Home page Planetmountain.com
Sosta della via Spigolo Fuili - Cala Fuili Spiaggia Est (Cala Gonone)
Fotografia di Louis Piguet
Relais della via Spigolo Fuili - Cala Fuili Spiaggia Est (Cala Gonone)
Fotografia di Louis Piguet
Sosta di Nesquik, Settore Petit bateau, Cala Fuili (Cala Gonone)
Fotografia di Louis Piguet

Louis Piguet continua la sua opera di richiodatura delle vie di arrampicata in Sardegna

di

Il climber svizzero Louis Piguet, che si era preso a cuore il problema della sostituzione dei vecchi ancoraggi arrugginiti e quelli inox in AISI 304 oggetto di corrosione interna, continua la sua titanica opera di riattrezzatura dei siti marini della Sardegna.

Vi avevo dato conto in un precedente report delle vie riattrezzate da Louis, ora se ne sono aggiunte molte altre, che tiene a rendere pubbliche. Come è noto, Louis dà la preferenza ai settori più facili e frequentati, piuttosto che alle vie difficili. Come lui stesso ricorda, le zone marine prima di nuove chiodature, necessiterebbero di una richiodatura di quelle esistenti. E Louis, non v’è dubbio, ogni anno dimostra con i fatti le sue convinzioni. Di seguito il report di Louis Piguet (Maurizio Oviglia)

Pranu Sartu (Buggerru): ho terminato la riattrezzatura della via lunga Litri e litri di vino cattivo, un fix (inox) della prima sosta in basso si è spezzato quando mi sono appeso (!). Ora tutta la via è stata riattrezzata, con le calate partendo dalla cima in modo da evitare di traversare da Riflessi Magici in basso...

A Pranu Sartu ho dunque riattrezzato le seguenti multipitches: Plus loin sera la mer, Il canto del sifone, Pista Ciclabile, Thalassa, Riflessi Magici, La Signora delle cappelle et Litri & Litri di vino cattivo.

Su Gurruthone (Lanaitto, Oliena): nell’ordine da destra a sinistra come si arriva dal sentiero:
(* = anno di riattrezza tura della via o della sosta)
- Buon divertimento (*2012) 5b 32m
- O2M  (LPi *2012) 6a 32m
- Mandragola (*2012) 6a 32m
- Leopard 6a 32m (*2012)
- Bonsaï 5c 30m (*2012)
- Bella  5c 22m (LPi 2015)
- Luna  6a 18m (LPi 2016)
- Mon Amour (P. Fancello) 6c 22m
- Lakana 6b+ 20m (LPi 2012)
- Sieste en mai 6b 20m (LPi 2009)
- Terre Brune 6a+ 28m (LPi 2010)
- Mamuthones 5b+ 28m (LPi 2010)
- 11 de capidanne 6a 28m (*2010)
- Sa Chicchera 6a 20m
- Maria 5c 20m
- Ciao Ciao Sardegna 5c, 5c 40m *(2013) necessaria corda da 80m
- Scirocco 6a, 6a 40m (LPi 2009) necessaria corda da 80m
- La Roncola 5b, 6a 40m (*2013) necessaria corda da 80m
- Biuda 6a 30m (*2013)
- Era un’ piacere 5c 31m  (LPi 2013)
- L’Ami René 6° 30m (LPi 2011)
- Qua 5c 25m (* 2009)
- Quo 6a 25m (* 2009)
- Qui 6a+ 25m (* 2009)
- Maestro Piero 5c 27m (* 2010)
- Manuela 6a 15m P. Fancello
- La Mano è stanca 7a 15m E. Lecis (* relais 2010)

Budinetto (Cala Gonone) cambiate tutte le soste nel giugno 2014, e aggiunte dalla sinistra della falesia:
- Biddoi (Salvatore de l’ovile) 4c 16m (LPi 2014)
- Stockhorn Sport
- a destra di Sta Peppina vergine: “Il Soriso di Sascha” 6a 28m
- a destra di Gecko in calore: “Come à Chamonix” 5b 25m
- Con vista sul’mare 5a 22m (LPi 2014)

Cala Fuili Spiaggia Est (Cala Gonone): riattrezzate tutte le soste in fittoni inox Marino (LPi giugno 2016)
Riattrezzate interamente in inox Marino le seguenti vie:
- Manga (17. Unbennant in Pietra di Luna) 5a 20m
- Zia Lillith
- Spigolo Fuili (confrontare le foto della sosta sulla roccia, e una volta tolta! L’espansione non aveva funzionato e sarebbe uscita nel caso di una trazione assiale!)
- Porto io i nuts
- Mad Max (nuova sosta uscendo diritti)

Cala Fuili Spiaggia Ovest (Cala Gonone): Tutte le vie riattrezzate in fittoni inox Marino (LPi 2015 & aprile, maggio & giugno 2016), salvo la 41, 42 & 43.
- poi aggiunta a destra di Ponente: "Il bacio della sirena" 5b 15m (LPi 2016) che termina sulla stessa sosta di Ponente
- Partenza di "È pericoloso sporgersi" sul blocco in mare, prima lunghezza 5a 20m, poi seconda lunghezza 6b+, e ritorno a terra ai piedi di Kho phi phi in moulinette. Corda da 70m è ok.

Cala Fuili Settore Petit bateau (Cala Gonone):
- Nesquik : sostituita la sosta alla francese, troppo pericolosa per questo genere di settore!!! (vedere le foto!!!) Sostituito con una sosta in inox marino. (giugno 2016)
- aggiunto un maillon rapide & un anello inox sul punto in alto della sosta alla francese, che era meno consumata di quella di Nesquik ! (vie da 57 a 60)

Questo genere di sosta può andar bene nelle vie che non son troppo frequentate. Ma per un uso intensivo come nel settore Petit Bateau (più di 15 cordate al giorno!) il punto superiore è troppo sollecitato e si usura rapidamente! Inoltre, il punto inferiore resinato di traverso, offre una resistenza più che discutibile alla torsione!

La stessa osservazione vale per le soste con un moschettone usurato come dimostrano le foto allegate, vengono consumati sempre nel medesimo punto e divengono molto pericolosi! Personalmente ho scelto il sistema ad anelli liberi, che ruotano e quindi non si usurano quasi mai. (Louis Piguet)

Condividi questo articolo

CERCA nelle news

AREA

TIPOLOGIA

Ricerca nei testi

Autore

EXPO / Prodotti
EXPO / News dalle Aziende
Planetmountain.com logo
Planetmountain.com è continuamente aggiornato: news, itinerari di trekking, arrampicata, alpinismo, freeride, sci alpinismo, snowboard e arrampicata su ghiaccio su tutte le montagne del mondo. Contiene, inoltre, informazioni tecniche sui materiali, recensioni di libri e video, consigli degli esperti, fotografie, interviste ai protagonisti e report di competizioni.
FORUM
Ultimi commenti Ice
  • All-in
    Francesco Salvaterra e Filippo Mosca 27 gennaio 2017, probab ...
    2017-02-02 / Francesco Salvaterra
  • Una via per te fatta in tre
    Prima ripetizione effettuata il 3/11. Da rettificare la diff ...
    2015-11-13 / maurizio piller%20hoffer
  • Via Hruschka
    Salita il 18 marzo 2015 con Alice, Federico e Stefano. Via v ...
    2015-03-20 / Giovanni Zaccaria
  • Tupac Amaru - Carpe Diem
    la cascata è stata salita nel 97 da carlotti e compagni. r ...
    2015-01-06 / francesco lamo