Home page Planetmountain.com
Jongwon Chon durante la quinta tappa della Coppa del Mondo Boulder 2016 a Innsbruck, Austria
Fotografia di Eddie Fowke / IFSC
Shauna Coxsey durante la quinta tappa della Coppa del Mondo Boulder 2016 a Innsbruck, Austria
Fotografia di Eddie Fowke / IFSC
2. Janja Garnbret 1. Shauna Coxsey 3. Miho Nonaka, podio femminile dela quinta tappa della Coppa del Mondo Boulder 2016 a Innsbruck, Austria
Fotografia di Eddie Fowke / IFSC
2. Tomoa Narasaki 1. Jongwon Chon 3. Sean McColl, podio maschile della quinta tappa della Coppa del Mondo Boulder 2016 a Innsbruck, Austria
Fotografia di Eddie Fowke / IFSC

Coppa del Mondo Boulder 2016: Shauna Coxsey e Jongwon Chon vincono ad Innsbruck

di

Sabato 21 maggio a Innsbruck (Austria) Shauna Coxsey e Jongwon Chon si sono aggiudicati la quinta tappa della Coppa del Mondo Boulder 2016. Medaglia d'argento per Janja Garnbret e Tomoa Narasaki, bronzo per Miho Nonaka e Sean McColl.

Innsbruck è da tempo una vetrina importante della Coppa del Mondo Boulder e la finale della quinta tappa, andata in onda sabato sera, di certo non ha deluso le aspettative. Dopo il record di participanti nelle qualifiche (67 donne e 108 uomini), circa 3700 spettatori hanno assistito all'atto finale, vinto dalla climber inglese Shauna Coxsey che dopo il suo passo falso in India una settimana fa ha ripreso il controllo della Coppa vincendo la quarta gara di stagione. Che significa, in pratica, che quest'anno la Coxsey ha vinto ogni finale per la quale è riuscita a qualificarsi.

La Coxsey si era qualificata ultima per la fase decisiva, parimerito con la favorita di casa Anna Stöhr, ma poi l'inglese ha impostato un ritmo che nessuna è riuscita a seguire chiudendo subito due boulder al primo colpo. Inizialmente Megan Mascarenas ha mantenuto il passo, salendo pure lei i primi due boulder al primo tentativo, ma il terzo si è dimostrato troppo difficile per la giovane statunitense che alla fine è scivolata al 4° posto. Anche se la giapponese Miho Nonaka è stata la più veloce a risolvere blocco #3, il 4° ed ultimo ostacolo è stato uno scontro tra la Coxsey e la giovane superstar slovena Janja Garnbret, completamente a suo agio ad Innsbruck nonostante questa fosse soltanto la sua seconda gara boulder senior.

Quando i riflettori hanno illuminato l'ultimo blocco le due erano spareggiate da un solo tentativo a favore della Coxsey. La britannica, in forma come non mai, ha mantenuto i nervi saldi per chiudere anche questo al primo giro, completando quindi la sua corsa con 4 top in 8 tentativi. Garnbret, già campionessa del mondo della sua categoria junior, ha vinto la sua prima medaglia d'argento in una gara senior con 4 top in 10 tentativi, 3 in meno rispetto alla giapponese Miho Nonaka che si è portata a casa la medaglia di bronzo dopo l'oro vinto in India la scorsa settimana. La pluri-vincitrice della Coppa del Mondo Anna Stöhr ha deliziato il pubblico di casa e ha dimostrato di aver superato l'infortunio al dito subito l'anno scorso piazzandosi al 5° posto davanti alla giapponese Akiyo Noguchi e alla coreana Sol Sa, rispettivamente 6° e 7°, dopo quella che dev’essere stata una finale piuttosto frustrante e deludente per entrambe – solo un top per la Noguchi, e soltanto 3 zone bonus per la Sa.

Nella gara maschile, l'ultimo round è stato tutt'altro che deludente per il detentore della Coppa del Mondo 2015, Jongwon Chon. Il giovane coreano è partito penultimo, visto che nella Semifinale si era qualificato alle spalle di un caricatissimo Sean McColl che fino a Innsbruck aveva avuto una stagione decisamente sotto tono e, a volte, anche un po' sfortunata. Chon ha posto le basi per la vittoria salendo boulder #1 al primo tentativo e boulder #2 al secondo. Il suo flash del blocco #3 gli ha assicurato la vittoria - la prima in questa stagione - già prima dell'ultimo problema. Partito a rilento, il giapponese Narasaki ha recuperato chiudendo gli ultimi due boulder per assicurarsi l'argento, mentre McColl è salito sul terzo gradino del podio dopo aver superato il lettone Rolands Rugens per un margine praticamente inesistente - soltanto un paio tentativi in meno per raggiungere la zona bonus. Il russo Dmitrii Sharafutdinov si è trovato nell'insolita posizione di non riuscire a chiudere un singolo blocco in finale, ma almeno è riuscito a raggiungere due zone bonus, mentre nonostante tutti i suoi sforzi il ceco Martin Stranik proprio non è riuscito ad entrare in sintonia con i blocchi ed ha chiuso senza nemmeno una zona bonus.

Dal punto di vista degli azzurri c'è da segnalare la buona performance di Stefan Scarperi, Gabriele Moroni e Michael Piccolruaz; tutti e tre si sono qualificati per la semifinale, purtroppo però non sono riusciti ad andare oltre. Alla fine si sono piazzati 13°, 15° e 17° rispettivamente, davanti a Filip Schenk (49°), Marcello Bombardi (55°), David Piccolruaz (65°), Alessandro Palma e Riccardo Piazza (81° parimerito). Migliore tra le donne italiana Annalisa De Marco (31°), davanti a Giorgia Tesio (35°), Anna Borella (43°) ed Andrea Ebner (59°).

La prossima tappa della Coppa del Mondo Boulder si terrà a Vail, USA, il 10-11 giugno.


IFSC Climbing Worldcup (B) - Innsbruck (AUT) 2016
Maschile
1 Jongwon Chon KOR 3t4 3b4
2 Tomoa Narasaki JPN 2t9 4b13
3 Sean McColl CAN 1t3 2b4
4 Rolands Rugens LAT 1t3 2b8
5 Dmitrii Sharafutdinov RUS 0t 2b10
6 Martin Stranik CZE 0t 0b

7 Manuel Cornu FRA
8 Thomas Caleyron FRA
9 Mickael Mawem FRA
10 Kokoro Fujii JPN
11 Alban Levier FRA
12 David Barrans GBR
13 Stefan Scarperi ITA
14 Jernej Kruder SLO
15 Gabriele Moroni ITA
16 Alexey Rubtsov RUS
17 Nathan Phillips GBR
17 Michael Piccolruaz ITA
19 Kipras Baltrunas LTU
20 Andre Difelice CAN
21 Sergii Topishko UKR
22 Jakob Schubert AUT
23 Bjørn Arnel Iisager DEN
23 Alex Khazanov ISR
25 Gholamali Baratzadeh IRI
25 Jonatan Flor Vazquez ESP
27 Rustam Gelmanov RUS
27 Tomoaki Takata JPN
29 Alexander Averdunk GER
29 David Firnenburg GER
31 Jan Hojer GER
31 Georg Parma AUT
33 Tyler Landman GBR
33 Vadim Timonov RUS
33 Gregor Vezonik SLO
36 Jeremy Bonder FRA
37 Max Prinz GER
37 Domen Skofic SLO
39 Nicky De Leeuw NED
39 Yuji Fujiwaki JPN
41 Austin Geiman USA
41 William Ridal GBR
41 Keita Watabe JPN
44 Benjamin Blaser SUI
44 Jan-Luca Posch AUT
44 Max Rudigier AUT
47 Tsukuru Hori JPN
48 Andrzej Mecherzynski- Wiktor POL
49 Yoshiyuki Ogata JPN
49 Filip Schenk ITA
51 Alfons Dornauer AUT
51 Jorg Verhoeven NED
53 Jakub Glowka POL
53 Baptiste Ometz SUI
55 Marcello Bombardi ITA
55 Eric Lopez Mateos ESP
57 Moritz Hans GER
57 Stephane Hanssens BEL
59 Lukas Ennemoser AUT
59 Sergio Verdasco Urizal ESP
61 Matthias König SUI
61 Bozhidar Lyubenov BUL
63 Borna Cujic CRO
63 Jakub Jodlowski POL
65 Josh Larson USA
65 David Piccolruaz ITA
67 Andreas Aufschnaiter AUT
67 Kevin Heiniger SUI
69 Florian Klingler AUT
69 Ivan Pevec CRO
71 Sergii Karpin UKR
71 Bernhard Röck AUT
73 Vilimantas Petrasiunas LTU
73 Atsushi Shimizu JPN
75 Štefan Bednar SVK
75 Elias Weiler AUT
77 Nils Favre SUI
77 Falco Filotto BOT
77 Pol Roca Lopez ESP
80 Matthias Erber AUT
81 Alessandro Palma ITA
81 Riccardo Piazza ITA
83 Arnaud Ansion BEL
83 Rolf -Martin Bjørngaard NOR
85 Oldrich Klapal CZE
85 Martin Penkov BUL
87 Petar Ivanov BUL
87 Krešimir Morić CRO
89 Ilari Juho Kelloniemi FIN
89 Sergio Pastor Martínez ESP
91 Hristo Altanchev BUL
91 Javier Cano Blazquez ESP
91 Nikola Kramaric CRO
94 Övgün Yildirim TUR
95 Lukas Geukens BEL
95 Stepan Stranik CZE
97 Zorbey Aktuyun TUR
97 Will Johnson CAN
99 Nikola Petrov BUL
99 Efe Can Sevil TUR
101 Vladislav Angelov BUL
101 Anton Kukhar UKR
103 Charalampos Gemenetzi CYP
103 Luka Kivela CRO
103 Lee Zong Jun Nicholas SIN
103 Christopher Smith USA
103 Arda Kadi̇r Uruluer TUR
108 Abdulla Aldoseri BRN

Femminile
1 Shauna Coxsey GBR 4t8 4b8
2 Janja Garnbret SLO 4t10 4b9
3 Miho Nonaka JPN 4t13 4b10
4 Megan Mascarenas USA 2t2 3b3
5 Anna Stöhr AUT 2t11 4b8
6 Akiyo Noguchi JPN 1t3 2b2
7 Sol Sa KOR 0t 3b3

8 Melissa Le Neve FRA
9 Stasa Gejo SRB
10 Jessica Pilz AUT
11 Katharina Posch AUT
12 Monika Retschy GER
13 Petra Klingler SUI
13 Berit Schwaiger AUT
15 Leah Crane GBR
16 Katharina Saurwein AUT
17 Michaela Tracy GBR
18 Tjasa Slemensek SLO
19 Alannah Yip CAN
20 Ekaterina Andreeva RUS
21 Fanny Gibert FRA
21 Yuka Kobayashi JPN
23 Chloé Caulier BEL
23 Lilli Kiesgen GER
25 Sierra Blair-Coyle USA
25 Alizée Dufraisse FRA
25 Karoline Sinnhuber AUT
28 Lisa Chulich USA
29 Mathilde Becerra FRA
29 Petra Ruzickova CZE
31 Annalisa De Marco ITA
31 Hannah Midtboe NOR
33 Julija Kruder SLO
33 Saari Watanabe JPN
35 Clementine Kaiser FRA
35 Giorgia Tesio ITA
37 Natalie Bärtschi SUI
37 Franziska Sterrer AUT
39 Romane Grandcoing FRA
39 Magdalena Röck AUT
41 Michelle Kim Theisen DEN
41 Elise Sethna CAN
43 Anna Borella ITA
43 Tara Hayes GBR
45 Johanna Holfeld GER
45 Sofya Yokoyama SUI
47 Katarzyna Ekwinska POL
47 Valeri Kremer ISR
49 Katrine Vandet Salling DEN
49 Vera Zijlstra NED
51 Johanna Färber AUT
51 Margaryta Zakharova UKR
53 Dominika Dupalova CZE
53 Tina Johnsen Hafsaas NOR
55 Miwa Oba JPN
55 Julia Pinggera AUT
57 Anna Laitinen FIN
57 Itziar Zabala Zurinaga ESP
59 Karina Bilkova CZE
59 Andrea Ebner ITA
61 Paulina Kalandyk POL
61 Anastasija Teriochina LTU
63 Olga Niemiec POL
63 Agniete Seibokaite LTU
65 Mária Čelková SVK
65 Tabea Schwab SUI
67 Fatma Basoglu Kabran TUR
67 Daniela Kotrbova CZE

Condividi questo articolo

CERCA nelle news

AREA

TIPOLOGIA

Ricerca nei testi

Autore

EXPO / Prodotti
EXPO / News dalle Aziende
Planetmountain.com logo
Planetmountain.com è continuamente aggiornato: news, itinerari di trekking, arrampicata, alpinismo, freeride, sci alpinismo, snowboard e arrampicata su ghiaccio su tutte le montagne del mondo. Contiene, inoltre, informazioni tecniche sui materiali, recensioni di libri e video, consigli degli esperti, fotografie, interviste ai protagonisti e report di competizioni.
FORUM
MERCATINO
Ultimi commenti Ice
  • Distensione
    Via sportiva molto bella, dalla linea logica, in ambiente su ...
    2017-09-14 / Michele Lucchini
  • All-in
    Francesco Salvaterra e Filippo Mosca 27 gennaio 2017, probab ...
    2017-02-02 / Francesco Salvaterra
  • Una via per te fatta in tre
    Prima ripetizione effettuata il 3/11. Da rettificare la diff ...
    2015-11-13 / maurizio piller%20hoffer
  • Via Hruschka
    Salita il 18 marzo 2015 con Alice, Federico e Stefano. Via v ...
    2015-03-20 / Giovanni Zaccaria