Home page Planetmountain.com

arrowIce arrowItinerari arrowGoulotte della Z

Goulotte della Z - Cima di Rosso - Valmalenco

Primi salitori: Alberto Rusconi, Mario Vannuccini 01/06/2021
Scheda a cura di: Mario Vannuccini, Guida Alpina
Area: Alpi della Bernina, Gruppo: Masino - Bregaglia, Cima: Cima di Rosso - Valmalenco, Quota: 3366m, Stato: Italia, Regione: Lombardia

La Goulotte della Z segue il solco di destra dei due che incidono la parete sud della Cima di Rosso. E’ generalmente in condizioni in aprile e maggio. Le difficoltà sono concentrate nel primo terzo, dove si affrontano brevi risalti di ghiaccio fino a 85°. La parte alta della via interseca probabilmente uno storico itinerario dei fratelli Calegari del 1911, l’unico aperto in precedenza sulla parete.

ACCESSO

Ci sono due possibilità; la prima, in giornata da Chiareggio, consiste nel percorrere per intero la Val Sissone fin sotto le Cime di Chiareggio. Piegando a destra si risalgono le morene del Ghiacciaio del Sissone e, costeggiata la lunga bastionata rocciosa che sostiene il Passo Sissone, si raggiunge finalmente il lobo più settentrionale del ghiacciaio fino alla base della parete sud della Cima di Rosso (4 ore). La goulotte è visibile solo all’ultimo! Volendo bivaccare al Rifugio Del Grande-Camerini, invece, dal rifugio si scende brevemente per portarsi nell’anfiteatro meridionale della Cima Vazzeda (tratto con catena). Si punta, in salita verso sud-ovest, a una spalla posta a 2650 m di quota lungo il crinale divisorio con l’ampia conca del Sissone (qui si trova la croce Odello). Persi alcuni metri di dislivello lungo l’opposto versante si percorre in leggera salita il grande catino del Sissone fin sotto la bastionata che sostiene il Passo omonimo, raccordandosi così all’itinerario precedente (2 ore dal Del Grande-Camerini). Attenzione! Prima del periodo pasquale la strada che porta a Chiareggio è chiusa.

ITINERARIO

La salita è molto intuitiva, percorre la goulotte obliqua verso destra fino a quando la stessa perde pendenza e si biforca. Si prosegue allora piegando a sinistra lungo il ramo rettilineo che punta alla vetta, su difficoltà decrescenti, fino a sbucare sulla cresta ovest a poche decine di metri dalla Cima di Rosso 3366 m (possibile cornice in uscita).

DISCESA

Lungo la cresta sud-ovest, con alcuni facili passaggi di misto, si raggiunge una spalla e la sottostante cresta pressoché pianeggiante che unisce la Cima di Rosso al Monte Sissone. Si tocca così la modesta depressione del Passo Sissone 3146 m. La discesa più breve, non facile, prosegue in corda doppia lungo la sottostante, verticale parete est. Si devono effettuare 4 corde doppie da 50 metri da attrezzare, sovrastati da cornici incombenti, fino ad atterrare sul Ghiacciaio del Sissone e seguire a ritroso la via dell’avvicinamento. Altrimenti dal Passo Sissone si segue facilmente il Ghiacciaio del Forno (crepacci) e, giunti a una quota di 2500 metri, si imbocca a destra il vallone tributario che porta alla Cima di Val Bona. Raggiunti i pendii sommitali sotto questa vetta, si piega a destra a toccare il Passo Vazzeda 2966 m, dal quale si cala al Rifugio Del Grande-Camerini e a Chiareggio

MATERIALE

2 corde; viti da ghiaccio; alcuni friend medio-piccoli; assortimento di chiodi da roccia indispensabile per la discesa dal Passo Sissone

Condividi questo articolo

COMMENTI per l'itinerario "Goulotte della Z"

Nessun commento per l'itinerario Goulotte della Z

Scheda / itinerario
BELLEZZA

stella stella stella stella stella

DIFFICOLTÀ

III; WI3 (IV la discesa in doppia dal Passo Sissone) con brevi passaggi fino a 85°

VERSANTE

Sud

LUNGHEZZA DISLIVELLO

300m; sviluppo di oltre 450m

LINK ZONA

Vai all'articolo

LINK

www.guidealpine.net

RICERCA cascate di ghiaccio

GRUPPO

Cima

Nome itinerario

Altri itinerari pubblicati
Planetmountain.com logo
Planetmountain.com è un sito che tratta di arrampicata, alpinismo, trekking, vie ferrate, freeride, sci alpinismo, snowboard, racchette da neve, arrampicata su ghiaccio su tutte le montagne del mondo. Contiene inoltre informazioni tecniche sui materiali, recensioni di libri e video, consigli degli esperti, foto di montagna, competizioni di arrampicata sportiva.
ATTENZIONE
Le indicazioni riportate sono indicative e soggette a cambiamenti dovuti alla natura stessa della montagna. Dato il rischio intrinseco nella pratica di alcune attività trattate, PlanetMountain.com non si assume nessuna responsabilità per l'utilizzo del materiale pubblicato o divulgato.
NEWSLETTER

Iscriviti per ricevere la newsletter settimanale con tutte le novità di planetmountain.com

Ultimi commenti Rock
  • Vino e cioccolato
    Il 16/05/2021 con Diego Toigo abbiamo ripetuto la via, siamo ...
    2021-05-17 / Santiago Padrós
  • Luce del Primo Mattino
    11 marzo 2021 Jacopo Pellizzari e Francesco Salvaterra. Molt ...
    2021-03-12 / Francesco Salvaterra
  • Vento di passioni
    Una salita dal carattere alpinistico, dove bisogna protegger ...
    2021-03-08 / Francesco Salvaterra