Home page Planetmountain.com
Jacopo Larcher su Separate Reality, la mitica via in Yosemite liberata nel 1978 da Ron Kauk
Fotografia di Klaus Dell’Orto
Jacopo Larcher su Rhapsody (E11 7a) a Dumbarton Rock, Scozia
Fotografia di Riky Felderer / The North Face
Il climber bolzanino Jacopo Larcher - Tre Cime di Lavaredo, Dolomiti
Fotografia di Klaus Dell'Orto
Jacopo Larcher sul quinto tiro, chiamato Galapagos e gradato 5.13b, della via El Nino su El Capitan in Yosemite (5.13c, 800m, Alexander Huber, Thomas Huber, 1998)
Fotografia di François Lebeau
INFORMAZIONI / informazioni e collegamenti:

Jacopo Larcher ospite di Cortina InCroda

di

Giovedì 21 luglio 2016 Cortina InCroda ospita uno degli atleti polivalenti più forti ed eclettici del panorama internazionale: il climber Jacopo Larcher.

Jacopo Larcher, classe 1989, racconta giovedì 21 luglio a Cortina InCroda la sua "evoluzione” come arrampicatore e persona. Dal trad climbing, al bouldering, alla spedizione in Siberia alle competizioni: Larcher è uno degli atleti polivalenti più forti ed eclettici del panorama internazionale. Nato a Merano nell’ottobre del 1989, Jacopo Larcher è uno degli atleti polivalenti più forti sul panorama internazionale. La sua carriera da arrampicatore è un esempio di una normale e costante evoluzione del cammino di uno scalatore. "Per me scalare", spiega Larcher, "significa evoluzione ed è qualcosa che continua a cambiare con il tempo".

Fin da giovane, dopo i primi esperimenti in struttura, inizia a partecipare alle gare, che lo confermano ben presto un forte atleta a livello italiano prima, e europeo poi. "Ho indossato un paio di scarpe da arrampicata, all'età di 11 anni", racconta, "quando mio padre mi ha proposto di partecipare ad un corso d'arrampicata per giovani. Mi sono subito innamorato di questa disciplina e da quel momento l'arrampicata è stata una parte essenziale della mia vita. E' diventata la mia passione".

Nel 2006, Larcher, inizia l’esplorazione della natura e del mondo al di fuori delle palestre. Scopre così il mondo della falesia e inizia a ripetere difficili itinerari fino al grado 9a.
Trascorrono gli anni, e Larcher ripete ed apre itinerari molto difficili, fino a che non avviene il suo grande cambiamento: scopre l’arrampicata in montagna e quella trad, un gioco nuovo in cui è preponderante l’aspetto psicologico e mentale per sentire in maniera intensa i movimenti del proprio corpo.

Il suo sogno è viaggiare per scoprire sempre nuove e difficili “big walls”. "Negli ultimi anni", continua Larcher, "sono stato sempre più ispirato e attratto dalle montagne, così ho deciso di ascoltare questa ispirazione, di coglierla, di farla mia. Ecco come sono arrivato al multi pitch e al trad -climbing, sicuramente le mie attuale più grandi passioni. Il mio sogno è quello di viaggiare per il mondo, di arrampicare sulle più venerate ' grandi pareti ' e scoprire nuovi percorsi inviolati. Un sogno difficile da realizzare, ma sono determinato a fare tutto il possibile per renderlo possibile".

A Cortina InCroda, con video e fotografie, Larcher racconterà la sua evoluzione e la spedizione in Siberia dove ha aperto diverse nuove multi pitch in una zona molto remota della Chukotka.

L'appuntamento con Cortina InCroda è per giovedì 21 luglio alle 20.45 al teatro Alexander Girardi con ingresso libero. La serata sarà trasmessa in diretta sulle frequenze di Radio Cortina.

Info: www.cortinaincroda.org

CORTINA IN CRODA
Una manifestazione realizzata con il contributo del Comune di Cortina d'Ampezzo in collaborazione con l'Assessorato alla Cultura.
Organizzazione: Associazione Culturale Cortina InCroda.

Cortina InCroda
Presidente:
 Federico Michielli
Vice Presidente: Alessandro Manaigo
Curatori: Federico Michielli, Alessandra Segafreddo, Diana Gaspari
Videomaker: Alessandro Manaigo.
Ufficio Stampa: Alessandra Segafreddo.
Web Editor: Mauro De Biasi.
Scenografie Allestimenti: Alessandro Menardi, Gabriele Dallago,
Staff organizzativo: Paolo Tassi, Christian Ghedina, Bruno Sartorelli, Giorgio Constantini, Gianfranco Rezzadore, Aldo Da Vià.
Consulenza tecnica: Luca Zardini Canon.
MAIN SPONSOR: La Sportiva
SPONSOR: Cooperativa di Cortina, Itas Assicurazioni, Lagazuoi 5 Torri, Cortina Cube, Cassa Rurale e Artigiana di Cortina d'Ampezzo e delle Dolomiti, Sci Club Drusciè, Top Store, Studio Geometra Diego Ghedina, Park Hotel Franceschi, Nord Hotel, Hotel Olimpia, Hotel Montana, Pasticceria Alverà, Fioriera Zara.
MEDIA & WEB PARTNER: Radio Cortina, Corriere delle Alpi, PlanetMountain, Affaritaliani.it, Il Notiziario di Cortina.
FRIENDS: Scoiattoli di Cortina, Trento Film Festival, Guide Alpine Cortina, Pizzeria Vienna, Libreria Sovilla, GenerAzioni.

NOTIZIE CORRELATE
11/07/2016 - Cortina InCroda: al via l'ottava edizione con Marcello Cominetti
18/07/2016 - Inaugurata l'ottava edizione di Cortina InCroda

Condividi questo articolo


CERCA nelle news

AREA

TIPOLOGIA

Ricerca nei testi

Autore

EXPO / Prodotti
EXPO / News dalle Aziende
Planetmountain.com logo
Planetmountain.com è continuamente aggiornato: news, itinerari di trekking, arrampicata, alpinismo, freeride, sci alpinismo, snowboard e arrampicata su ghiaccio su tutte le montagne del mondo. Contiene, inoltre, informazioni tecniche sui materiali, recensioni di libri e video, consigli degli esperti, fotografie, interviste ai protagonisti e report di competizioni.
NEWSLETTER

Iscriviti per ricevere la newsletter settimanale con tutte le novità di planetmountain.com

MERCATINO
Ultimi commenti Rock
  • Sperone ovest Via Maffei - Violi
    Confermo quanto detto da Salvaterra: splendida arrampicata d ...
    2019-07-15 / Michele Lucchini
  • Bastava un Piumino
    Dopo aver sentito che Andrea Simonini e Gianluca Bellamoli h ...
    2016-08-03 / Giuliana Steccanella
  • Bastava un Piumino
    Seconda ripetizione con Tommy Marchesini e Tommy Dezuani 30/ ...
    2016-08-01 / Michele Lucchini
  • Vento di passioni
    Leggo solo oggi la replica l mio commento sulla via Vento di ...
    2016-03-07 / oscar meloni