  • Bastava un Piumino
    Seconda ripetizione con Tommy Marchesini e Tommy Dezuani 30/ ...
    2016-08-01 / Michele Lucchini
COVER
Via delle Rosine, prima discesa, #iorestoacasa
Federico Ravassard Outdoor Photography