Home page Planetmountain.com
Mt. Jezebel parete est, Alaska: Uisdean Hawthorn sul secondo tiro di Fun and Fear
Fotografia di Tom Livingstone, Uisdean Hawthorn
Mt. Jezebel parete est, Alaska: Tom Livingstone sul sesto tiro di Fun and Fear
Fotografia di Tom Livingstone, Uisdean Hawthorn
Mt. Jezebel parete est, Alaska:
Fotografia di Tom Livingstone, Uisdean Hawthorn
Mt. Jezebel parete est, Alaska:
Fotografia di Tom Livingstone, Uisdean Hawthorn

Alpinismo in Alaska: nuova via britannica sul Mt. Jezebel per Livingstone e Hawthorn

di

Gli alpinisti britannici Tom Livingstone e Uisdean Hawthorn hanno aperto Fun or Fear, una nuova via sulla parete est del Monte Jezebel nel massiccio del Revelations Mountains in Alaska. Aperta in stile alpino in due giorni di arrampicata, la via di circa 1200 metri è stata gradata complessivamente M6+, 90°, Ai6 R.

All'inizio di aprile i giovani britannici Tom Livingstone e Uisdean Hawthorn sono riusciti ad aprire una nuova via sulla parete est del Monte Jezebel, un formidabile bastione di granito alto 2880 metri situato nel massiccio delle Revelations Moutains in Alaska, salito per la prima volta nel 1981 da Peter Sennhauser e Janet Smalley.

In realtà i britannici si erano recati in Alaska per aprire una via sull'inviolata parete nord della montagna, ma il loro tentativo si è fermato dopo 8 tiri; le difficoltà sono aumentate bruscamente proprio mentre si trovavano sotto un incombente fungo di neve. Non volendo piantare degli spit e forzare la salita verso alto, si sono ritirati e sono rientrati al campo base sul ghiacciaio Fish Glacier.

Dopo aver attentamente considerato le varie opzioni, i due hanno scelto un sottilissimo couloir sul versante est del Monte Jezebel, a sinistra di Hoar of Babylon, la prima via aperta su questa parete nel 2015 da Pete Graham e Ben Silvestre.

Partiti presto la mattina del 6 aprile, Livingstone e Hawthorn hanno salito 10 tecnici tiri, intervallati da sezioni in cui salivano in conserva per raggiungere la cresta est. Dopo averla seguito per circa 200 metri hanno trovato un comodo punto per bivaccare, sotto la grande torre finale.

La mattina successiva i due hanno proseguito e hanno raggiunto la vetta nord-est (2880 m) alle 12:30 circa, in condizioni perfette, praticamente senza vento. "Ci è sembrato un vero regalo essere in un posto così speciale, dopo un'esperienza gratificante e con condizioni meteorologiche perfette. Così tante ‘incognite' avevano finalmente una risposta: potevamo rilassarci sulla cima, sdraiati ed immergersi nella vista di montagne infinite“ ha spiegato Livingstone.

I due sono scesi seguendo inizialmente la via di salita lungo la cresta est, poi lungo il Couloir SE e poi, poiché questo li ha portati sul lato sbagliato di un colle, hanno salito quattro ulteriori tiri per raggiungere il ghiacciaio Fish. Questa discesa "leggermente stressante" ha segnato la fine della salita che è stata "molto soddisfacente e ha richiesto dell’arrampicata tecnica, per fortuna soprattutto all'inizio della via.”

Fun or Fear
Mt. Jezebel parete est
Revelation Mountains, Alaska
06-07/04/2018, Uisdean Hawthorn, Tom Livingstone
1200m, M6+, 90°, Ai6 R.

Grazie a Mount Everest Foundation e British Mountaineering Council

Tom ringrazia: Petzl, La Sportiva,, Julbo, Mountain Equipment e Tent Meals Expedition Food
Uisdean ringrazia: Mountain Equipment, OTE Sports Nutrition, SCARPA, Edelweiss, Grivele RAC Oil and Gas

Link: www.tomlivingstone.com, www.uisdeanhawthorn.com

Condividi questo articolo


NEWS / News correlate:
Nuove vie di arrampicata su misto nelle Revelation Mountains in Alaska
26.09.2017
Nuove vie di arrampicata su misto nelle Revelation Mountains in Alaska
Alpinismo in Alaska: il lituano Gediminas Simutis e il tedesco Frieder Wittmann hanno salito alcune nuove vie sul Fish Glacier nelle Revelation Mountains. Il report di Simutis.
Odyssey e Iliad, due nuove vie di ghiaccio e misto nelle Revelation Mountains in Alaska
23.05.2014
Odyssey e Iliad, due nuove vie di ghiaccio e misto nelle Revelation Mountains in Alaska
Un team di giovani alpinisti composto da Lise Billon, Pedro Angel Galan Diaz, Jeremy Stagnetto e Jérôme Sullivan ha aperto due nuove vie di ghiaccio e misto nelle Revelation Mountain in Alaska: The Odyssey (M7, 6b, A1, 90 °, 1100 m) sul Pyramid Peak e The Iliad (TD + 900m) sul Mount Boucansaud, entrambe cime inviolate.
Revelation mountains, nuove vie Slovene in Alaska
23.07.2012
Revelation mountains, nuove vie Slovene in Alaska
La scorsa primavera una spedizione slovena nella catena montuosa delle Revelation Mountain in Alaska ha portato a termine numerose nuove vie su cime inviolate. Il report del capo spedizione Anze Cokl.

CERCA nelle news

AREA

TIPOLOGIA

Ricerca nei testi

Autore

EXPO / Prodotti
EXPO / News dalle Aziende
Planetmountain.com logo
Planetmountain.com è continuamente aggiornato: news, itinerari di trekking, arrampicata, alpinismo, freeride, sci alpinismo, snowboard e arrampicata su ghiaccio su tutte le montagne del mondo. Contiene, inoltre, informazioni tecniche sui materiali, recensioni di libri e video, consigli degli esperti, fotografie, interviste ai protagonisti e report di competizioni.
NEWSLETTER

Iscriviti per ricevere la newsletter settimanale con tutte le novità di planetmountain.com

MERCATINO
Ultimi commenti Ice
  • Distensione
    Via sportiva molto bella, dalla linea logica, in ambiente su ...
    2017-09-14 / Michele Lucchini
  • All-in
    Francesco Salvaterra e Filippo Mosca 27 gennaio 2017, probab ...
    2017-02-02 / Francesco Salvaterra
  • Una via per te fatta in tre
    Prima ripetizione effettuata il 3/11. Da rettificare la diff ...
    2015-11-13 / maurizio piller%20hoffer
  • Via Hruschka
    Salita il 18 marzo 2015 con Alice, Federico e Stefano. Via v ...
    2015-03-20 / Giovanni Zaccaria