Home page Planetmountain.com

Patagonia by Water, una traversata da Oceano ad Oceano

di

Il progetto di traversata della Patagonia di Marcello Cominetti e Lorenzo Nadali.

Il progetto

si propone di portare a termine questa lunga traversata in completa autonomia e senza alcun mezzo di comunicazione col resto del mondo. Un modo per riscoprire le sensazioni e gli intenti degli espoloratori polari del secolo scorso, poco prima dell’ invenzione della radio e quindi dello stravolgimento dell’ avventura umana in tutti i sensi.
  
La traversata

L'inizio
l'avventura avrà inizio dal’ Isola Wellington (raggiunta dai due alpinisti con una nave cargo) situata sulla costa cilena dell’
Oceano Pacifico ad una latitudine prossima al 47° parallelo sud.
Con una speciale canoa gonfiabile si porteranno al termine del Fiordo Eyre, circumnavigando in ca. una settimana, la Penisola Exmouth. La zona è tra le più remote presentando circa 2000 km. di costa senza presenza umana o quasi: da Puerto Montt a Capo Horn.
Qui incontreranno il fronte terminale del Ghiacciaio Pio XI, il più grande ghiacciaio continentale dell’emisfero australe che si tuffa nel mare, che risaliranno con ramponi, piccozze e racchette da neve, fin sotto le pendici del Volcan Lautaro, cima situata nel centro dello
Hielo Continental Sur.
Da qui attraverso il Paso Moreno ad una quota intorno ai 1800 m. discenderanno sul Ghiacciaio Viedma attraversandolo trasversalmente in direzione del Paso Marconi e del
Cerro Torre che, condizioni meteo permettendo, i due tenteranno di scalare da ovest lungo la Via Ferrari.

Cerro Torre
Dalla base del
Cerro Torre i due scenderanno, prima attraverso il Passo Marconi e poi lungo il Ghiacciaio omonimo giungendo ai piedi del Fitz Roy una delle più incredibili montagne della terra.
L’attraversamento dei suddetti ghiacciai richiederà una dozzina di giorni, mentre l’ ascensione al Cerro Torre circa una settimana.
Giunti al termine dei ghiacciai si riutilizzerà la canoa (trainata durante tutta la traversata dei ghiacci) per discendere il Rio Electrico, il Rio de Las Vueltas, attraversare il Lago Viedma, percorrere il Rio La Leona, il Lago Argentino ed imboccando infine il Rio Santa Cruz che, dopo un zigzagare tra la steppa Patagonica di ca. 400 km., sfocia nell
’Oceano Atlantico.
  
La lunghezza del percorso

La parte sui ghiacci ha uno sviluppo di ca. un centinaio di chilometri, mentre quella dei fiumi e laghi è intorno ai 700 chilometri che i due alpinisti stimano di percorrere in ca. 20 giorni di navigazione.
  
Le difficoltà maggiori

sono rappresentate dalle durissime condizioni meteo che nella zona significano forti venti quasi costanti che ingrossano il mare ed i laghi da attraversare in canoa. Durante la traversata dello Hielo Continental Sur si possono incontrare le condizioni climatiche più estreme del pianeta con raffiche di vento che arrivano a superare i 200 km/ora e nevicate che depositano anche 15 metri di neve in un paio di giorni.
  
Tecnologia

Unici attrezzi "tecnologici" utilizzati durante la traversata saranno una macchina fotografica ed una piccola telecamera digitale per la realizzazione di un reportage fotografico e di un filmato che saranno diffusi attraverso la stampa specializzata e proposti ai media interessati, oltre che inseriti nel circuito pubblicitario ed informativo sulle prestazioni dei prodotti da POLARTEC.
  
La partenza dall’Italia

è fissata per il mese di Dicembre 2000, il ritorno si stima intorno a fine Gennaio 2001.


PATAGONIA by WATER team
Lorenzo Nadali & Marcello Cominetti
guide alpine

Tramonto sul Fitz Roy
Foto Nicholas Hobley
  
  
  
 

PATAGONIA BY WATER

Patagonia by Water è il nome del progetto ideato da Marcello Cominetti e Lorenzo Nadali, sostenuto POLARTEC (marchio registrato di Malden Mills USA, produttrice di tessuti), che si propone di attraversare tutta la Patagonia da oceano a oceano con mezzi assolutamente leali.


I PROTAGONISTI

Marcello Cominetti e Lorenzo Nadali, alpinisti e guide alpine di professione, grandi conoscitori della Patagonia Australe (importanti scalate, nuove vie alpinistiche, traversate glaciali, numerosi reportages) hanno ideato questo "sistema" per percorrere "a fondo" una delle più affascinanti regioni dell’intero pianeta: la Patagonia cilena ed argentina.


SPONSOR

La ditta POLARTEC ha sostenuto il progetto fin dalla sua nascita con il POLARTEC CHALLENGE, ovvero un fondo dedicato ad imprese sportive ed esplorative in sintonia con l’ambiente e che abbiano caratteristiche da renderle originali, oltre che a fornire le migliori occasioni per testare nuovi prodotti.


PER INFORMAZIONI

PATAGONIA by WATER team
Lorenzo Nadali & Marcello Cominetti
guide alpine

Marcello Cominetti 39033 Corvara in Badia tel/fax 0471/836594 e-mail
agustina@altabadia.it

Lorenzo Nadali Via Casteltialto 2 40125 Bologna tel/fax 051/6360134 e-mail
natolius@libero.it

  
  
  
  
  
Cerro Torre - Foto Nicholas Hobley
  
  La Patagonia di Mnet
  

Condividi questo articolo


CERCA nelle news

AREA

TIPOLOGIA

Ricerca nei testi

Autore

EXPO / Prodotti
EXPO / News dalle Aziende
Planetmountain.com logo
Planetmountain.com è continuamente aggiornato: news, itinerari di trekking, arrampicata, alpinismo, freeride, sci alpinismo, snowboard e arrampicata su ghiaccio su tutte le montagne del mondo. Contiene, inoltre, informazioni tecniche sui materiali, recensioni di libri e video, consigli degli esperti, fotografie, interviste ai protagonisti e report di competizioni.
NEWSLETTER

Iscriviti per ricevere la newsletter settimanale con tutte le novità di planetmountain.com

MERCATINO
Ultimi commenti Rock
  • Sperone ovest Via Maffei - Violi
    Confermo quanto detto da Salvaterra: splendida arrampicata d ...
    2019-07-15 / Michele Lucchini
  • Bastava un Piumino
    Dopo aver sentito che Andrea Simonini e Gianluca Bellamoli h ...
    2016-08-03 / Giuliana Steccanella
  • Bastava un Piumino
    Seconda ripetizione con Tommy Marchesini e Tommy Dezuani 30/ ...
    2016-08-01 / Michele Lucchini
  • Vento di passioni
    Leggo solo oggi la replica l mio commento sulla via Vento di ...
    2016-03-07 / oscar meloni