Home page Planetmountain.com

arrowIce arrowItinerari arrowCouloir dell'H

Couloir dell'H - Monte Nero di Presanella

Primi salitori: I. Bazzani, F. De Stefani, C. Santus (scarp. 1980 n.20)
Scheda a cura di: Francesco Salvaterra, Guida Alpina
Area: Alpi Centrali, Gruppo: Adamello - Presanella, Cima: Monte Nero di Presanella, Quota: 3344m, Stato: Italia, Regione: Trentino - Alto Adige

La grande classica della zona, bella scalata famosa e frequentata, viene salita in autunno, inverno e primavera ma le condizioni migliori generalmente si incontrano in autunno. Paragonabile a una goulotte Cherè ma leggermente più facile e nevosa. Giustamente la salita riscuote molto interesse e nei fine settimana  autunnali di buone condizioni non di rado capita di trovarvi parecchie cordate. Le difficoltà sono variabili in base alle condizioni e all'innevamento ma si attestano su un livello medio, c'è sempre qualche tratto piccante e divertente ma senza esagerare. Se carico di neve non assestata può essere molto pericoloso.

ACCESSO

Dal Rif. Segantini (1 ora dal parcheggio estivo) prendere il sentiero per la via normale alla Presanella (bolli rossi e bianchi) fino a dopo il guado del fiume (20min dal rifugio), dove incomincia la salita abbandonarlo e traversare a destra  alzandosi a mezzacosta per prendere la valle appena sopra, proseguire nei pressi del torrente fin sul ghiacciaio. La parete nord est del Monte Nero è ben visibile sulla sinistra. Risalire il conoide nevoso (circa 40°) fino alla base dell'evidente Colouir. (2 ore scarse dal rifugio).

ITINERARIO

Un primo salto solitamente ghiacciato (AI3) porta nell'evidente canale che si segue superando alcuni brevi risalti fino ad arrivare ad un bivio (a circa 300m dall'inizio) il colouir di sx è più difficile mentre la via classica segue quello di destra. Continuando a destra si superano un paio di strettoie e salti con tratti di misto fino al caratteristico diedro con blocco incastrato (solitamente crux della salita). Da qui si continua su pendenze omogenee fino alla cresta (attenzione alla cornice) e alla spalla dove termina l'itinerario.

Ramo sx. Itinerario originale dei primi salitori. 60m AI3 60° al bivio tra i due rami si attrezza la sosta sotto uno strapiombo posto appena a da del ramo sx. Imbiccarlo e salire un bel muro ghiacciato e ripido per una decina di metri, al quale segue un canale facile. Giunti a una decina di metri da un diedro-camino verticale dall’aria difficile, si trova un chiodo danitegtare. 80m M3/M3+ 65°. Invece di puntare al diedro, da poco sopra la sosta traversare a sx, con dei passi di misto delicati e poco proteggibili ma facili. Da un chiodo arancione girare lo spigolo prendendo un altro facile canale che porta alla forcella. 70m M2/3 Da qui con un lungo tiro di misto con saltini più o meno facili si arriva sulla cima.

CONSIDERAZIONI: Complessivamente la vie diretta è quasi più facile (o almento paragonabile ) come difficoltà rispetto a quella di dx che esce alla spalla, però è più lunga (anche nel rientro) e quindi carte in tavola, più impegnativa.

DISCESA

Senza particolari difficoltà ci si porta a destra al vicino colle tra il Monte Nero e la piccola Presanella, qui ci si collega alla normale alla Presanella dal passo del Monte Nero recentemente attrezzato, vedere il sito www.rifugiosegantini.com per info dettagliate.

MATERIALE

In via si trovano pochi chiodi da verificare. Portare corda/e da 60m, fiends al #1, microfriends, stoppers, 4/6 viti anche corte, qualche chiodo da riccia anche a lama.

NOTE

Per chi non conosce il posto è consigliabile portarsi al bivacco invernale del rifugio Seganitini la sera precedente (12 posti letto). Scalata la via rientrare dalla normale alla Presanella al rifugio. In caso di innevamento importante è utile avere con sé racchette da neve o sci, la discesa dall'itinerario è possibile ma non completamente attrezzata (e gli ancoraggi possono essere coperti o da sistemare) regolarsi di conseguenza con eventuale materiale da abbandono.

Condividi questo articolo

COMMENTI per l'itinerario "Couloir dell'H"

17-11-2014, Giancarlo Bellotti
Inserisco foto con descrizione della ripetizione del 1/11/2014. Condizioni superlative, uscita classica a destra. https://plus.google.com/photos/100652511160225379819/albums/6077003482385527041?banner=pwa
Scheda / itinerario
BELLEZZA

stella stella stella stella stella

DIFFICOLTÀ

AI 3 M3

VERSANTE

Nord-Est

LUNGHEZZA DISLIVELLO

450m

LINK ZONA

Vai all'articolo

LINK

www.francescosalvaterra.com

RICERCA cascate di ghiaccio

GRUPPO

Cima

Nome itinerario

Altri itinerari pubblicati
Planetmountain.com logo
Planetmountain.com è un sito che tratta di arrampicata, alpinismo, trekking, vie ferrate, freeride, sci alpinismo, snowboard, racchette da neve, arrampicata su ghiaccio su tutte le montagne del mondo. Contiene inoltre informazioni tecniche sui materiali, recensioni di libri e video, consigli degli esperti, foto di montagna, competizioni di arrampicata sportiva.
ATTENZIONE
Le indicazioni riportate sono indicative e soggette a cambiamenti dovuti alla natura stessa della montagna. Dato il rischio intrinseco nella pratica di alcune attività trattate, PlanetMountain.com non si assume nessuna responsabilità per l'utilizzo del materiale pubblicato o divulgato.
NEWSLETTER

Iscriviti per ricevere la newsletter settimanale con tutte le novità di planetmountain.com

Ultimi commenti Rock
  • Vino e cioccolato
    Il 16/05/2021 con Diego Toigo abbiamo ripetuto la via, siamo ...
    2021-05-17 / Santiago Padrós
  • Luce del Primo Mattino
    11 marzo 2021 Jacopo Pellizzari e Francesco Salvaterra. Molt ...
    2021-03-12 / Francesco Salvaterra
  • Vento di passioni
    Una salita dal carattere alpinistico, dove bisogna protegger ...
    2021-03-08 / Francesco Salvaterra