Home page Planetmountain.com

arrowRock arrowVie arrowVuoto a perdere

Vuoto a perdere

Primi salitori: Alessandro Gogna e Marco Marantonio il 14/10/1981
Scheda via a cura di: Massimo Flaccavento
Area: Appennino Gruppo: Appennino Siculo Cima: Rocca Busambra Quota: 1613m Stato: Italia Regione: Sicilia

Si tratta in assoluto della prima “vera” via di roccia aperta nel massiccio di Rocca Busambra, e anche se non era mai stata ripetuta fino ad ora, è da annoverare tra le grandi salite classiche dell’isola. La via la si può dividere in due sezioni: le placche basali e una cuspide finale molto aerea.

La roccia a tratti solidissima, talvolta delicata, invita a scalare con molta cautela. Se nella prima sezione si arrampica su placche tutto sommato tranquille, nella parte finale della via si devono fare i conti con fessure, diedri strapiombanti e impegnativi passi in artificiale su roccia non sempre perfetta. Per tutto quanto detto finora, si tratta indubbiamente di una gran via, meritevole di ripetizione, ma adatta solo a chi ha una seria preparazione alpinistica.

La via sale lungo lo spigolo NE, molto evidente dato che fa da punto di divisione tra la parete Nord e la Est.

ACCESSO GENERALE

Da Ficuzza (Frazione di Corleone-Palermo) salire in direzione di Rocca Busambra seguendo le indicazioni per l’agriturismo Alpe Cucco. Una volta raggiunto quest’ultimo, lasciare l’auto nei pressi della strada che porta alla vasca di raccolta acqua sopra all’Alpe Cucco,  proseguire quindi inoltrandosi nel bosco senza un vero e proprio sentiero, e per via intuitiva dirigersi verso il canale a sinistra della parete (Canale di Cucco) di Rocca Busambra. Una volta alla base del canale, risalire una breve pietraia e poi il canale stesso fino alla’attacco della via. Chiodo con cordino a dieci metri da terra (ore 0.30).

ITINERARIO

Attaccare per facili risalti fino ad un muretto più verticale (chiodo con cordino) e superato questo tratto, obliquare leggermente a destra e poi ancora in verticale. Puntare adesso a sinistra verso un grosso albero presso il quale si sosta; S1, 30 mt, IV+ (cordone lasciato).
Salire verso destra per facili risalti, quindi dopo aver scalato un evidente diedro, superare un muretto verticale su belle lame. Proseguire ancora per facili placche e risalti facendo sosta presso una piazzola; S2, 58 mt, V- (sosta da attrezzare).
Dritti sopra la sosta per facili placche, e dopo un breve saltino puntare direttamente verso una comoda cengia con albero; S3, 20 mt, IV- (cordone lasciato).
Spostarsi due metri a sinistra, quindi salire e proseguire leggermente verso destra per belle placche, puntando ad un’evidente costola rocciosa che in alto diventa una cresta. Superare ora un diedrino e una volta in cima alla cresta prima citata, per risalti raggiungere un comodo gradino; S4, 58 mt, IV+ (chiodo e cordino su spuntone).
Proseguire adesso su belle fessure con qualche passaggio ad incastro, e dopo aver superato un tratto aggettante, continuare ancora per fessure e lame formate da grandi lastroni (fare attenzione) fino ad una cengetta inclinata; S5, 30 mt, VI+ (Sosta da attrezzare).
Seguire interamente la fessura che sovrasta la sosta e che in alto obliqua (chiodo lasciato) a sinistra. Con difficile passaggio (VII) ribaltarsi su una cengia spiovente, quindi in verticale lungo un breve diedro fessura strapiombante molto fisico. Al termine di quest’ultimo, spostarsi a destra con delicatissima arrampicata (VII/A1) da chiodare, e ribaltarsi su un esiguo gradino molto esposto alla base di un diedro grigio; S6, 40 mt, VII/A1 (due chiodi e cordone lasciati).
Traversare ora verso destra per alcuni metri su roccia delicata, quindi in verticale e poi ancora a destra traversando su una placca compatta e delicata. Una volta superato questo tratto, salire un breve diedro fessura la cui faccia destra è costituita da bellissime scanalature, quindi giunti sotto un tetto fessurato, seguirlo traversando a destra fino a trovarsi sotto ad un evidente  rampa. Scalarla con attenzione e poco prima che questa finisca, spostarsi a sinistra e salire per rocce più compatte fino all’uscita della via; S7, 40 mt, VII (sosta da attrezzare).

DISCESA

Una volta usciti dalla via raggiungere la cresta Est della montagna e per tracce di sentiero scendere verso Sud ricollegandosi poi alla sterrata che porta nuovamente all’Alpe Cucco (Ore 1.30)

MATERIALE

Due corde da 55 metri, una serie di friend BD fino al numero tre, nut di media misura, una buona scelta di chiodi ed eventuali cordini.

N.B.Sulla via non era presente nessun materiale, quel poco che risulta nella relazione lo abbiamo lasciato noi di proposito, giusto per segnare un po' la via.

NOTE

Prima ripetizione assoluta: Massimo Flaccavento e Giorgio Iurato il 22-05-2016 

Condividi questo articolo

COMMENTI per l'itinerario "Vuoto a perdere"

Nessun commento per l'itinerario Vuoto a perdere

Scheda / itinerario
BELLEZZA

stella stella stella stella stella

DIFFICOLTÀ

VII/A1

DIFFICOLTÀ OBBLIGATORIA

VI- obbl.

VERSANTE

NE

LUNGHEZZA DISLIVELLO

276m

PDF

Vuoto a perdere

LINK ZONA

Vai all'articolo

VOTA / itinerario
VOTO MEDIO UTENTI:
stella stella stella stella stella
Aggiungi la tua valutazione
COMMENTA / itinerario
Ti invitiamo a leggere ed accettare per continuare a usufruire dei nostri Servizi.

Condizioni utilizzo

Gentile utente,

ti informiamo che registrandoti al sito potrai usufruire di una sezione a te dedicata intitolata “Mercatino dell’usato”. Tale sezione si propone di mettere in contatto gli utenti che desiderano vendere, comprare o scambiare beni. Gli accordi stipulati tra gli utenti sono negoziati e conclusi privatamente e Mountain Network Srl (titolare del sito) non interviene in alcun modo nelle trattative. Mountain Network Srl offre la possibilità di effettuare le stesse tramite la propria piattaforma informatica, ma non ne è parte nè si assume alcuna responsabilità sugli oggetti venduti (es. prodotti danneggiati, smarriti, non consegnati, ecc).
L'utente, con la registrazione e con l’utilizzo del Servizio, dichiara di sollevare da ogni responsabilità la Mountain Network Srl per qualsiasi danno subito dall’utilizzazione dello stesso.
L’utente è consapevole che Mountain Network Srl non controlla la veridicità delle informazioni né ha un obbligo di sorveglianza in tal senso.

Qualora decidi di caricare testi, immagini ed ogni altro materiale coperto da copyright sul presente sito, ti impegna ad avere i relativi diritti da parte dell’autore degli stessi ed a manlevare Mountain Network Srl da eventuali pretese di risarcimento danni. Tutti gli altri segni distintivi utilizzati all’interno del sito appartengono ai rispettivi proprietari o licenziatari.
Nessuna parte del sito (compresi testi, immagini ed ogni altro contenuto multimediale) può essere riprodotta o ritrasmessa senza specifica autorizzazione scritta, se non per uso personale non trasferibile. L’utilizzo per qualsiasi fine non autorizzato è espressamente vietato dalla legge.

Ti ricordiamo che tutte le informazioni che potrai trovare all’interno del sito sono di natura puramente descrittiva e non devono essere intese come aventi carattere scientifico o strettamente tecnico (es. itinerari, trekking, consigli e tecniche, ecc ecc). Esse sono frutto di esperienze personali che gli utenti hanno avuto e che hanno deciso di condividere su tale piattaforma, essendo la condivisione lo spirito che anima gli utenti e che ispira il nostro lavoro. Per tale ragione, ogni utente che prosegue la navigazione all’interno del sito, dichiara di manlevare la Mountain Network S.r.l. in caso di danni a persone e/o cose derivanti dalle informazioni ricavate dallo stesso.

In ogni momento Mountain Network S.r.l. si riserva il diritto di sospendere tale servizio senza darne specifico avviso e senza che ciò costituisca violazione di obblighi.

                
 
            


AREA PERSONALE

Inserite email e password scelte al momento della registrazione:

Username:

Password:


RICERCA vie d'arrampicata

GRUPPO

Cima

Nome itinerario

Altri itinerari pubblicati
Planetmountain.com logo
Planetmountain.com è continuamente aggiornato: news, itinerari di trekking, arrampicata, alpinismo, freeride, sci alpinismo, snowboard e arrampicata su ghiaccio su tutte le montagne del mondo. Contiene, inoltre, informazioni tecniche sui materiali, recensioni di libri e video, consigli degli esperti, fotografie, interviste ai protagonisti e report di competizioni.
NEWSLETTER

Iscriviti per ricevere la newsletter settimanale con tutte le novità di planetmountain.com

MERCATINO
Ultimi commenti Rock
  • Sperone ovest Via Maffei - Violi
    Confermo quanto detto da Salvaterra: splendida arrampicata d ...
    2019-07-15 / Michele Lucchini
  • Bastava un Piumino
    Dopo aver sentito che Andrea Simonini e Gianluca Bellamoli h ...
    2016-08-03 / Giuliana Steccanella
  • Bastava un Piumino
    Seconda ripetizione con Tommy Marchesini e Tommy Dezuani 30/ ...
    2016-08-01 / Michele Lucchini
  • Vento di passioni
    Leggo solo oggi la replica l mio commento sulla via Vento di ...
    2016-03-07 / oscar meloni