Home page Planetmountain.com

arrowNewsarrowUeli Steck in Himalaya

Ueli Steck sulla parete nord del Cholatse (6440m)
Photo by arch Ueli Steck
Lla parete nord del Cholatse (6440m)
Photo by arch Ueli Steck
Freddie Wilkinson sulla parete nord del Cholatse (6440m)
Photo by arch Ueli Steck
PORTFOLIO / gallery Portfolio: Ueli Steck in Himalaya
INFO / links & info:

Ueli Steck in Himalaya

15.04.2011 di Planetmountain

L'alpinista svizzero Ueli Steck si trova ai piedi dello Shisha Pangma in Tibet per tentare la parete sud assieme allo statunitense Don Bowie

Inizia un eccitante capitolo nuovo per Ueli Steck in Himalaya. L'alpinista svizzero più di qualunque altro negli ultimi anni si è specializzato nelle salite in solitaria ed in grande velocità dimostrando quanto sia possibile fare quando le condizioni ideali, la testa giusta ed il fisico allenato combaciano alla perfezione.

E' suo infatti il record sul Cervino (1:56, 2009), sulle Grandes Jorasses (2:21, 2008) e sull'Eiger (2:47, 2008). Lette così queste imprese sembrano solo numeri ma è interessante leggere le parole di Colin Haley dopo la classica Heckmair: "Salendo la via del '38 sono rimasto ancora più stupefatto dall'incredibile tempo di Ueli Steck in 2:47. Credo che questo record di velocità sia incredibile, e molto più impressionate dell'attuale record di velocità sul The Nose. Pensateci - un sacco di arrampicatori hanno fatto The Nose in meno di 3 ore, ma il secondo tempo più veloce sull'Eiger è 4 ore e mezza, dell'Italiano Christoph Hainz nel 2003."

Oggi "The Swiss Machine" si trova nuovamente in Himalaya, dopo il suo "Khumbu Express" del 2005 (Cholatse e Tawoche in solitaria), il Tengkampoche nel 2008 assieme a Simon Anthamatten (che gli era valso il Piolet d'or) e dopo il Gasherbrum II nel 2009. Attualmente Steck si trova al Campo Base dello Shisha Pangma a 5306m, pronto per un tentativo sulla parete sud assieme allo statunitense Don Bowie. Il percorso da Lukla l'ha portato prima a trascorre una notte a 5300m sul Lobuche, poi a salire la parete nord del Cholaste (6440m) assieme a Freddie Wilkinson. In passato Steck aveva detto "La mia visione è di portare la velocità e la leggerezza dello stile alpino a pareti grandi e tecniche" e ieri ha aggiunto "L'acclimatamento nella valle del Khumbu è stato perfetto. Il feeling davvero sensazionale...".
Speriamo di vederne delle belle a breve, nel frattempo vi consigliamo vivamente questo video del uomo più veloce degli Alpi...

Ueli Steck - The Swiss Machine

Condividi questo articolo

CERCA nelle news

AREA

TIPOLOGIA

Ricerca nei testi

Planetmountain.com logo
Planetmountain.com è continuamente aggiornato: news, itinerari di trekking, arrampicata, alpinismo, freeride, sci alpinismo, snowboard e arrampicata su ghiaccio su tutte le montagne del mondo. Contiene, inoltre, informazioni tecniche sui materiali, recensioni di libri e video, consigli degli esperti, fotografie, interviste ai protagonisti e report di competizioni.
FORUM
MERCATINO
Ultimi commenti Rock
  • Chimera Verticale
    Ripetuta il 29 agosto 2014 con Martin Dejori. Bellissima via ...
    2014-08-30 / Alex Walpoth
  • Costantini - Apollonio
    Caro Checco, gli spit sono rispuntati, qualcuno in sosta, qu ...
    2014-08-29 / Angelo Bon
  • Diretta Consiglio
    Salita tanti anni fa, nel 1969, ovviamente senza friend (che ...
    2014-08-18 / renzo%20 Bragantini
  • Welcome to Tijuana
    Ieri sabato 02 agosto, io e il mio compagno Aldo Mazzotti, s ...
    2014-08-03 / Gianni Canale