Home page Planetmountain.com
Jacopo Larcher, assicurato da Paolo Marazzi, durante la prima libera di Così parlò Zarathustra, Vallone di Sea
Fotografia di Paolo Sartori
Paolo Marazzi, assicurato da Jacopo Larcher, durante la prima libera di Così parlò Zarathustra, Vallone di Sea
Fotografia di Paolo Sartori
Jacopo Larcher e Paolo Marazzi in Vallone di Sea
Fotografia di Paolo Sartori
Il trono di Osiride con il diedro di Zarathurstra
Fotografia di archivio Maurizio Oviglia
INFORMAZIONI / informazioni e collegamenti:

Larcher e Marazzi liberano Così parlò Zarathustra nel Vallone di Sea

di

Il 28 luglio 2017 Jacopo Larcher e Paolo Marazzi hanno effettuato la prima salita in libera di Così parlò Zarathustra, la via d'arrampicata nel Vallone di Sea aperta nel 1983 da Isidoro Meneghin e Daniele Caneparo.

A fine luglio per via del brutto tempo Jacopo Larcher e Paolo Marazzi non si sono recati sul Monte Bianco come da progetto iniziale, invece all’ultimo minuto hanno "ripiegato" per il Vallone di Sea, la valle sopra Torino che per certi versi sembra stia vivendo una sorta di seconda giovinezza.

Larcher e Marazzi hanno puntato su Così parlò Zarathustra (Una via per tutti e nessuno), aperta da Isidoro Meneghin e Daniele Caneparo nel 1983 che, con difficoltà fino a 6a+ in libera e A3 in arrampicata artificiale, supera l’evidente diedro sul Trono di Osiride.

Racconta Larcher "Così parlò Zarathustra aveva visto pochi tentativi nei suoi 35 anni di vita e non era mai stata salita in libera.... non è stato difficile per Paolo convincermi. Poi non appena sono sceso dalla macchina, ho capito di cosa stava parlando. Era impossibile non riconoscere la via, la linea era cosi evidente!"

Schivando il maltempo, per prima cosa i due hanno ripetuto la via in due giorni per capire se fosse possibile salirla in libera. Durante la ripetizione hanno trovato sul terzo tiro degli spit di una nuova via che incrocia Così parlò Zarathustra, ma anche degli spit sul tiro chiave.

Racconta Larcher "Non riuscivo a capire perché qualcuno avesse piantato degli spit accanto alla fessura! Evidentemente qualcuno aveva cercato di liberare la via qualche anno prima e li aveva piantati. Quando Paolo è arrivato in sosta ci siamo parlati brevemente, ed entrambi eravamo d'accordo sul fatto che dovevamo rimuovere quegli spit; volevamo rispettare la visione e l'etica dei primi salitori, che non li avevano messi e avevano salito la via con l'attrezzatura di quei tempi."

Dopo aver tolto gli spit i due hanno lavorato la via per un altro giorno. "Fortunatamente tutti i tiri sembravano fattibili e proteggibili con nuts e friends. Soltanto su due tiri abbiamo dovuto lasciare in parete del materiale (2 beaks, 1 rurp, 1 knife blade) visto che non era possibile mettere altre protezioni veloci."

Il 28 luglio Larcher ha salito da capocordata i primi tre tiri, poi i due hanno continuato fino in cima alternandosi al comando. "Con difficoltà in libera fino al 7c la via non è la più difficile" ha spiegato Larcher "ma tutti i tiri sono incredibilmente belli da scalare; darei 5 stelle a ciascuno!"

Tornando al discorso degli spit tolti, Larcher ci ha raccontato "L’abbiamo fatto non per fare qualcosa contro, ma appunto per rispettare la visione di chi aveva salito questa bellissima via nel lontano ’83… alla fine dei conti perché doveva essere diversa ora?"

Info: jacopo-larcher.comwww.lasportiva.com , FB Paolo Marazzi, FB Jacopo Larcher

SCHEDA: Così parlò Zarathustra nel Vallone di Sea


LINK: Vai a tutte le vie Vallone di Sea nel database di planetmountain.com

Condividi questo articolo

NEWS / News correlate:
Arrampicata: aggiornamenti dal Vallone di Sea
16.08.2017
Arrampicata: aggiornamenti dal Vallone di Sea
Maurizio Oviglia presenta le ultime novità dal Vallone di Sea (Piemonte) che continua a proporre un'arrampicata prevalentemente su terreno d'avventura.
Gente Distratta allo Specchio di Iside, prima libera per Oviglia, Pinotti e Erriu
28.07.2017
Gente Distratta allo Specchio di Iside, prima libera per Oviglia, Pinotti e Erriu
Il 23 maggio Maurizio Oviglia, accompagnato da Fabio Erriu (75 anni) e da Eugenio Pinotti, ha liberato la sua via Gente Distratta allo Specchio di Iside, nel Vallone di Sea (Valli di Lanzo, Piemonte). La via d'arrampicata era stata aperta dallo stesso Oviglia con Daniele Caneparo nel maggio del 1984 con molti tratti in artificiale su parete fortemente strapiombante.
Arrampicata tra passato e presente: Gli Apprendisti Stregoni, prima libera
04.07.2017
Arrampicata tra passato e presente: Gli Apprendisti Stregoni, prima libera
Il 26 giugno Maurizio Oviglia, accompagnato da Cecilia Marchi ha liberato la via Apprendisti Stregoni alla Torre di Gandalf, nel Vallone di Sea, da lui stesso aperta con Isidoro Meneghin, Daniele Caneparo e Giorgio Rocco il 5 dicembre 1983. Originariamente la via presentava difficoltà di VI/A4. Le difficoltà massime in libera sono di 6b/6b+. Il report di Maurizio Oviglia.
Vallone di Sea: un delitto perfetto
18.01.2017
Vallone di Sea: un delitto perfetto
Le considerazioni di Andrea Giorda sul progetto di una nuova strada nel Vallone di Sea in Val Grande di Lanzo (TO).
Le piste nelle Valli di Lanzo e Vallone di Sea tra passato, presente e futuro
08.11.2016
Le piste nelle Valli di Lanzo e Vallone di Sea tra passato, presente e futuro
Mercoledì 9 novembre alle ore 21, presso il CAI di Torino il dibattito: 'Le piste agro-silvo-pastorali nelle Valli di Lanzo tra passato, presente e futuro. Un caso attuale: il Vallone di Sea'.
Vallone di Sea... restyling particolare delle vie di Giancarlo Grassi
03.10.2016
Vallone di Sea... restyling particolare delle vie di Giancarlo Grassi
Il racconto del "restyling", ovvero la richiodatura in ottica moderna, di due vie d'arrampicata in Vallone di Sea di Giancarlo Grassi: Luna Calante e Riflesso di te stesso, e l'apertura della nuova via Fettuccia Nera (TD+/ED-, 150m). Di Maurizio Oviglia, Luca Enrico e Matteo Enrico.
Vallone di Sea e l'arrampicata allo Specchio di Iside
30.07.2015
Vallone di Sea e l'arrampicata allo Specchio di Iside
Supercontroles, La valle dei Narcisi, Tra Parentesi e la Combinazione Temporale + Arco + Fantabosco. Qualche via d'arrampicata estiva allo Specchio di Iside, Vallone di Sea, per mettersi al riparo dalla calura senza andare nella bolgia e senza dover fare troppi chilometri. Di Elio Bonfanti.

CERCA nelle news

AREA

TIPOLOGIA

Ricerca nei testi

Autore

EXPO / Prodotti
EXPO / News dalle Aziende
Planetmountain.com logo
Planetmountain.com è continuamente aggiornato: news, itinerari di trekking, arrampicata, alpinismo, freeride, sci alpinismo, snowboard e arrampicata su ghiaccio su tutte le montagne del mondo. Contiene, inoltre, informazioni tecniche sui materiali, recensioni di libri e video, consigli degli esperti, fotografie, interviste ai protagonisti e report di competizioni.
FORUM
MERCATINO
Ultimi commenti Ice
  • Distensione
    Via sportiva molto bella, dalla linea logica, in ambiente su ...
    2017-09-14 / Michele Lucchini
  • All-in
    Francesco Salvaterra e Filippo Mosca 27 gennaio 2017, probab ...
    2017-02-02 / Francesco Salvaterra
  • Una via per te fatta in tre
    Prima ripetizione effettuata il 3/11. Da rettificare la diff ...
    2015-11-13 / maurizio piller%20hoffer
  • Via Hruschka
    Salita il 18 marzo 2015 con Alice, Federico e Stefano. Via v ...
    2015-03-20 / Giovanni Zaccaria