Home page Planetmountain.com

arrowNewsarrowArco Rock Legends e le nominations del 2013

Steve McClure su Tom et Je Ris 8b+, Verdon
Photo by Tim Glasby
Alexander Megos su Estado Critico 9a a Siurana.
Photo by Miguel Catita
La slovena Mina Markovic a Chamonix
Photo by Stanko Gruden
Angela Eiter a Briancon
Photo by Heiko Wilhelm
INFO / links & info:

Arco Rock Legends e le nominations del 2013

06.08.2013 di Planetmountain

Sono state rese note le nominations della VIII edizione del Arco Rock Legends che venerdì 6 settembre 2013 durante il Rock Master Festival assegnerà i prestigiosi Salewa Rock Award e La Sportiva Competition Award. In lizza per gli oscar dell’arrampicata sportiva su roccia del Salewa Rock Award sono Steve McClure, Alexander Megos, Adam Ondra e Chris Sharma. Mentre per il La Sportiva Competition Award sono stati nominati Angela Eiter, Mina Markovic e Jakob Schubert. Il prestigioso Climbing Ambassador by Aquafil sarà svelato proprio durante la serata di premiazione.

E' un gruppo variegato ma fortissimo quello che si presenterà all'inizio di settembre ad Arco per celebrare l'ottava edizione del Arco Rock Legends, l'importante riconoscimento che assegna due prestigiosi premi nell'ambito dell'arrampicata sportiva, il Salewa Rock Award e il La Sportiva Competition Award. Un gruppo fortissimo, tra i migliori climbers del mondo ovviamente, composto da facce già viste nella piccola città trentina ma anche di facce nuove, scelte in questa prima fase da una giuria internazionale che poi venerdì 6 settembre avrà l'arduo compito di scegliere due vincitori. Uno per la roccia, il Salewa Rock Award appunto, ed uno per le gare, il La Sportiva Competition Award.

Iniziamo con il Salewa Rock Award. Il riconoscimento che premia il climber che ha lasciato un segno importante sulle rocce di tutto il mondo, grazie alle vie salite ma anche allo stile personale che lo contraddistingue. Non sorprende quindi che, proprio ad Arco otto anni fa, a vincere questo titolo per la prima volta sia stata la basca Josune Bereziartu, seguita poi da autentiche leggende come Patxi Usobiaga, Sasha DiGiulian, Adam Ondra (tre volte!) e Chris Sharma. E non sorprende nemmeno che sono proprio Adam Ondrae Chris Sharma due dei quattro nominati di quest'anno, ancora una volta due indiscussi protagonisti dell'altissima difficoltà applicata all'arrampicata sportiva. Ondra arriva fresco da importanti primati tra cui spicca ovviamente la sua via Change in Norvegia, da lui individuata e spittatta nell'enorme grotta a Flatanger, e poi liberata dopo cinque settimane di intensi tentativi che hanno dato vita alla via più difficile al mondo. La prima che “scomoda” l'impossibile grado di 9b+. Un nuovo livello di difficoltà, inaudito, che già qualche mese più tardi è stato uguagliato quando il ragazzo ceco ha liberato La Dura Dura ad Oliana in Spagna. Come dire, le due vie sportive più difficili del pianeta portano la sua firma... A dire il vero, a contendere il primato per La Dura Dura è stato ovviamente anche chi l'aveva vista e spittata, lo ovvero lo statunitense Sharma “The King” che assieme ad Ondra ha creato un bellissimo spettacolo quest'inverno, unico e raro con i due che avevano unito le energie per combattere la forza di gravità. Ondra e Sharma hanno provato la via contemporaneamente, spingendosi a vicenda sempre più in alto e, anche se è stato Ondra a raggiungere la catena per primo, per Sharma arrivare in cima poche settimane più tardi ha segnato il coronamento di un sogno suo ma anche collettivo, quello dello sport, del fair play, della motivazione personale che trionfano insieme all'amicizia va oltre qualsiasi grado... Ma trionfare quest'anno è stato anche il giovane tedesco Alexander Megos, per quasi tutti un assoluto outsider che ha stupito il mondo con la storica prima a-vista di una via di 9a. Estado Critico è il nome della via, e Siurana la falesia dove Megos è riuscito a fare quello che altri avevano tentato invano. Un momento storico, appunto, consumato in pochi attimi e ovviamente in un tentativo soltanto, il primo, quello buono, quello che l'ha proiettato nell'albo d'oro dell'arrampicata sportiva di tutti i tempi. A proposito di tentare: pochi giorni più tardi Megos ha confermato la sua straordinaria classe salendo un 9a+ al secondo tentativo, mentre sulle falesie di casa in Germania ha recentemente liberato numerosi difficilissimi progetti in tempi velocissimi... Una faccia nuova quindi ad Arco, che sicuramente vedremo più spesso in futuro. L'altra faccia nuova invece che si presenta in nomination quest'anno è niente meno che l'inglese Steve McClure, il climber che più di chiunque altro ha spinto l'alta difficoltà dell'arrampicata sportiva d'Oltremanica. Per più di un decennio McClure ha arrampicato in un regno di difficoltà che nessun altro riusciva ad eguagliare, soltanto di recente alcune delle sue vie sono state ripetute, mentre altre aspettano ancora dal 1998 una seconda salita! "Strong Steve" come viene chiamato (per ovvi motivi) è una vera leggenda di questo sport e la sua nomination premia una vita di arrampicata al massimo, e quasi sempre da solo, che rende le sue performance ancora più straordinarie. McClure, Megos, Ondra e Sharma... quattro arrampicatori che hanno lasciato un segno indelebile. Insomma, il compito della giuria quest'anno sarà più difficile che mai!

Se i 12 giurati delle 12 riviste internazionali di settore avranno da discutere per la "roccia", lo avranno certo anche per la "plastica", ovvero per il La Sportiva Competition Award che in nomination quest'anno vede 3 super atleti, gli austriaci Angela Eitere Jakob Schuberte la slovena Mina Markovic. Come molti si ricorderanno, la Eiter aveva vinto l'ambito premio proprio durante la prima edizione del Arco Rock Legends e anche se negli ultimi anni le sue partecipazioni alle Coppe del Mondo siano calate un po', i risultati sono sbalorditivi: 6 vittorie al Rock Master (alla pari con Ramon Julian Puigblanque) e 4 volte Campionessa del Mondo Lead. L'ultimo titolo iridato è del 2012 a Parigi, subito dopo quella indimenticabile vittoria ad Arco nel 2011. E mentre ad Arco il suo compagno di squadra si era piazzato secondo, a Parigi Schubert si è preso la rivincita prendendosi il suo primo titolo da Campione del Mondo, che si aggiunge alle due medaglie di bronzo vinte nella Coppa del Mondo Lead e la Coppa del Mondo Boulder. Davvero un anno stellare per il giovane Schubert. Come d'altronde anche per la slovena Markovic che, assente dal Campionato del Mondo per un infortunio, ha dimostrato la sua imbattibilità con la vittoria nella Coppa del Mondo Lead (per la 2° volta in assoluto) ed un 4° posto nella Coppa del Mondo Boulder. Come dire, i più forti atleti possono dire la loro in tutte le discipline e per “spareggiarli” la giuria di Arco Rock Legends avrà il suo bel da fare.

La serata di premiazione sarà condotta dalla giornalista nonché grande amante dell'outdoor Kay Rush che con la sua solita verve svelerà i vincitori non soltanto di questi due premi, ma anche il terzo ed ultimo grand premio, quello del Climbing Ambassador by Aquafil. L'elenco dei vincitori precedenti è un vero e proprio "Hall of Fame" dell'arrampicata sportiva: Maurizio “Manolo” Zanolla, Luisa Iovane, Lynn Hill, François Legrand, Yuji Hirayama e Stefan Glowacz... Chi li affiancherà? Venerdì 6 settembre 2013, durante il Rock Master Festival, ne sapremo di più.

ALBO D’ORO VINCITORI ARCO ROCK LEGENDS
Salewa Rock Award – Josune Bereziartu (2006), Patxi Usobiaga (2007), Adam Ondra (2008), Chris Sharma (2009), Adam Ondra (2010), Adam Ondra (2011), Sasha DiGiulian (2012)
La Sportiva Competition Award – Angela Eiter (2006), David Lama (2007), Maja Vidmar (2008), Kilian Fischhuber (2009), Akiyo Noguchi (2010), Ramon Julien Puigblanque (2011), Anna Stöhr (2012)

GIURIA INTERNAZIONALE 2013
Presidente: Giorgio Balducci (regista RAI)
Riviste internazionali: Montana (CZE), Desnivel (ESP), Summit (GBR), Klettern (GER), UP Climbing (ITA), Montagne 360° (ITA), Meridiani Montagne (ITA), Risk (RUS), Man and Mountain (KOR), Gory (POL), Jamesak (SLK) e il sito internet www.8a.nu (SWE)

NOMINATIONS
SALEWA ROCK AWARD 2013
(in ordine alfabetico)
Periodo considerato:
da giungo 2012 a maggio 2013

Steve McClure - Inghilterra
Nel corso dell'ultimo decennio tutte le vie più difficile d'Inghilterra sono state ideate e liberate da "Strong Steve", alcune delle quale aspettano ancora oggi una prima ripetizione. Dopo un lungo infortunio al dito McClure è finalmente tornato, e da novembre si era concentrato su soltanto una via. Ma che via! Batman - il nome dell'ultima nata - è l'ennesima conferma che è lui il più forte del Reame!

Alexander Megos - Germania
Primo 9a a-vista mondiale. Serve dire altro? Allora aggiungiamo pure un 9a+ al secondo giro - La Rambla a Siurana in Spagna - e la prima salita di un 9a+ nel Frankenjura. E tutto questo da semi-sconosciuto e quindi come "antipasto" per quello che potrebbe ancora avvenire...

Adam Ondra - Repubblica Ceca
Primo 9b+ al mondo, la via più difficile del pianeta terra. Seguito poi un paio di mesi più tardi da un secondo 9b+. Le vie più difficile sono tutte sue. In mezzo, svariate 8c+ a-vista, persino un 9a flash. Cosa può fare di più l'uomo che da anni ha alzato l'asticella del possibile nell'arrampicata sportiva? Magari vincere l'Award per la quarta volta?

Chris Sharma - USA
Quattro nominations e già una volta vincitore del Salewa Rock Awards, la leggenda Sharma continua. E' in gran parte grazie alla sue vie che ogni inverno le falesie della Catalunia si accendono con i più forti climbers di tutto il mondo, e quest'anno la sua perseveranza è stata premiata con un nuovo 9b e la prima ripetizione di una via di 9b+. E con una grande amicizia che vale molto di più!

LA SPORTIVA COMPETITION AWARD 2013 (in ordine alfabetico)
Periodo considerato: stagione agonistica 2012

Angela Eiter - Austria
Campionessa del Mondo Lead (per la 4° volta), vincitrice del Rock Master (per la 6° volta)

Mina Markovic - Slovenia
Vincitrice della Coppa del Mondo Lead (per la 2° volta), 4° nella Coppa del Mondo Boulder, 1° nella combinata della Coppa del Mondo (Lead + Boulder)

Jakob Schubert - Austria
Campione del Mondo Lead, 3° nella Coppa del Mondo Lead, 3° nella Coppa del Mondo Boulder, 1° nella combinata della Coppa del Mondo (Lead + Boulder)

Condividi questo articolo

Planetmountain.com logo
Planetmountain.com è continuamente aggiornato: news, itinerari di trekking, arrampicata, alpinismo, freeride, sci alpinismo, snowboard e arrampicata su ghiaccio su tutte le montagne del mondo. Contiene, inoltre, informazioni tecniche sui materiali, recensioni di libri e video, consigli degli esperti, fotografie, interviste ai protagonisti e report di competizioni.
FORUM
MERCATINO
Ultimi commenti Rock
  • Rataplan
    Ripetizione del 20.09.2014L1 6c bella fessura non banale pe ...
    2014-09-23 / oscar meloni
  • Via Paola
    ripetuta per la quarta volta, mi sento di proporre questi gr ...
    2014-09-01 / Niccol%C3%B2 Antonello
  • Chimera Verticale
    Ripetuta il 29 agosto 2014 con Martin Dejori. Bellissima via ...
    2014-08-30 / Alex Walpoth
  • Costantini - Apollonio
    Caro Checco, gli spit sono rispuntati, qualcuno in sosta, qu ...
    2014-08-29 / Angelo Bon