Home page Planetmountain.com

arrowRock arrowVie arrowGran Diedro di Sinistra

Gran Diedro di Sinistra

Primi salitori: Carena-Grassi-Manera-Motti nel Gennaio 1968
Scheda a cura di: Matteo e Luca Enrico
Area: Alpi Graie, Gruppo: Alpi di Lanzo, Cima: Bec de Mea, Stato: Italia, Regione: Piemonte

La Via del Gran Diedro è la prima ad essere stata aperta su questa parete. E' quindi una via storica, tra l’altro molto bella e caratteristica, che sintetizza molto bene un po’ tutti gli stili di arrampicata granitica, dalla fessura alla placca ed i diedri. E’ bene ricordare che, non essendo attrezzata, la via deve essere affrontato solo se si ha dimestichezza con nut, friend e chiodi; d’altra parte è auspicabile che non vengano piazzati fix che toglierebbero a questa via gran parte del suo attuale fascino.

ACCESSO GENERALE

Torino - Germagnano - Cantoira - Chialamberto - Bonzo

ACCESSO

Parcheggiare l’auto nel posteggio accanto alla chiesa. Attraversare la strada e, in prossimità di una fontana di fronte alla chiesa, salire, in mezzo alle case, per una ripida stradina. Seguirla sino ad incontrare una strada asfaltata. Da questa, accanto al muro di cinta di un cortile (cartello in legno con indicazione Bec di Mea), imboccare un sentiero. Costeggiato il muro e attreversato un ruscelletto si giunge in un prato con grosse piante; seguire ancora l’evidente sentiero verso dx sino ad incontrare una deviazione che s’inerpica a sx. Seguire questa deviazione (che fa tornare nella direzione del prato) fino a giungere, dopo pochi minuti, ad un edificio in cemento. Il sentiero è ben individuabile, anche se in questo tratto molto disturbato dalla vegetazione. Il sentiero sale dapprima nel bosco con ripide svolte, per diventare poi un bel sentierone, a mezza costa, in mezzo ad una bella e suggestiva pineta. Dopo la pineta seguono altre ripide svolte e un traverso verso sx; a questo punto si incontra un bivio. Prendere il sentiero in piano verso sx (se si guarda bene c’è una freccia rossa molto scolorita). In breve si giunge in prossimità della parete; salire in mezzo al bosco, come meglio si può, alla base, seguendo qualche ometto. Circa 45 minuti.

ITINERARIO


La via attacca in comune con la Via del Naso, sotto la verticale del grande tetto. Per questa prima lunghezza si può quindi scegliere tra la variante spittata (circa 6a) o il tiro originale (III e IV sprotetti). Una volta arrivato alla cengia con albero, invece che spostarsi a dx verso il diedro spittato (Via del Naso), si attacca direttamente il fessurone, appena a sx della sosta.Dopo qualche metro facile la fessura supera una pancia leggermente strapiombante (grosso chiodo “bong” con fettuccia); è il passo più duro della via, superabile però agevolmente in artificiale (A1). Dopo il ribaltamento sopra la pancia la fessura prosegue netta ma troppo larga per consentire alcuna protezione (IV+ per diversi metri). Salire fin dove la fessura diventa più verticale e spostarsi quindi sulla placca-muro a sx (lametta in posto). I passaggi non sono duri ma un po’ delicati. Salire decisamente in verticale (l’unica protezione da mettere è un chiodino) fino ad un comodo terrazzo all’altezza del grande tetto (V/IV+). Questo è il tiro più spettacolare della via, più impressionante che difficile, ma richiede comunque attenzione…una caduta non è auspicabile. Attaccare quindi il successivo diedro-fessura (la vegetazione disturba un po’) verticale ed atletico (qualche chiodo arrugginito in posto) per arrivare ad un comodo pulpito (15m circa, 6a+). Dalla sosta seguire per alcuni metri il fondo di un diedrino erboso, la fessura diviene man mano più netta e pulita fino a piegare a dx formando un bellissimo diedro. Superato questo si fa sosta (V e 6a). Dalla sosta ci si sposta a dx, aggirando lo spigolino per poi traversare decisamente a dx (alcuni passi delicati e scarsamente proteggibili… attanzione al secondo) fino alla base del tetto finale (V e poi IV+). A questo punto la via originale esce a dx (IV e V) ma è consigliato uscire per l’ultimo tiro della Via del Naso (un passo di 6c, dura arrampicata ad incastro, ottime protezioni a fix).

DISCESA

Dall’ultima sosta calarsi verticalmente sino ad una nicchia (sosta con catena). Da qui calarsi sino alla sosta alla base del diedro del quinto tiro. Da questa sosta si arriva, con una doppia spettacolare sotto il grande tetto (prusik utile) alla cengia con albero. Ancora una breve doppia (circa 20m) riporta alla base. Le quattro doppie, a parte la seconda, sono sulla via.

MATERIALE

In posto solo qualche chiodo, necessari nut, friend, 2 corde da 55m ed eventualmente chiodi e martello.

Condividi questo articolo

COMMENTI per l'itinerario "Gran Diedro di Sinistra"

Nessun commento per l'itinerario Gran Diedro di Sinistra

Scheda / itinerario
BELLEZZA

stella stella stella stella stella

DIFFICOLTÀ

V+/A1

DIFFICOLTÀ OBBLIGATORIA

V+/A1

VERSANTE

Sud-Ovest

LUNGHEZZA DISLIVELLO

150m

LINK ZONA

Vai all'articolo

VOTA / itinerario
VOTO MEDIO UTENTI:
stella stella stella stella stella
Aggiungi la tua valutazione
COMMENTA / itinerario
Ti invitiamo a leggere ed accettare per continuare a usufruire dei nostri Servizi.

Condizioni utilizzo

Gentile utente,

ti informiamo che registrandoti al sito potrai usufruire di una sezione a te dedicata intitolata “Mercatino dell’usato”. Tale sezione si propone di mettere in contatto gli utenti che desiderano vendere, comprare o scambiare beni. Gli accordi stipulati tra gli utenti sono negoziati e conclusi privatamente e Mountain Network Srl (titolare del sito) non interviene in alcun modo nelle trattative. Mountain Network Srl offre la possibilità di effettuare le stesse tramite la propria piattaforma informatica, ma non ne è parte nè si assume alcuna responsabilità sugli oggetti venduti (es. prodotti danneggiati, smarriti, non consegnati, ecc).
L'utente, con la registrazione e con l’utilizzo del Servizio, dichiara di sollevare da ogni responsabilità la Mountain Network Srl per qualsiasi danno subito dall’utilizzazione dello stesso.
L’utente è consapevole che Mountain Network Srl non controlla la veridicità delle informazioni né ha un obbligo di sorveglianza in tal senso.

Qualora decidi di caricare testi, immagini ed ogni altro materiale coperto da copyright sul presente sito, ti impegna ad avere i relativi diritti da parte dell’autore degli stessi ed a manlevare Mountain Network Srl da eventuali pretese di risarcimento danni. Tutti gli altri segni distintivi utilizzati all’interno del sito appartengono ai rispettivi proprietari o licenziatari.
Nessuna parte del sito (compresi testi, immagini ed ogni altro contenuto multimediale) può essere riprodotta o ritrasmessa senza specifica autorizzazione scritta, se non per uso personale non trasferibile. L’utilizzo per qualsiasi fine non autorizzato è espressamente vietato dalla legge.

Ti ricordiamo che tutte le informazioni che potrai trovare all’interno del sito sono di natura puramente descrittiva e non devono essere intese come aventi carattere scientifico o strettamente tecnico (es. itinerari, trekking, consigli e tecniche, ecc ecc). Esse sono frutto di esperienze personali che gli utenti hanno avuto e che hanno deciso di condividere su tale piattaforma, essendo la condivisione lo spirito che anima gli utenti e che ispira il nostro lavoro. Per tale ragione, ogni utente che prosegue la navigazione all’interno del sito, dichiara di manlevare la Mountain Network S.r.l. in caso di danni a persone e/o cose derivanti dalle informazioni ricavate dallo stesso.

In ogni momento Mountain Network S.r.l. si riserva il diritto di sospendere tale servizio senza darne specifico avviso e senza che ciò costituisca violazione di obblighi.

                
 
            


AREA PERSONALE

Inserite email e password scelte al momento della registrazione:

Username:

Password:


RICERCA vie d'arrampicata

GRUPPO

Cima

Nome itinerario

Altri itinerari pubblicati
Planetmountain.com logo
Planetmountain.com è continuamente aggiornato: news, itinerari di trekking, arrampicata, alpinismo, freeride, sci alpinismo, snowboard e arrampicata su ghiaccio su tutte le montagne del mondo. Contiene, inoltre, informazioni tecniche sui materiali, recensioni di libri e video, consigli degli esperti, fotografie, interviste ai protagonisti e report di competizioni.
NEWSLETTER

Iscriviti per ricevere la newsletter settimanale con tutte le novità di planetmountain.com

MERCATINO
Ultimi commenti Ice
  • Distensione
    Via sportiva molto bella, dalla linea logica, in ambiente su ...
    2017-09-14 / Michele Lucchini
  • L'uomo Volante
    Il 10 giugno 2017, insieme all'amico Michele, decidiamo di r ...
    2017-07-12 / Enrico Maioni
  • Gallo George
    Il 16 luglio 2016, invogliati dalla relazione, ci siamo avve ...
    2017-07-12 / Enrico Maioni
  • All-in
    Francesco Salvaterra e Filippo Mosca 27 gennaio 2017, probab ...
    2017-02-02 / Francesco Salvaterra