Home page Planetmountain.com

arrowNewsarrowGreg Boswell realizza la prima invernale di The Demon in Scozia

Greg Boswell, The Demon IX, 9, Northern Corries, Scozia.
Photo by Stewart Whiting
INFO / links & info:

Greg Boswell realizza la prima invernale di The Demon in Scozia

18.12.2013 di Planetmountain

Il 7 dicembre il climber scozzese Greg Boswell ha effettuato la prima salita invernale della via The Demon (IX, 9) a Coire an Lochain nei Northern Corries, Scozia.

Nonostante un dicembre meno freddo e quindi condizioni non ideali, l'arrampicata invernale in Scozia ha iniziato alla grande con una serie di interessanti salite in tutto il paese. Mentre sul Ben Nevis si registrano numerose prime ripetizioni ed una manciata di prime salite, secondo Simon Richardson di Scottishwinter.com la salita più importante fino ad oggi è stata effettuata da Greg Boswell a Coire an Lochain, nei Northern Corries, dove il fortissimo scozzese ha effettuato la prima invernale di The Demon. In linea con la tendenza degli ultimi anni, anche questa di Boswell è una salita invernale di una via estiva, ovvero della via trad aperta nel 1983 da Brian Davison e Andy Nisbet e gradata E2.

Boswell aveva notato la linea un paio di anni fa, durante la sua ripetizione della vicina e famosa Happy Tyroleans, e dopo un bel periodo di ghiaccio e misto in Canada assieme a Nick Bullock sabato 7 dicembre ha salito l'imponente bastione di roccia proprio per questa via. La roccia, come si vede dalla foto, era "intonacata di bianco" e Boswell ha salito il liscio e arrotondato granito, affrontando sezioni "super-tecniche" e molto impegnative dal punto di vista psicologico per arrivare in sosta. Da qui il compagno Douglass Russell ha continuato e, ormai al buio, i due hanno concluso la salita. Nella sua veste invernale The Demon è stata gradata IX, 9 e questa salita a-vista è un'altra conferma della bravura del giovane Boswell che vanta, tra le sue salite di maggior rilievo la prima salita di To Those Who Wait (IX, 9) e la prima ripetizione di Don't die of Ignorance (XI,11, Dave MacLeod), entrambe sul Ben Nevis.


THE NORTHERN CORRIES
di Simon Richardson

Coire an Lochain e Coire an t-Sneachda sono due pareti sul lato nord del massiccio dei Cairngorms, meglio conosciute come Northern Corries. L'arrampicata nei Cairngorms è famosa per i lunghi avvicinamenti e l'arrampicata in solitaria, ma le Northern Corries sono diverse grazie al loro avvicinamento relativamente breve (1 ora e mezzo) che parte direttamente dal comprensorio sciistico del Cairngorm. Le Northern Corries sono costituite da contrafforti verticali, ricche di fessure e fessurine e separate da grandi canaloni. Esposte verso Nord-ovest, con le prime tempeste invernali si trasformano rapidamente in un parco di giochi d'eccellenza per l'arrampicata di misto. Con la brina la roccia diventa bianca, la vegetazione si congela e il ghiaccio cola giù per le numerose linee di drenaggio creando quelle condizioni che gli alpinisti scozzesi amano. Nel corso degli anni, grazie anche all'accesso facile e alle condizioni affidabili, le Northern Corries sono diventate il laboratorio sperimentale per il misto scozzese. Molte delle vie invernali più famose si trovano qui, come Savage Slit, Fallout Corner e The Hurting. Successive generazioni di alpinisti scozzesi, da Tom Patey a Andy Nisbet, da Allan Mullin a Dave MacLeod, hanno lasciato il segno con l'apertura di vie ritenute all'avanguardia per la loro epoca. In più, e quasi una cosa unica per tutto il resto della Scozia, nei Northern Corries anche alpinisti stranieri hanno lasciato il segno con importanti prime salite, come per esempio Heinz Zak, Ines Papert e Charlie Fritzer. La recente via di Greg Boswell di The Demon (IX, 9), finora la più imponente salita della stagione invernale scozzese, continua a sottolineare l'importanza della zona.

Condividi questo articolo

Planetmountain.com logo
Planetmountain.com è continuamente aggiornato: news, itinerari di trekking, arrampicata, alpinismo, freeride, sci alpinismo, snowboard e arrampicata su ghiaccio su tutte le montagne del mondo. Contiene, inoltre, informazioni tecniche sui materiali, recensioni di libri e video, consigli degli esperti, fotografie, interviste ai protagonisti e report di competizioni.
FORUM
MERCATINO
Ultimi commenti Rock
  • Campanile di Val Montanaia - Via Normale
    Per precisazione:"la sosta a spit" si incontra sul secondo t ...
    2014-10-20 / francesco gherlenda
  • Evergreen
    Ho salito la via questa estate e naturalmente ci siamo conge ...
    2014-10-20 / francesco gherlenda
  • Rataplan
    Ripetizione del 20.09.2014L1 6c bella fessura non banale pe ...
    2014-09-23 / oscar meloni
  • Via Paola
    ripetuta per la quarta volta, mi sento di proporre questi gr ...
    2014-09-01 / Niccol%C3%B2 Antonello