Home page Planetmountain.com
Martin Zhor di corsa sull'Aconcagua, salita in 3 ore, 38 minuti e 17 secondi dal campo base Plaza de Mulas
Fotografia di archive Martin Zhor
Martin Zhor in cima all'Aconcagua il 27 dicembre 2019 dopo la salita record in 3:38:17 partendo dal campo base Plaza de Mulas
Fotografia di archive Martin Zhor
L'alpinista e skyrunner ceco Martin Zhor
Fotografia di archive Martin Zhor
La via normale dell'Aconcagua, salita in 3:38:17 da Martin Zhor il 27/12/2019
Fotografia di Martin Zhor archive

Martin Zhor completa la sua corsa record sull'Aconcagua

di

Partendo dal campo base Plaza de Mulas, a fine dicembre 2019 l’alpinista e sky runner ceco Martin Zhor è salito in cima all’ Aconcagua (6962m) in 3 ore, 38 minuti e 17 secondi.

Il 27 dicembre 2019 l’alpinista e skyrunner ceco Martin Zhor ha completato la salita di corsa e in grande velocità dell’Aconcagua, salendo la montagna più alta del Sud America in sole 3 ore, 38 minuti e 17 secondi. Residente ormai da oltre un decennio a Chamonix, Zhor è salito lungo la via normale partendo dal campo base Plaza de Mulas a 4400m, arrivando ai 6962m metri della cima per completare quello che viene definito il fastest known time, il tempo più veloce conosciuto, in 3:38:17. Il 38enne ceco ha fermato il cronometro in cima, poi è sceso con un passo decisamente meno impegnativo. Questa tra l’altro era la sua terza salita dell’Aconcagua in pochi giorni: il 17 dicembre era partito dal campo base Plaza Argentina, mentre il 24 era partito da Plaza de Mulas, impiegando 4 ore e 38 minuti.

Zhor, che prima dell’Aconcagua non era mai salito oltre quota 5500 metri, ha dichiarato "Durante il giorno del mio record ho usato materiale leggerissimo: t-shirt in lana merino, una leggera giacca in gore-tex, pantaloni softshell e scarpe da corsa in montagna. C’era pochissimo vento e circa -10°C in cima. Quest’anno la montagna è molto secca, la maggior parte della via presenta ghiaia e rocce con un po’ di neve sopra i 6000 metri."

Il nuovo tempo è molto simile a quello stabilito nel 2000 da tre leggende della corsa in montagna, Bruno Brunod, Fabio Meraldi e Jean Pellisier, che nel febbraio di quell’anno avevano impiegato 3 ore, 40 minuti e 20 secondi per la salita, partendo però dal vicino Rifugio di Plaza de Mulas invece che come Zhor dal campo base Plaza de Mulas. (Correzione: in una versione precedente di questo articolo è stato riportato erroneamente che i tre erano partiti da campo base). Da notare inoltre che al contrario di Zhor, il trio è poi sceso immediatamente, fermando il cronometro al loro rientro dopo un totale di 4 ore e 52 minuti.

Ricordiamo che nel 2014 lo skyrunner spagnolo Kilian Jornet Burgada aveva impiegato 12 ore e 49 minuti per salire e scendere la montagna, partendo e tornando però dall'entrata del parco provinciale a Horicones e quindi aggiungendo oltre 40 km di distanza. Nel 2018 l'alpinista ecuadoriano Karl Egloff aveva effettuato la medesima salita e discesa di Burgada in 11 ore 52 minuti.

Link: www.martinzhor.com

Condividi questo articolo


NEWS / News correlate:
Kyle Maynard, un’ispirazione in cima a Kilimangiaro e Aconcagua
12.01.2017
Kyle Maynard, un’ispirazione in cima a Kilimangiaro e Aconcagua
Il video dello statunitense Kyle Maynard in cima al Kilimangiaro e all’Aconcagua.
Kilian Jornet Burgada stabilisce un nuovo record di velocità sull'Aconcagua
24.12.2014
Kilian Jornet Burgada stabilisce un nuovo record di velocità sull'Aconcagua
Lo skyrunner spagnolo Kilian Jornet Burgada ha stabilito un nuovo record di velocità sull' Aconcagua, salendo e scendendo la montagna di 6962m in 12 ore e 49 minuti.
Aconcagua parete Sud: la salita di Andrea Di Donato e Andres Zegers
13.01.2012
Aconcagua parete Sud: la salita di Andrea Di Donato e Andres Zegers
Il 22,23,24 dicembre 2011 la guida alpina italiana Andrea Di Donato e l'alpinista cileno Andres Zegers hanno salito la parete Sud dell'Aconcagua (6962m, Ande, Argentina) aprendo una probabile nuova variante iniziale di 800m alla diretta francese.
Aconcagua, una riflessione dopo la tragedia
20.01.2009
Aconcagua, una riflessione dopo la tragedia
Marcello Cominetti fa una riflessione sulla vicenda che sull'Aconcagua è costata la vita a un'alpinista italiana e ad una guida argentina.
Aconcagua parete ovest, nuova via di Sulovsky e Lukas
06.02.2008
Aconcagua parete ovest, nuova via di Sulovsky e Lukas
Gli alpinisti Leopold Sulovsky e Josef Lukas della Repubblica Ceca hanno salito una nuova via lungo la parete Ovest dell'Aconcagua (6962m).
08.01.2004
Sud Aconcagua: nuova via per Humar e Kozelj
Gli sloveni Tomaz Humar e Ales Kozelj, alla fine di dicembre 2003, hanno salito la parete sud dell'Aconcagua (6.930 m) per una nuova via, "Mobitel's Swallow - Johan's route" VI+(A2).

CERCA nelle news

AREA

TIPOLOGIA

Ricerca nei testi

Autore

EXPO / Prodotti
EXPO / News dalle Aziende
Planetmountain.com logo
Planetmountain.com è continuamente aggiornato: news, itinerari di trekking, arrampicata, alpinismo, freeride, sci alpinismo, snowboard e arrampicata su ghiaccio su tutte le montagne del mondo. Contiene, inoltre, informazioni tecniche sui materiali, recensioni di libri e video, consigli degli esperti, fotografie, interviste ai protagonisti e report di competizioni.
NEWSLETTER

Iscriviti per ricevere la newsletter settimanale con tutte le novità di planetmountain.com

MERCATINO
Ultimi commenti Rock