Home page Planetmountain.com

arrowSpecialarrowBooksarrowAnnapurna

Annapurna
Annapurna
di Reinhold Messner
SCHEDA LIBRO / info:
  • EDITORE: Vivalda Editori
  • PREZZO: 29.000
  • PAGINE: 160
  • ANNO: 2000
  • LINGUA: Italiano
  • TIPOLOGIA: Narrativa
  • ATTIVITÀ: Alpinismo
  • ISBN: 88-7808-146-9

Annapurna

Cinquant'anni di un ottomila
di Reinhold Messner / Vivalda Editori

La storia del primo 8000 scalato dall'uomo. Partendo dalla spedizione francese guidata da Maurice Herzog, che 50 anni fa arrivò per la prima volta in vetta. Reinhold Messner, tra luci ed ombre, tra salite riuscite e tragedie, traccia la storia alpinistica di quella che ancora adesso è una delle più difficili montagne oltre gli 8000m. Grandi salite e protagonisti per la decima montagna per altezza della terra.

RECENSIONE a cura di Vinicio Stefanello

Naturalmente, e non poteva essere altrimenti, Annapurna, questo interessante viaggio di Reinhold Messner tra le più significative spedizioni alpinistiche alla decima montagna per altezza della Terra, ha inizio con la salita di Maurice Herzog e Louis Lachenal. Era il 3 giugno del 1950 quando i due raggiunsero la cima della Dea delle messi. Una data storica: per la prima volta un ottomila veniva scalato.

Per Herzog, il capo di quella spedizione, era la fine di una corsa verso un sogno inseguito con incredibile determinazione, per Lachenal forse un dovere imposto dalle circostanze. Per entrambi, come per tutti gli altri fortissimi alpinisti di quella spedizione francese, era l'inizio di una tremenda fuga verso la salvezza e di un ritorno doloroso e traumatico. Fu un successo che, non senza ombre, significò la gloria, soprattutto per l'incrollabile Herzog, e che proprio a lui lasciò terribili ed indelibili segni fisici e morali.

Poi, seguendo l'evoluzione dell'alpinismo, Messner continua con la salita della difficile parete Sud da parte di Bonington e compagni, quindi con la cavalcata da Est a Ovest, passando per le tre cime dell'Annapurna, di Loretan e Joos, per continuare con la sua salita in compagnia di Kammerlander della Nord Ovest, per finire con quella da Ovest Nord Ovest dei cechi Nezerka e Martis.

Il racconto di queste imprese dà l'occasione a Messner per parlare della storia dell'alpinismo in Himalaya e di come è cambiato. Una riflessione che si spinge fino al fenomeno delle spedizioni commerciali dei nostri giorni. Ma la parte più interessante del libro, oltre all'indubbia capacità di Messner di descrivere con cognizione di causa il mondo dell'alta quota, è forse quel fil rouge che sembra accompagnare tutte le pur diverse spedizioni.

Una comunanza di sogni e paure. Di vette raggiunte a prezzo di enormi sacrifici, di dubbi, di voglia di superarsi, di ritorni vissuti come vere fughe verso il basso e verso la vita. Di dolore e polemiche, di quell'essere egoisticamente soli ma insieme agli altri compagni di spedizione. Di immensa gioia e terribile angoscia. Tutto questo sembra essere l'himalaismo, fratello estremo dell'alpinismo e soprattutto della vita normale da cui magari fugge ma alla quale deve sempre far ritorno.

Condividi questo articolo

CERCA nel Libri

Tipologia

Argomento

Titolo

Autore

Planetmountain.com logo
Planetmountain.com è un sito che tratta di arrampicata, alpinismo, trekking, vie ferrate, freeride, sci alpinismo, snowboard, racchette da neve, arrampicata su ghiaccio su tutte le montagne del mondo. Contiene inoltre informazioni tecniche sui materiali, recensioni di libri e video, consigli degli esperti, foto di montagna, competizioni di arrampicata sportiva.
ATTENZIONE
Le indicazioni riportate sono indicative e soggette a cambiamenti dovuti alla natura stessa della montagna. Dato il rischio intrinseco nella pratica di alcune attività trattate, PlanetMountain.com non si assume nessuna responsabilità per l'utilizzo del materiale pubblicato o divulgato.
NEWSLETTER

Iscriviti per ricevere la newsletter settimanale con tutte le novità di planetmountain.com

Ultimi commenti Rock
  • Occhi d'Acqua
    Via superlativa su roccia pazzesca lontano da tutto e tutti. ...
    2022-06-04 / Carlo Cosi
  • Via Andrea Concini
    Via verticale e divertente, protetta e proteggibile, roccia ...
    2022-05-30 / Michele Lucchini
  • Senza chiedere il permesso
    Ripetuta il 08/10/2021, abbiamo fatto fatica a trovare l’a ...
    2021-10-10 / Santiago Padrós