Home page Planetmountain.com

arrowRock arrowVie arrowNautilus

Nautilus

Primi salitori: Andrea Giorda, Mario Ogliengo, Roberto Perucca 13/05/1982
Scheda a cura di: Andrea Giorda
Area: Alpi Graie, Gruppo: Gran Paradiso2, Cima: Sergent, Valle dell'Orco, Quota: 1761m, Stato: Italia, Regione: Piemonte

Una delle vie più popolari e ripetute della Valle dell’Orco. Scalata piacevole, non difficile e  mai banale, comunque sempre di grande soddisfazione. Lo stile è quello tipico del granito, fessure e diedri. La via originale, che consigliamo, al terzo tiro segue il famoso camino che entra nel cuore del Sergent. E' una via molto adatta a chi vuole impratichirsi nel mettere protezioni veloci, friend e nut.

ACCESSO GENERALE

Da Pont Canavese si segue la statale per Ceresole. Sbucati dal lungo tunnel che parte da Noasca, prima della piana che porta al paese,  si gira ad U a sinistra e si imbocca la vecchia strada. Si lascia alla sin.  il masso con la fessura Kosterlitz, si prosegue e si parcheggia nel piazzale.

ACCESSO

All’attacco si può giungere da sopra seguendo il normale sentiero del Sergent, si attraversa tutta la base della parete e poi si scende  per un ripido canalino. Oppure dal basso, consigliato e più veloce, dal piazzale si prosegue  per la vecchia strada e superato un grande masso che fa da tetto per materiali edili, si individua sulla sin una traccia di sentiero che porta alla base della parete. Pietraie segnate con ometti. 30 min. L’attacco è vicino al bordo destro del ripido canale di destra, che porta alla parete principale del Sergent.

ITINERARIO

L1 -5b una caratteristica grande lama appoggiata e una fessura tonda come una sciabolata caratterizzano l’attacco del primo tiro.
L2 - 4b proseguire per gradoni e poi un bel diedro fessurato
L3 -5a traversare in piano a sinistra , delicato e scivolare nel grande camino del Nautilus, spettacolare e suggestivo. Raggiungere le pietre incastrate e attrezzare  sosta con mezzi propri.
(volendo, ma non è il vero Nautilus, dalla sosta 2 si prosegue dritti lungo un diedro fessurato 6a, variante d’epoca seguita dagli apritori in una ripetizione)
L4- 5a scalare il camino, proseguire superando una sosta a spit, facoltativa e raggiungere una solida pianta dove sostare al termine del primo salto.
Giunti al  grande ripiano che taglia in due la parete, traversare a Ds per circa 70 m.
L5- 4c individuare una facile cengia che sale prima a ds poi a sin, tortuoso,  fino a fare sosta in un diedro che caratterizza tutta la seconda parte.
L6-5c salire il diedro e poi traversare a sin per scalare ad incastro un splendida fessura, tipica della valle dell’Orco.
L7 -6a superare il piccolo  strapiombo soprastante e puntare ad un evidente larice dove poco sopra si trova la sosta. La via originale proseguiva ancora per terreno più rotto, è consuetudine terminare qui e calarsi in doppia alla base.

DISCESA

Con una doppia si raggiunge la sosta di Jedi Master poi la cengia mediana. Si traversa dunque e si individua l’ancoraggio in cima alla spaccatura di Elisir D’incastro. Poi brevemente si scende nel canale fino all’attacco.

MATERIALE

Il Nautilus come testimoniano anche le foto originali,  fu aperto con pochissimo materiale, in linea con lo stile di quegli anni . In gran parte si usarono nut e qualche excentric ( I friend non esistevano). Un chiodo, fu usato  sullo  strapiombino finale sul secondo salto.
Negli anni successivi sono stati aggiunti spit alle soste e poi alcuni anche lungo i tiri, suscitando polemiche con schiodature successive. Il grande camino fu anche offeso con cavi metallici e scatole elettriche durante lo scavo del tunnel stradale. Fortunatamente un gruppo di ragazzi che dobbiamo ringraziare ripulì il tutto con un gran lavoro.
Oggi,  se ci si porta una serie nut e una di friend e  per eccesso si raddoppiano i medi  e i piccoli,  non ci sbaglia. Cordini e 8 rinvii.

Condividi questo articolo

COMMENTI per l'itinerario "Nautilus"

Nessun commento per l'itinerario Nautilus

Scheda / itinerario
BELLEZZA

stella stella stella stella stella

DIFFICOLTÀ

TD- 5c/6a

DIFFICOLTÀ OBBLIGATORIA

5a

VERSANTE

Sud Ovest

LUNGHEZZA DISLIVELLO

260m

LINK

www.planetmountain.com/News/shownews1.lasso?l=1&keyid=39448

VOTA / itinerario
VOTO MEDIO UTENTI:
stella stella stella stella stella
Aggiungi la tua valutazione
COMMENTA / itinerario
Ti invitiamo a leggere ed accettare per continuare a usufruire dei nostri Servizi.

Condizioni utilizzo

Gentile utente,

ti informiamo che registrandoti al sito potrai usufruire di una sezione a te dedicata intitolata “Mercatino dell’usato”. Tale sezione si propone di mettere in contatto gli utenti che desiderano vendere, comprare o scambiare beni. Gli accordi stipulati tra gli utenti sono negoziati e conclusi privatamente e Mountain Network Srl (titolare del sito) non interviene in alcun modo nelle trattative. Mountain Network Srl offre la possibilità di effettuare le stesse tramite la propria piattaforma informatica, ma non ne è parte nè si assume alcuna responsabilità sugli oggetti venduti (es. prodotti danneggiati, smarriti, non consegnati, ecc).
L'utente, con la registrazione e con l’utilizzo del Servizio, dichiara di sollevare da ogni responsabilità la Mountain Network Srl per qualsiasi danno subito dall’utilizzazione dello stesso.
L’utente è consapevole che Mountain Network Srl non controlla la veridicità delle informazioni né ha un obbligo di sorveglianza in tal senso.

Qualora decidi di caricare testi, immagini ed ogni altro materiale coperto da copyright sul presente sito, ti impegna ad avere i relativi diritti da parte dell’autore degli stessi ed a manlevare Mountain Network Srl da eventuali pretese di risarcimento danni. Tutti gli altri segni distintivi utilizzati all’interno del sito appartengono ai rispettivi proprietari o licenziatari.
Nessuna parte del sito (compresi testi, immagini ed ogni altro contenuto multimediale) può essere riprodotta o ritrasmessa senza specifica autorizzazione scritta, se non per uso personale non trasferibile. L’utilizzo per qualsiasi fine non autorizzato è espressamente vietato dalla legge.

Ti ricordiamo che tutte le informazioni che potrai trovare all’interno del sito sono di natura puramente descrittiva e non devono essere intese come aventi carattere scientifico o strettamente tecnico (es. itinerari, trekking, consigli e tecniche, ecc ecc). Esse sono frutto di esperienze personali che gli utenti hanno avuto e che hanno deciso di condividere su tale piattaforma, essendo la condivisione lo spirito che anima gli utenti e che ispira il nostro lavoro. Per tale ragione, ogni utente che prosegue la navigazione all’interno del sito, dichiara di manlevare la Mountain Network S.r.l. in caso di danni a persone e/o cose derivanti dalle informazioni ricavate dallo stesso.

In ogni momento Mountain Network S.r.l. si riserva il diritto di sospendere tale servizio senza darne specifico avviso e senza che ciò costituisca violazione di obblighi.

                
 
            


AREA PERSONALE

Inserite email e password scelte al momento della registrazione:

Username:

Password:


RICERCA vie d'arrampicata

GRUPPO

Cima

Nome itinerario

Altri itinerari pubblicati
Planetmountain.com logo
Planetmountain.com è continuamente aggiornato: news, itinerari di trekking, arrampicata, alpinismo, freeride, sci alpinismo, snowboard e arrampicata su ghiaccio su tutte le montagne del mondo. Contiene, inoltre, informazioni tecniche sui materiali, recensioni di libri e video, consigli degli esperti, fotografie, interviste ai protagonisti e report di competizioni.
NEWSLETTER

Iscriviti per ricevere la newsletter settimanale con tutte le novità di planetmountain.com

Ultimi commenti Ice
  • Distensione
    Via sportiva molto bella, dalla linea logica, in ambiente su ...
    2017-09-14 / Michele Lucchini
  • All-in
    Francesco Salvaterra e Filippo Mosca 27 gennaio 2017, probab ...
    2017-02-02 / Francesco Salvaterra
  • Una via per te fatta in tre
    Prima ripetizione effettuata il 3/11. Da rettificare la diff ...
    2015-11-13 / maurizio piller%20hoffer
  • Via Hruschka
    Salita il 18 marzo 2015 con Alice, Federico e Stefano. Via v ...
    2015-03-20 / Giovanni Zaccaria