Home page Planetmountain.com
Evidenti segni di corrosione in ambiente marino, su una sosta sulla via Fatti non Foste a Monte Gallo, Sicilia, realizzata solo pochi anni fa con acciaio inox 304.
Fotografia di www.webmontagne.fr
INFORMAZIONI / informazioni e collegamenti:

Per l'UIAA nelle falesie marine è raccomandato chiodare solo utilizzando il titanio

di

Maurizio Oviglia porta l'attenzione sul nuovo documento dell’ UIAA (Union Internationale des Associations d'Alpinisme) con indicazioni per produttori, chiodatori e frequentatori delle falesie marine riguardante la sicurezza dei fix e la spittatura delle vie d'arrampicata in ambiente marino.

Dopo i casi di rottura di fix in acciaio inox, che nel 2012 insieme a Claude Remy avevamo denunciato su planetmountain.com, si sapeva che l’UIAA era al lavoro per modificare la norma UNI EN 959 (UIAA 123), indicando quale fosse il materiale più idoneo da utilizzare nelle falesie in prossimità del mare, stante il fatto che è apparso chiaro a tutti che alcuni tipi di acciaio in questi siti possono rompersi a distanza di poco tempo con carichi di rottura molto bassi.

Recentemente sul sito dell’UIAA è stato pubblicato un comunicato in inglese e francese che rende noto i risultati e le conclusioni a cui sono giunti i ricercatori, dopo anni di lavoro. Purtroppo, secondo il testo che alleghiamo, pare che solo il titanio (e quindi neanche l’acciaio ad alta resistenza corrosione HCR) sia indicato nei luoghi classificati ad alto rischio. Il comunicato identifica anche quali sono le falesie più soggette a corrosione interna, e si rivolge espressamente con delle indicazioni ai praticanti, ai chiodatori, ai produttori.

Alla luce di questi risultati, appare evidente, come peraltro si fa notare, che attrezzare una falesia in ambiente marino necessita oggi di un investimento economico importante che, continua il testo, non può più essere sostenuto a titolo gratuito da qualche volontario. Tutta la comunità degli arrampicatori (o un ente per essa) si deve far carico della richiodatura e monitoraggio di queste falesie ad alto rischio corrosione.

di Maurizio Oviglia

DOWNLOAD DAL SITO WWW.THEUIAA.ORG
- Scarica il comunicato in inglese
- Scarica il comunicato in francese


Info: www.theuiaa.org

ARTICOLI SU PLANETMOUNTAIN.COM

19/05/2012 - Sicurezza dei fix per l'arrampicata in ambiente marino
15/06/2012 - Sicurezza dei fix in ambiente marino, la riunione - convegno del Cai di Cagliari
19/06/2012 - Corrosione dei fix inox per l'arrampicata in ambiente marino: lo stato della normativa
22/01/2013 - Sicurezza dei fix per arrampicata in ambiente marino: il commento di un tecnico 'del mestiere'
16/10/2013 - San Vito Climbing Festival – Bolting Edition
15/12/2014 - Falesie a rischio sul mare: interdizione o richiodatura?
14/05/2015 - Riattrezzatura con materiale 'marino' in Sardegna da parte di Louis Piguet

Condividi questo articolo

CERCA nelle news

AREA

TIPOLOGIA

Ricerca nei testi

Autore

EXPO / Prodotti
EXPO / News dalle Aziende
Planetmountain.com logo
Planetmountain.com è continuamente aggiornato: news, itinerari di trekking, arrampicata, alpinismo, freeride, sci alpinismo, snowboard e arrampicata su ghiaccio su tutte le montagne del mondo. Contiene, inoltre, informazioni tecniche sui materiali, recensioni di libri e video, consigli degli esperti, fotografie, interviste ai protagonisti e report di competizioni.
FORUM
MERCATINO
Ultimi commenti Ice
  • Distensione
    Via sportiva molto bella, dalla linea logica, in ambiente su ...
    2017-09-14 / Michele Lucchini
  • All-in
    Francesco Salvaterra e Filippo Mosca 27 gennaio 2017, probab ...
    2017-02-02 / Francesco Salvaterra
  • Una via per te fatta in tre
    Prima ripetizione effettuata il 3/11. Da rettificare la diff ...
    2015-11-13 / maurizio piller%20hoffer
  • Via Hruschka
    Salita il 18 marzo 2015 con Alice, Federico e Stefano. Via v ...
    2015-03-20 / Giovanni Zaccaria