Home page Planetmountain.com
Ines Papert durante la prima salita di Finnmannen (M9+ WI7, 400m) effettuata assieme a Bent Vidar Eilertsen sull'isola di Senja, Norvegia
Fotografia di visualimpact.ch | Thomas Senf
L'isola di Senja in Norvegia con le vie Finnkona WI6 a sinistra e a destra la via Finnmannen (M9+ WI7, 400m Ines Papert, Bent Vidar Eilertsen 02/2013)
Fotografia di archivio Papert
INFORMAZIONI / informazioni e collegamenti:

Ines Papert, nuova via di misto sull’isola di Senja in Norvegia

di

Sull’isola Norvegese di Senja Ines Papert ha aperto la via di ghiaccio e misto Finnmannen (M9+ WI7, 400m) assieme a Bent Vidar Eilertsen.

Un viaggio in Norvegia è un must per ogni ghiacciatore che si rispetti e dopo aver visitato la regione Romsdalen lo scorso anno, quest’inverno la tedesca Ines Papert ha deciso di recarsi ancora più a nord, ovvero 350 km al di sopra del circolo polare sull’isola di Senja, la seconda isola più grande della Norvegia. Papert ha effettuato questo viaggio insieme a Thomas Senf, Nina e Christian Schlesener per esplorare il potenziale dell'isola e, in particolare, per salire una splendida linea di 400m che aveva individuato su una foto a destra della classica cascata di ghiaccio Finnkona WI6.

Papert ha arrampicato assieme al ghiacciatore norvegese Bent Vidar Eilertsen e dopo essersi recati verso la base in kayak, i due hanno iniziato il primo tentativo nel salire una linea diretta, che però si è rivelata impossibile a causa della totale mancanza di appigli. Un difficile traverso di 20m è stato la soluzione, ma alle fine del tiro Papert aveva finito tutte le sue protezioni mobili e i due hanno deciso di ritirarsi. Il giorno successivo erano nuovamente all’attacco e in 19 ore totali sono riusciti ad aprire la nuova via, con Papert che ha salito tutti i tiri da capocordata superando difficoltà fino a M9 + WI7.

La nuova via è protetta soltanto con attrezzatura trad e una manciata di chiodi, e mentre Eilertsen ha commentato che la loro Finnmannen "è un via per veri uomini", Papert ha spiegato che "si tratta di una via severa , in particolare l’ultimo tiro con un runout di 10m. Una caduta da qui sicuramente non sarebbe il massimo.”

Durante i dieci giorni sull’isola il team ha ovviamente salito anche altre vie, tra cui spiccano la prima salita di Aurorabuttress M7/WI6+ 250m (Ines Papert, Thomas Senf) e una ripetizione di Great Corner M7+ 300m (Christian Schlesener, Thomas Senf).

Condividi questo articolo

CERCA nelle news

AREA

TIPOLOGIA

Ricerca nei testi

Autore

EXPO / Prodotti
EXPO / News dalle Aziende
Planetmountain.com logo
Planetmountain.com è continuamente aggiornato: news, itinerari di trekking, arrampicata, alpinismo, freeride, sci alpinismo, snowboard e arrampicata su ghiaccio su tutte le montagne del mondo. Contiene, inoltre, informazioni tecniche sui materiali, recensioni di libri e video, consigli degli esperti, fotografie, interviste ai protagonisti e report di competizioni.
FORUM
MERCATINO
Ultimi commenti Ice
  • All-in
    Francesco Salvaterra e Filippo Mosca 27 gennaio 2017, probab ...
    2017-02-02 / Francesco Salvaterra
  • Una via per te fatta in tre
    Prima ripetizione effettuata il 3/11. Da rettificare la diff ...
    2015-11-13 / maurizio piller%20hoffer
  • Via Hruschka
    Salita il 18 marzo 2015 con Alice, Federico e Stefano. Via v ...
    2015-03-20 / Giovanni Zaccaria
  • Tupac Amaru - Carpe Diem
    la cascata è stata salita nel 97 da carlotti e compagni. r ...
    2015-01-06 / francesco lamo