Home page Planetmountain.com
INFORMAZIONI / informazioni e collegamenti:
     

Stefan Glowacz ripete Hotel Supramonte, Sardegna

di

La via 'lunga' più dura della Sardegna (e non solo), ripetuta da Stefan Glowacz.

Il 23 marzo scorso, Stefan Glowacz ha effettuato la seconda salita di 'Hotel Supramonte'(8b max - 7c obbl.), un itinerario, aperto e liberato da Rolando Larcher e Roberto Vigiani sull'impressionante parete di Punta Cucuttos nella Gola di Gorropu, in Sardegna.

Hotel Supramonte si distingue ed è caratterizzata, oltre che dalla difficoltà che ne fa una delle vie lunghe più dure, anche dalla bellezza e dall'esposizione del percorso, sempre molto strapiombante.

Senza dimenticare poi l'ambiente dell'Isola, sempre più meta e vero Eldorado per gli arrampicatori.


Così Stefan Glowacz ci ha raccontato la sua salita:

" Ho saputo di questa via, realizzata da Rolando Larcher e Roberto Vigiani circa un anno fa, Andrea Gallo mi aveva mostrato delle foto ed ero rimasto impressionato da quanto strapiombava e da quanto era 'esposta'.

Così il 21 marzo scorso, assieme a Peter Schäffler ed al fotografo Klaus Fengler, ho provato i primi 4 dei suoi 11 tiri. La sezione più dura, infatti, e' concentrata nelle prime 6 lunghezze, tanto strapiombanti che c'è bisogno di una corda fissa da un sosta all'altra per scendere in doppia.

Provando il secondo tiro Peter si e' fatto male ad un dito e così ha solo potuto far sicura. Io ho provato i due tiri successivi, dove l'esposizione aumentava ancora di più.

Stefan Glowacz
Stefan Glowacz sul secondo tiro
foto Klaus Fengler




Dopo un giorno di riposo ho deciso di tentare la salita, nonostante le mie chance non fossero molto buone. Nelle lunghezze che avevo provato infatti ero salito 'da spit a spit', non avevo imparato i movimenti, e le ultime 7 lunghezze non le avevo proprio

'toccate'.

Sul quinto tiro ho usato 3 spit, ma sono sicuro che si possa passare in libera. A parte questo, la via e' un'opera d'arte, alla pari di
Silbergeier, End of Silence e Des Kaisers neue Kleider.

Non ho salito l'ultimo tiro, un 6b+, perché stava diventando buio. Sono sicuro che i primi salitori mi perdoneranno.

Ho avuto bisogno di 4 tentativi per liberare il secondo tiro perché ogni volta che provavo il passaggio chiave si rompeva una presa diversa. Poi ho salito tutti gli altri al primo tentativo.

L'intera via e' spittata molto bene. Nonostante ciò, richiede ai ripetitori un forte impegno psicologico perché è molto ripida e gli spit sono 'abbastanza' distanti. Voremmo suggerire una correzione dei gradi dei primi due tiri, che secondo noi sono più difficili: il primo è 7c non 7b+, mentre il secondo è 8a non 7c+.

I miei più grandi ringraziamenti vanno a Peter e Klaus che mi hanno sempre motivato."


Stefan Glowacz

Glowacz sul passaggio chiave
foto Klaus Fengler
Stefan Glowacz
Stefan Glowacz sul secondo tiro
foto Klaus Fengler

I tiri:
7c, 8a, 8b, 8a+, 7c+, 7c, 7a/b, 7b+, 7b, 7b, 6b+


La via

Hotel Supramonte - Punta Cucuttos (Gola di Gorropu, Sardegna)

E' stata aperta dal basso in 5 giorni totali (con bivacco nella nicchia soprannominata "Hotel Supramonte") nel maggio del 1998, da Rolando Larcher e Roberto Vigiani.

L'itinerario era stato iniziato dallo stesso Rolando Larcher insieme a Letizia Deavi e Maurizio Oviglia nel maggio del 1998.

E' lunga 400 m (64 spit ,22 di sosta) con difficoltà massime di 8b e obbligatorie di 7c. E' stata liberata in 4 giorni di tentativi nel maggio1999 sempre da Rolando Larcher e Roberto Vigiani.


Il sito di Stefan Glowacz e' Red Chili


All photos Klaus Fengler

Condividi questo articolo


CERCA nelle news

AREA

TIPOLOGIA

Ricerca nei testi

Autore

EXPO / Prodotti
EXPO / News dalle Aziende
Planetmountain.com logo
Planetmountain.com è un sito che tratta di arrampicata, alpinismo, trekking, vie ferrate, freeride, sci alpinismo, snowboard, racchette da neve, arrampicata su ghiaccio su tutte le montagne del mondo. Contiene inoltre informazioni tecniche sui materiali, recensioni di libri e video, consigli degli esperti, foto di montagna, competizioni di arrampicata sportiva.
ATTENZIONE
Le indicazioni riportate sono indicative e soggette a cambiamenti dovuti alla natura stessa della montagna. Dato il rischio intrinseco nella pratica di alcune attività trattate, PlanetMountain.com non si assume nessuna responsabilità per l'utilizzo del materiale pubblicato o divulgato.
NEWSLETTER

Iscriviti per ricevere la newsletter settimanale con tutte le novità di planetmountain.com

Ultimi commenti Rock
  • Vino e cioccolato
    Il 16/05/2021 con Diego Toigo abbiamo ripetuto la via, siamo ...
    2021-05-17 / Santiago Padrós
  • Luce del Primo Mattino
    11 marzo 2021 Jacopo Pellizzari e Francesco Salvaterra. Molt ...
    2021-03-12 / Francesco Salvaterra
  • Vento di passioni
    Una salita dal carattere alpinistico, dove bisogna protegger ...
    2021-03-08 / Francesco Salvaterra