Home page Planetmountain.com
Mauro Bubu Bole su Bellavista, parete Nord Cima Ovest di Lavaredo.
Fotografia di Andrea Gallo
Mauro Bubu Bole su Bellavista, parete Nord Cima Ovest di Lavaredo.
Fotografia di Andrea Gallo
Mauro Bubu Bole su Bellavista, parete Nord Cima Ovest di Lavaredo.
Fotografia di Andrea Gallo
Mauro Bubu Bole su Bellavista, parete Nord Cima Ovest di Lavaredo.
Fotografia di Andrea Gallo
PORTFOLIO / gallery Portfolio: Bellavista e Bubu Bole

Bellavista e Bubu Bole

di

Il 16/09 Mauro 'Bubu' Bole, in due tempi, ripete in libera Bellavista, sulla Cima Ovest di Lavaredo. Con lui c'era Cristian Brenna.

Ancora Tre Cime di Lavaredo per Bubu Bole. Dopo la libera della Couzy questa volta è Bellavista, la via aperta e liberata da Alex Huber, che ha visto negli ultimi due mesi il triestino all'opera. Sempre Cima ovest dunque, sempre una grande via su quell'enorme soffitto appiccicato all'impressionante parete Nord. Bole è riuscito in giornata a ripetere in libera prima la parte alta e poi la parte bassa della via, e si propone ora di salire in continuità tutti i tiri.

Non era certo un segreto che Bole puntasse su Bellavista, anche perché, a turno, sono stati in molti ad accompagnarlo in quest'avventura sull'8c a "protezioni tradizionali". A cominciare da Riccardo Milani, continuando con Simone Pedeferri e i tanti amici di Trieste, per finire - e anche questa è una notizia - con Cristian Brenna.



La parete Nord della Cima Ovest di Lavaredo.
Proprio Brenna è stato testimone, lunedì 16 settembre, della salita che ha chiuso un capitolo importante del viaggio di Bubu su Bellavista. Per la cronaca, la giornata dei due era iniziata con un freddo glaciale, tanto che avevano scelto un programma 'soft', ovvero un'altra esplorazione del tiro di 8c.

Poi, in corsa, le cose sono cambiate: Bubu con la corda dall'alto si riscalda sui due tiri sotto il grande tetto, sente di stare proprio bene e soprattutto, a differenza dell'umidità che per molti giorni ha inzuppato letteralmente la roccia, le condizioni sono proprio perfette. Decide così di partire dal tiro del grande strapiombo.

Bole inizia quindi dall'8c, il vero grande problema della via che traversa l'enorme strapiombo del grande tetto della Ovest. Gli riesce (ed è il suo primo 8c). Continua poi sulla successiva lunghezza di 8a, fa il tiro che traversa alla via degli Svizzeri e sale la lunghezza successiva, sempre sulla via degli Svizzeri. La parte alta è fatta! Veloce calata alla base. Sono le 18,00: resta solo il tempo per salire di gran carriera le lunghezze (contraddistinte da roccia molto 'precaria') fino al tetto.

E' ormai buio quando i due si calano. Così per Bubu Bole la giornata si conclude con la libera, in "due tempi", di tutti i tiri: dapprima la "parte alta" e quindi la "parte bassa" della via.
Resta da dire che per arrivarci Bubu, all'inizio della sua storia con Bellavista, ha dovuto salire la via in artificiale (fino all'A4) per ripristinare i cliff e i chiodi (una quindicina in tutto) necessari per provare in libera.

Ora la storia continua, con Brenna e Bubu che - condizioni meteo permettendo - vogliono ritornare su Bellavista… Per Cristian - arrivato in continuità già mercoledì ad una presa (pardon appiglio) dalla sosta dell'8c prima di un fare gran volo - come per Bubu, l'obiettivo è partire dalla base e fare in unica soluzione tutta la via.

A prossimamente, con foto e approfondimenti.


  Bellavista di Alex Huber

Condividi questo articolo


CERCA nelle news

AREA

TIPOLOGIA

Ricerca nei testi

Autore

EXPO / Prodotti
EXPO / News dalle Aziende
Planetmountain.com logo
Planetmountain.com è un sito che tratta di arrampicata, alpinismo, trekking, vie ferrate, freeride, sci alpinismo, snowboard, racchette da neve, arrampicata su ghiaccio su tutte le montagne del mondo. Contiene inoltre informazioni tecniche sui materiali, recensioni di libri e video, consigli degli esperti, foto di montagna, competizioni di arrampicata sportiva.
ATTENZIONE
Le indicazioni riportate sono indicative e soggette a cambiamenti dovuti alla natura stessa della montagna. Dato il rischio intrinseco nella pratica di alcune attività trattate, PlanetMountain.com non si assume nessuna responsabilità per l'utilizzo del materiale pubblicato o divulgato.
NEWSLETTER

Iscriviti per ricevere la newsletter settimanale con tutte le novità di planetmountain.com

Ultimi commenti Rock
  • Occhi d'Acqua
    Via superlativa su roccia pazzesca lontano da tutto e tutti. ...
    2022-06-04 / Carlo Cosi
  • Via Andrea Concini
    Via verticale e divertente, protetta e proteggibile, roccia ...
    2022-05-30 / Michele Lucchini
  • Senza chiedere il permesso
    Ripetuta il 08/10/2021, abbiamo fatto fatica a trovare l’a ...
    2021-10-10 / Santiago Padrós