Home page Planetmountain.com
Ines Papert durante la prima salita di Finnmannen (M9+ WI7, 400m) effettuata assieme a Bent Vidar Eilertsen sull'isola di Senja, Norvegia
Fotografia di visualimpact.ch | Thomas Senf
L'isola di Senja in Norvegia con le vie Finnkona WI6 a sinistra e a destra la via Finnmannen (M9+ WI7, 400m Ines Papert, Bent Vidar Eilertsen 02/2013)
Fotografia di archivio Papert
INFORMAZIONI / informazioni e collegamenti:

Ines Papert, nuova via di misto sull’isola di Senja in Norvegia

di

Sull’isola Norvegese di Senja Ines Papert ha aperto la via di ghiaccio e misto Finnmannen (M9+ WI7, 400m) assieme a Bent Vidar Eilertsen.

Un viaggio in Norvegia è un must per ogni ghiacciatore che si rispetti e dopo aver visitato la regione Romsdalen lo scorso anno, quest’inverno la tedesca Ines Papert ha deciso di recarsi ancora più a nord, ovvero 350 km al di sopra del circolo polare sull’isola di Senja, la seconda isola più grande della Norvegia. Papert ha effettuato questo viaggio insieme a Thomas Senf, Nina e Christian Schlesener per esplorare il potenziale dell'isola e, in particolare, per salire una splendida linea di 400m che aveva individuato su una foto a destra della classica cascata di ghiaccio Finnkona WI6.

Papert ha arrampicato assieme al ghiacciatore norvegese Bent Vidar Eilertsen e dopo essersi recati verso la base in kayak, i due hanno iniziato il primo tentativo nel salire una linea diretta, che però si è rivelata impossibile a causa della totale mancanza di appigli. Un difficile traverso di 20m è stato la soluzione, ma alle fine del tiro Papert aveva finito tutte le sue protezioni mobili e i due hanno deciso di ritirarsi. Il giorno successivo erano nuovamente all’attacco e in 19 ore totali sono riusciti ad aprire la nuova via, con Papert che ha salito tutti i tiri da capocordata superando difficoltà fino a M9 + WI7.

La nuova via è protetta soltanto con attrezzatura trad e una manciata di chiodi, e mentre Eilertsen ha commentato che la loro Finnmannen "è un via per veri uomini", Papert ha spiegato che "si tratta di una via severa , in particolare l’ultimo tiro con un runout di 10m. Una caduta da qui sicuramente non sarebbe il massimo.”

Durante i dieci giorni sull’isola il team ha ovviamente salito anche altre vie, tra cui spiccano la prima salita di Aurorabuttress M7/WI6+ 250m (Ines Papert, Thomas Senf) e una ripetizione di Great Corner M7+ 300m (Christian Schlesener, Thomas Senf).

Condividi questo articolo


CERCA nelle news

AREA

TIPOLOGIA

Ricerca nei testi

Autore

EXPO / Prodotti
EXPO / News dalle Aziende
Planetmountain.com logo
Planetmountain.com è un sito che tratta di arrampicata, alpinismo, trekking, vie ferrate, freeride, sci alpinismo, snowboard, racchette da neve, arrampicata su ghiaccio su tutte le montagne del mondo. Contiene inoltre informazioni tecniche sui materiali, recensioni di libri e video, consigli degli esperti, foto di montagna, competizioni di arrampicata sportiva.
ATTENZIONE
Le indicazioni riportate sono indicative e soggette a cambiamenti dovuti alla natura stessa della montagna. Dato il rischio intrinseco nella pratica di alcune attività trattate, PlanetMountain.com non si assume nessuna responsabilità per l'utilizzo del materiale pubblicato o divulgato.
NEWSLETTER

Iscriviti per ricevere la newsletter settimanale con tutte le novità di planetmountain.com

Ultimi commenti Rock
  • Occhi d'Acqua
    Via superlativa su roccia pazzesca lontano da tutto e tutti. ...
    2022-06-04 / Carlo Cosi
  • Via Andrea Concini
    Via verticale e divertente, protetta e proteggibile, roccia ...
    2022-05-30 / Michele Lucchini
  • Senza chiedere il permesso
    Ripetuta il 08/10/2021, abbiamo fatto fatica a trovare l’a ...
    2021-10-10 / Santiago Padrós