Home page Planetmountain.com

arrowRock arrowVie arrowTraversata dei Puffi

Traversata dei Puffi

Primi salitori: Urbano Dell'Eva, Danilo Marinolli 05/10/1986
Scheda via a cura di: Francesco Salvaterra, guida alpina
Area: Alpi Retiche Gruppo: Adamello - Presanella Cima: Monte Gabbiolo Quota: 3462m Stato: Italia Regione: Trentino Alto Adige

Stupenda via di alta montagna, un vero viaggio, come bellezza e genere di ascensione è paragonabile a uno sperone Gervasutti al Tacul. Sicuramente uno dei più impegnativi e severi itinerari di alta montagna del gruppo, marcata severità ambientale, accesso complesso, eventuale ritirata difficile e pericolosa.

La vie segue interamente una lunga dorsale irta di pinnacoli slanciati (“i puffi”), incassata tra due profondi e ripidi canaloni ghiacciati. Difficoltà medie di 4° e 5°, la roccia è generalmente compatta ma occorre prestare attenzione al detrito, poco materiale in loco.

Storia: I primi salitori dopo un bivacco in tenda in alta val Nardis hanno sceso un canalone (probabilmente a N della torre Bogani) per arrivare ai piedi dello sperone, in dieci ore di arrampicata hanno portato a termine la traversata al limite delle ore di luce. Avendo perso l’orientamento un loro amico fotografo per aiutarli a trovare la tenda nella notte ha dato fuoco a della polvere da sparo, residuo bellico. Trentaquattro anni dopo, 15/16 settembre 2019 Salvaterra e Onorati all’oscuro della scalata dell’86 hanno ripetuto la via in due giorni, dopo un precedente tentativo l’anno prima dove hanno scalato il primo torrione, evitato dalla cordata precedente.

Logistica: L’accesso dei primi salitori dalla val Nardis è molto complesso, conviene accedere dalla val Gabbiolo. Per un’ascensione in giornata bisogna essere molto veloci, è consigliabile preventivare un bivacco. Non ci sono molti posti adatti lungo la cresta, i primi ripetitori hanno bivaccato su un terrazzino (accettabile) ai piedi del frate sotto il tiro di artificiale. Per arrivare all’attacco e per scendere servono i ramponi.

ACCESSO

Dal bivacco in alta val Gabbiolo si sale per il pendio detritico fino a imboccare un canalone che scende più o meno sulla verticale della torre Bogani (vedi foto)
Come direttiva si deve aggirare a sx la base della torre senza nome posta a dx e in basso rispetto alla torre Chiara. Poco dopo l’imbocco del canale lo si attraversa a sx (spesso neve) per portarsi verso un versante detritico che in breve porta a una forcella. Dalla forcella si imbocca a sx un canale con un breve salto di 3°, seguendo il facile ci si porta alla forcella tra la torre Chiara e la punta senza nome. E’ presente qualche rado ometto, per lo più salti di 1°/2°. Dalla forcella inizia la via e le difficoltà.

ITINERARIO

L1/2 100m 3+ Dalla forcella si scende brevemente sull’altro versante e si risale il canalone per una trentina di metri tenendo il lato sx, poi si attraversa portandosi sul versante vero e proprio dello sperone. Si punta a un grande blocco che forma un tetto, recente frana, cordone sotto il tetto.
L3 40m 4 si passa dal foro e si traversa verso dx lungamente su roccia molto precaria di recente frana, si gira lo spigolo a dx superando la verticale della torre Carletto.
L4 70m 5+ Si punta a un diedro/fessura visibile fin da lontano, facile da identificare come passaggio più logico, a metà strozzatura faticosa (cordone incastrato) si sosta a sx della fessura.
L5 40m 5+ traverso a dx in placca e diedro fessurato.
L6 40m 4+ a dx poi dritti per due brevi diedri fessurati intervallati da cenge (cordone incastrato), sosta sullo spigolo.
L7 50m 5 traverso a dx poi diedro aggettante (cordone incastrato all’inizio), poi dopo una placca ci si porta sotto un muro con molte fessure (chiodo di sosta).
L8 30m 6 poi 4 breve traverso a dx verso un pilastrino e fessura/lama con passo duro, sull’appoggiato traversare a sx su un ballatoio fino a un diedrino sotto la cima della torre Carletto (kevlar incastrato in sosta).
L9 15m 6/A0 Un diedrino verticale con uscita difficile (passo di A0 su TCU) porta sulla piccola vetta della torre Carletto. Sosta attrezzata per corda doppia da fare verso N. (Se non si scala la torre per guadagnare tempo puntare direttamente alla forcella)
L10 60m 5 Dalla forcella si scala sullo spigolo fino a un pulpito, si aggira lo spigolo a sx con un passo su knobs su placca esposta, poi più facile fino sotto alla seconda cima, facile da scalare ma che per logica si aggirerebbe a sinstra. Da una spalla sotto il grande puffo (ometto con biglietto, possibilità di fuga a sx). Si disarrampica alla base del camino evidente posto a dx della placca.
L11 20m 5+ nel camino, fino a 1ch. di sosta.
L12 50m 6 poi 5 Si sale una fessura verticale e un diedro, se si tiene a sx fin sotto il grande puffo occorre poi fare una breve doppia (ancoraggio in loco) altrimenti deviare prima a dx.
L13 25m 5 da una piccola grotta uscire a sx con un’esposta traversata.
L14 20m 3 sul filo fin sotto il frate. L14 25m 5+/A1 Sulla sx della placca del frate si segue un sistema di fessure con 4ch. Lasciati dai primi salitori, sosta con 1 ch e sasso incastrato. L15 50m 5+ poi 4+ si traversa a sx girando lo spigolo (ch) poi verticalmente fino alla forcella sotto la cima e per fessura in cima al pilastro più a N del frate (cordone incastrato).
L16 70m 3+ dopo un tratto di disarrampicata si segue il filo fino alla base del “Vecchio”, si scala fin sotto la piastra verticale finale e sul margine dx del pilone c’è un cordino su spuntone. Il vecchio non si scala direttamente ma ci si cala con una breve doppia nel canale a dx che si risale fino alla forcella, da qui è stato scalato per lo spigolo N da Salvaterra e Onorati, 40m 4+, spuntone con fettuccia per corda doppia. Con altri 100m facili si risale in canalone detritico o nevoso per arrivare alla forcella appena sotto il monte Gabbiolo, nei pressi di postazioni belliche.

Discesa: Raggiunto il filo di cresta appena sotto il monte Gabbiolo si scende dal ghiacciaio a N per incrociare la normale della Presanella che sale alla sella di Freshfield e scendere fino al passo Cercen. Attenzione, tratti di neve/ghiaccio a 50°o +, terminale e crepacci. Dal passo si può scendere dalla val Cercen (leggermente più breve) oppure risalire alla bocchetta dei Boci per tornare in val Gabbiolo. Nota: In caso di ritirata, appena prima del Grande Puffo esiste una linea di calata (6-7 doppie su nut e ch.) che verso O porta nel canalone e all’attacco della via, per reperire il primo ancoraggio dalla forcella sotto la grande piastra della cima disarrampicare 10 m verso O fino a reperire 1spit del primo ancoraggio. Tre doppie sulla verticale poi spostarsi a sx faccia a valle.

DISCESA

Raggiunto il filo di cresta appena sotto il monte Gabbiolo si scende dal ghiacciaio a N per incrociare la normale della Presanella che sale alla sella di Freshfield e scendere fino al passo Cercen. Attenzione, tratti di neve/ghiaccio a 50°o +, terminale e crepacci. Dal passo si può scendere dalla val Cercen (leggermente più breve) oppure risalire alla bocchetta dei Boci per tornare in val Gabbiolo. Nota: In caso di ritirata, appena prima del Grande Puffo esiste una linea di calata (6-7 doppie su nut e ch.) che verso O porta nel canalone e all’attacco della via, per reperire il primo ancoraggio dalla forcella sotto la grande piastra della cima disarrampicare 10 m verso O fino a reperire 1spit del primo ancoraggio. Tre doppie sulla verticale poi spostarsi a sx faccia a valle.

MATERIALE

Friends al #3, stoppers, qualche ch., ramponi e piccozza.

Condividi questo articolo

COMMENTI per l'itinerario "Traversata dei Puffi"

Nessun commento per l'itinerario Traversata dei Puffi

Scheda / itinerario
BELLEZZA

stella stella stella stella stella

VERSANTE

Cresta Est

LINK ZONA

Vai all'articolo

LINK

www.francescosalvaterra.com

VOTA / itinerario
VOTO MEDIO UTENTI:
stella stella stella stella stella
Aggiungi la tua valutazione
COMMENTA / itinerario
Ti invitiamo a leggere ed accettare per continuare a usufruire dei nostri Servizi.

Condizioni utilizzo

Gentile utente,

ti informiamo che registrandoti al sito potrai usufruire di una sezione a te dedicata intitolata “Mercatino dell’usato”. Tale sezione si propone di mettere in contatto gli utenti che desiderano vendere, comprare o scambiare beni. Gli accordi stipulati tra gli utenti sono negoziati e conclusi privatamente e Mountain Network Srl (titolare del sito) non interviene in alcun modo nelle trattative. Mountain Network Srl offre la possibilità di effettuare le stesse tramite la propria piattaforma informatica, ma non ne è parte nè si assume alcuna responsabilità sugli oggetti venduti (es. prodotti danneggiati, smarriti, non consegnati, ecc).
L'utente, con la registrazione e con l’utilizzo del Servizio, dichiara di sollevare da ogni responsabilità la Mountain Network Srl per qualsiasi danno subito dall’utilizzazione dello stesso.
L’utente è consapevole che Mountain Network Srl non controlla la veridicità delle informazioni né ha un obbligo di sorveglianza in tal senso.

Qualora decidi di caricare testi, immagini ed ogni altro materiale coperto da copyright sul presente sito, ti impegna ad avere i relativi diritti da parte dell’autore degli stessi ed a manlevare Mountain Network Srl da eventuali pretese di risarcimento danni. Tutti gli altri segni distintivi utilizzati all’interno del sito appartengono ai rispettivi proprietari o licenziatari.
Nessuna parte del sito (compresi testi, immagini ed ogni altro contenuto multimediale) può essere riprodotta o ritrasmessa senza specifica autorizzazione scritta, se non per uso personale non trasferibile. L’utilizzo per qualsiasi fine non autorizzato è espressamente vietato dalla legge.

Ti ricordiamo che tutte le informazioni che potrai trovare all’interno del sito sono di natura puramente descrittiva e non devono essere intese come aventi carattere scientifico o strettamente tecnico (es. itinerari, trekking, consigli e tecniche, ecc ecc). Esse sono frutto di esperienze personali che gli utenti hanno avuto e che hanno deciso di condividere su tale piattaforma, essendo la condivisione lo spirito che anima gli utenti e che ispira il nostro lavoro. Per tale ragione, ogni utente che prosegue la navigazione all’interno del sito, dichiara di manlevare la Mountain Network S.r.l. in caso di danni a persone e/o cose derivanti dalle informazioni ricavate dallo stesso.

In ogni momento Mountain Network S.r.l. si riserva il diritto di sospendere tale servizio senza darne specifico avviso e senza che ciò costituisca violazione di obblighi.

                
 
            


AREA PERSONALE

Inserite email e password scelte al momento della registrazione:

Username:

Password:


RICERCA vie d'arrampicata

GRUPPO

Cima

Nome itinerario

Altri itinerari pubblicati
Planetmountain.com logo
Planetmountain.com è continuamente aggiornato: news, itinerari di trekking, arrampicata, alpinismo, freeride, sci alpinismo, snowboard e arrampicata su ghiaccio su tutte le montagne del mondo. Contiene, inoltre, informazioni tecniche sui materiali, recensioni di libri e video, consigli degli esperti, fotografie, interviste ai protagonisti e report di competizioni.
NEWSLETTER

Iscriviti per ricevere la newsletter settimanale con tutte le novità di planetmountain.com

MERCATINO
Ultimi commenti Rock
  • Via Pilastro Massarotto
    Incredibile itinerario che nella sua difficoltà, e con una ...
    2019-11-12 / Santiago Padrós
  • Sperone ovest Via Maffei - Violi
    Confermo quanto detto da Salvaterra: splendida arrampicata d ...
    2019-07-15 / Michele Lucchini
  • Bastava un Piumino
    Dopo aver sentito che Andrea Simonini e Gianluca Bellamoli h ...
    2016-08-03 / Giuliana Steccanella
  • Bastava un Piumino
    Seconda ripetizione con Tommy Marchesini e Tommy Dezuani 30/ ...
    2016-08-01 / Michele Lucchini